sabato, 21 Settembre 2019 - 21:14
Home / Notizie / Motorsport / Citroen Italia ritorna ufficialmente nel Campionato Italiano Rally 2019
La livrea non è ancora stata svelata; in questa foto l'auto è impegnata nel campionato rally portoghese

Citroen Italia ritorna ufficialmente nel Campionato Italiano Rally 2019

Tempo di lettura: 2 minuti.

Citroen Italia prosegue sull’onda lunga dei festeggiamenti per i 100 anni di attività annunciando il ritorno ufficiale al Campionato Italiano Rally dopo aver chiuso un 2018 ricco di successi (le immatricolazioni sono cresciute del 5%, nonostante una contrazione del mercato). Forti di questi risultati, la filiale italiana del Double Chevron ha deciso di tornare a pieno titolo tra le fila del Campionato Italiano Rally 2019.

La vettura scelta per lottare per il titolo Tricolore è la C3 R5 sviluppata dal reparto corse del Double Chevron e che è stata “affinata” con la partecipazione ad alcune prove del mondiale WRC-2. Per l’auto verrà dedicata una livrea ad hoc mentre, dal punto di vista tecnico, l’auto sarà gommata Pirelli e gestita dalla struttura tecnica di Fabrizio Fabbri. Ancora da annunciare i piloti, con la possibilità di vedere un cambio di casacca per l’eterno Paolo Andreucci.

“Il nostro Gruppo, forte della leadership rallistica maturata nell’ultimo decennio in Italia, mette a disposizione tutto il proprio know-how per questa nuova sfida. Il motorsport è centrale per tutti i nostri brand nelle attività di marketing e di comunicazione ed il progetto di Citroën si inserisce all’interno di questa strategia. Progetto che sarà a supporto dei successi commerciali della C3 e celebrerà il Centenario del Marchio Citroën fondato nel 1919”.

          Carlo Leoni, Direttore Comunicazione e Relazioni Esterne PSA Italia

Il debutto nel Campionato Italiano Rally 2019 di Citroen Italia avverrà ad inizio primavera, al Rally Il Ciocco e Valle del Serchio (22-24 marzo). Ad esso seguiranno gli appuntamenti con il Rally di Sanremo (12-14 aprile), con la leggendaria Targa Florio (9-12 maggio), l’appuntamento mondiale del Rally Italia Sardegna (14-16 giugno), con il Rally Roma Capitale (19-21 luglio), con Rally del Friuli Venezia Giulia (30-31 agosto).

Poi, gran chiusura della stagione in autunno con il 37° Rally 2 Valli (10-12 ottobre) e con il 10° Tuscan Rewind (22-24 novembre). In totale otto sfide, di cui sei su asfalto e due su terra (Rally Italia Sardegna e Tuscan Rewind).

Citroen al Campionato Italiano Rally 2019: ritorno al passato

 La partecipazione al Campionato Italiano Rally 2019 è per Citroen Italia un felice ritorno al mondo dei rally dopo i successi ottenuti nel Campionato tricolore Junior negli anni 2011-2012 con la Citroen DS3 R3.  In tempi più lontani Citroën Italia ha animato il panorama del motorsport nazionale organizzando trofei finalizzati a valorizzare i piloti privati e le vetture protagoniste.

Il più originale è stato indubbiamente il 2CV Dyane Cross. Inventato agli inizi degli anni Settanta sulla base delle eccezionali prestazioni delle Citroen 2CV e Dyane, era una forma di competizione, affascinante e spettacolare, che si disputava sui tracciati accidentati da cross. Era uno sport realmente accessibile a tutti, grazie ad un regolamento studiato a questo scopo, ed ad un costo di partecipazione modico che ha permesso a numerosi giovani piloti di dar sfogo alla loro voglia di correre, sempre nella massima sicurezza.

Dallo sterrato all’asfalto. Negli anni Novanta, Citroen Italia organizzò una Cup disputata con Saxo, piccola ed agile vettura che diede vita ad affollate ed incandescenti sfide sui tracciati dei principali autodromi nazionali.

Autore: Tommaso Corona

Potrebbe interessarti

qualifiche GP Singapore 2019

Qualifiche GP Singapore 2019: straordinario Leclerc, straordinaria la Ferrari

Ieri la davamo già per spacciata ma è così che si reagisce. Il pacchetto nuovo …