in

Concessionarie Sicure con FCA: l’invito a tutti gli italiani

concessionarie fca
Tempo di lettura: 2 minuti

Come già accaduto nel precedente lockdown che gli italiani ricordano bene, anche quello introdotto dal recente DPCM 4 novembre ha imposto parecchi limiti alla circolazione delle persone, specie nelle regioni cosiddette arancioni o rosse. A non chiudere, questa volta, sono le concessionarie auto, grazie a un protocollo di sicurezza e salute dei clienti e dei dipendenti.

FCA rinnova così il suo invito a tutti i cittadini che si trovano nella necessità di doversi recare in concessionaria, grazie a un’assidua e frequente attività di igienizzazione e presidi sanitari nell’area di accoglienza, oltre a specifici flussi di accesso. Chi preferisce agire da remoto, può comunque utilizzare i servizi “Car@home”, per avere a casa propria i servizi dei dealer. Anche Mopar si dimostra vicina ai propri clienti garantendo il completo funzionamento di tutti le attività assistenziali offrendo inoltre una gamma completa di kit di igienizzazione.

Le concessionarie dei vari brand FCA così come degli altri marchi operanti in Italia, infatti, resteranno aperte in quanto rientrano, come recita il decreto, nella lista delle attività di commercio al dettaglio necessarie che restano aperte al pubblico anche nelle cosiddette “zone rosse”, nel rispetto delle disposizioni relative alla autocertificazione dei movimenti, e applicheranno ovviamente un rigido protocollo di sicurezza. Soprattutto in un momento delicato come questo, la mobilità privata assume un ruolo fondamentale per la sicurezza delle persone

Le misure rappresentano un consolidamento del protocollo condiviso in primavera con la nostra rete di vendita e assistenza, e confermano quanto la salute e la sicurezza dei nostri dipendenti, del personale nelle concessionarie e ovviamente dei nostri clienti – commenta Santo Ficili, Head of FCA Italy Business Center & EMEA Sales Operations – siano le priorità di FCA che sin dal primo lockdown si è attivata e lavora per superare insieme questo momento difficile”. 

Ovviamente, tutto il personale sarà munito di Dispositivi di Protezione Individuale (DPI) per gli incontri con i clienti e l’esecuzione degli interventi. E nei locali saranno ben visibili sia la lista delle raccomandazioni di comportamento da adottare sia la segnaletica a pavimento per indicare la prescritta distanza interpersonale di sicurezza. Inoltre, saranno offerti gel igienizzante, guanti monouso e mascherine qualora il cliente ne fosse sprovvisto. Non solo: nuove procedure regolano l’accettazione e il ritiro delle vetture, nuove o dal post vendita, in modo da limitare le permanenze all’interno degli showroom e nelle officine.

Dì la tua

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Loading…

    0
    toyota c-hr gr sport

    Toyota C-HR GR Sport: look più sportivo per il crossover ibrido

    ferrari f40 frank stephenson

    Ferrari F40: come sarebbe oggi? L’idea di Frank Stephenson [VIDEO]