in

Fiat Professional: nuovo Ducato

Tempo di lettura: 4 minuti

Il 12 maggio, presso il Centro Sperimentale di Balocco (Vercelli), sarà presentato alla stampa internazionale il Nuovo Fiat Ducato, l’ultima evoluzione di un best seller che da 33 anni, con le sue 5 generazioni, miete riconoscimenti internazionali e trionfi commerciali come dimostrano gli oltre 2,6 milioni di veicoli venduti nel mondo dal 1981 ad oggi. Noi il prossimo 12 maggio saremo presenti al lancio internazionale e vi diremo come va il nuovo Ducato, per ora qualche piccolo assaggio con le prime informazioni ufficiali.

Punto di riferimento nella Region EMEA, nel corso degli anni Fiat Ducato ha valicato le frontiere europee per raggiungere Russia, America Latina, Medio Oriente e Australia. Attualmente è commercializzato in più di 80 Paesi nel mondo, compreso il Nord America che da quest’anno lo vede protagonista con il marchio RAM. Dunque Fiat Ducato è un veicolo ‘globale’ che guiderà la crescita di Fiat Chrysler Automobiles nel settore dei veicoli commerciali leggeri.

Il nuovo stile degli esterni nasce da un ‘car design’ all’avanguardia che, unito al concept di un vero veicolo commerciale leggero, trasmette un forte senso di dinamismo, sicurezza, qualità e robustezza. Dunque, il nuovo veicolo di Fiat Professional sviluppa ulteriormente il concetto di “design abbinato alla funzionalità” che da sempre caratterizza il modello. In particolare, tra le novità spiccano 2 diversi colori della griglia, piastra di protezione, nuovi cerchi da 16″, nuovi proiettori con LED e paraurti anteriore in 3 parti per ridurre i costi di riparazione.

140422 Ducato 01All’interno, il Nuovo Ducato propone tre ambienti -Classic, Tecno e Lounge – con livelli crescenti di raffinatezza ed eleganza, caratterizzati da nuovi sedili che mantengono il livello di comfort al top di gamma e dal nuovo porta-bicchieri integrato nella console centrale. Tra l’altro, per primo il Nuovo Ducato porta nel segmento l’esclusivo Supporto Multifunzionale disponibile al centro di tutte le plance in gamma e utilizzabile con tutti i device quali smartphone, tablet oltre ai normali block notes.

Caratterizzato da un look forte e distintivo, il Nuovo Ducato fa registrare le emissioni e i consumi di carburante più ridotti della categoria: fino a 5,8 l/100 km e 158 g/km di CO2 nel ciclo NEDC. Merito delle innovative motorizzazioni MultiJet II Euro 5+ in gamma: 2.0 MultiJet 115 CV e 280 Nm di coppia massima (cambio a 5 marce); 2.3 MultiJet 130 CV, 320 Nm di coppia massima (cambio a 6 marce); 2.3 MultiJet 150 CV, 350 Nm di coppia massima (cambio a 6 marce); 3.0 MultiJet 180 CV, 400 Nm di coppia massima (cambio a 6 marce). Su tutti i motori MultiJet 2.3 e 3.0 è disponibile il cambio Comfort Matic, con impostazioni ottimizzate per adattarsi alle diverse condizioni di guida e missioni del veicolo.

Rispetto al modello precedente le doti di affidabilità e robustezza sono state ulteriormente incrementate grazie al patrimonio tecnologico di Fiat Professional e all’esperienza maturata esportando e testando il modello Ducato in tutto il mondo, anche al di fuori dell’Unione Europea. Oggi come mai prima d’ora, Ducato si rivolge a un mercato globale e deve essere in grado di rispondere a una grande varietà di missioni, sempre più ardue, migliorando robustezza e affidabilità grazie ai rinforzi sulla scocca e sulle chiusure, al comfort e alle prestazioni in frenata ottimizzate, ai miglioramenti apportati alla durata delle sospensioni e della frizione. Ad esempio, il Nuovo Ducato vanta il miglior peso totale a terra (fino a 4,4 tonnellate), quello sull’asse posteriore (fino a 2,5 ton) e la portata (fino a 2,1 ton per i furgoni) dell’intera categoria ‘ruote singole‘.

Il Nuovo Ducato fa un ulteriore passo avanti anche in termini di efficienza e costi di gestione focalizzandosi sulla riduzione del peso in ordine di marcia e su una capacità di carico maggiorata, tutto ciò lavorando sui materiali e gli elementi impiegati – come ad esempio le speciali sospensioni posteriori in materiale composito – in associazione alla sempre più vasta e articolata gamma di propulsori a conferma dell’apprezzata ed esclusiva strategia “one-mission – one engine” del modello di Fiat Professional.

Il Nuovo Ducato si dimostra all’avanguardia anche per quanto riguarda l’offerta di contenuti altamente tecnologici grazie a dispositivi di sicurezza e assistenza alla guida di ultima generazione, oltre al nuovo sistema di Infotainment. Ad esempio, su tutte le versioni è offerto di serie il sistema di controllo elettronico della stabilità (ESC) che è stato migliorato grazie al sistema anti-ribaltamento, per massimizzare il comfort e proteggere il carico da movimenti imprevisti, in associazione con il sistema di riconoscimento del carico (LAC), Hill Holder, sistema anti-slittamento (ASR) e sistema di assistenza elettronica alla frenata (EBA).

Inoltre, per garantire una migliore manovrabilità del veicolo e incrementare il comfort di guida, sulle motorizzazioni MultiJet 2.3 e 3.0 sarà offerto di serie Il Servotronic mentre, a richiesta, sono disponibili ulteriori ausilii alla guida come il Traction + (completo di sistema Hill Descent Control), il sistema di segnalazione superamento del limite corsia e il sistema di riconoscimento della segnaletica stradale.

Novità anche nel campo dell’ Infotainment dove il nuovo modello offre di serie la tecnologia Bluetooth e il lettore MP3 su tutte le radio disponibili, fino a raggiungere la versione top di gamma che include touchscreen a colori da 5″, telecamera per retromarcia, navigazione integrata e riproduzione radio digitale (DAB).

Infine, il nuovo veicolo di Fiat Professional offre la più ampia gamma a trazione anteriore del mercato: basti pensare che, combinando le diverse soluzioni di scocca, motore e meccanica, si raggiungono circa 10.000 varianti per veicoli commerciali, trasporto persone e basi per conversioni. Nel dettaglio, all’interno della gamma furgoni è possibile scegliere tra otto capienze diverse, che variano da 8 a 17 m³ e possono vantare la miglior efficienza della categoria. Inoltre, il Nuovo Ducato sarà disponibile in 4 varianti di lunghezza e 3 varianti di altezza per i furgoni, e 6 varianti di lunghezza per i cabinati.

Neopatentato

Mauro Giacometti

Classe 88. Automotive Engineering. Mi piace la musica, ma… non quella bella, principalmente quella di cattivo gusto e che va di moda per poche settimane. Amo sciare, ma non di fondo: non voglio fare fatica.
La mia auto ideale? Leggera, una via di mezzo tra una Clio Rs e una Lotus Elise. Ma turbo! Darei una gamba per possedere una “vecchia gloria” Integrale.

Dì la tua

Foto di Gabriele Bolognesi

Nuova Peugeot 308 Station Wagon: la prova in anteprima

Mercedes-Benz Concept Coupé SUV