in

Giandomenico Basso e Lorenzo Granai trionfano nell’Italiano Rally 2016

Tempo di lettura: 2 minuti

E’ finalmente arrivato in casa BRC il primo titolo tricolore; sono infatti Giandomenico Basso navigato da Lorenzo Granai i trionfatori del Campionato Italiano Rally 2016 su Ford Fiesta R5.

Il sogno iniziato nel 2014 voluto fortemente dal presidente di BRC Mariano Costamagna, dal Direttore Generale Massimiliano Fissore e coordinato dall’Ing. Gabriele Rizzo, dal Direttore Sportivo Gabriele Palmitesta, supportati dai un team di tecnici di primo livello, si è concretizzato al 34° Rally Due Valli di Verona con il terzo gradino del podio sufficiente per chiudere in classifica generale a soli 2 punti dal plurititolato Paolo Andreucci che quest’anno cede lo scettro al pilota ufficiale BRC.

Basso ha messo un’ipoteca sul titolo già dopo la vittoria nella prima tappa e nonostante un piccolo errore nella prima speciale della giornata di domenica dove il team di BRC ha mostrato maturità ed esperienza, aiutando il pilota trevigiano a giungere al traguardo senza troppi pensieri, è arrivato il terzo posto finale.

Campedelli

BRC sorride anche per la consistente prova di Simone Campedelli e Danilo Fappani sempre su Ford Fiesta, terzi nella prima tappa e sul secondo gradino del podio nella seconda giornata, a soli 2 secondi dal successo assoluto della gara nella città scaligera.

Commenta un raggiante Giandomenico Basso, che bissa il trionfo del 2007 nella serie tricolore: “La chiave di questa vittoria, dopo una stagione bella ed entusiasmante, è stata senz’altro la prima tappa. La volevamo con tutte le nostre forze per poi poter amministrare nella seconda giornata. E cosi è stato. Inutile descrivere la mia felicità in questo momento, ma posso dire di essere particolarmente soddisfatto per aver vinto sia con la vettura a GPL che con quella a benzina, dimostrando che per vincere non conta il tipo di alimentazione, ma avere una grande squadra ed una grande preparazione”.

Lorenzo Granai, navigatore e fido scudiero del pilota trevigiano, si sofferma sulla gara di domenica:“Nella seconda tappa non siamo partiti nel migliore dei modi ed abbiamo iniziato a spingere con la preoccupazione di non potercela fare. Poi, visti i tempi degli altri, abbiamo iniziato a controllare e ci siamo resi conto che il successo era lì alla nostra portata. Una vittoria sofferta ma meritata e per questo ancora più bella”.

Simone Campedelli, portacolori di Orange 1 Racing commenta: ”Un bel risultato non c’è che dire. Abbiamo cercato di dare il massimo per fare nostra la gara, poi purtroppo nell’ultima prova non siamo riusciti a stare al passo con i nostri avversari. E’ stato comunque un bel rally, e la vittoria sarebbe stata la ciliegina sulla torta per questo mio bel finale di stagione”.

Aggiunge Danilo Fappani: “Nonostante la mia lunga esperienza non avevo mai corso a Verona. Una bella gara, con delle prove veramente impegnative e spettacolari. Abbiamo fatto il possibile per vincere, e non abbiamo nulla da recriminarci. Siamo contenti di poter completare il trionfo di BRC”.

Dì la tua

Le 5 cose da sapere sulla nuova Citroen C3 [LIVE]

Grande successo dall’alleanza tra Jeep e Salotti del Gusto