lunedì, 23 luglio 2018 - 9:55
Home / Notizie / Mercato / Chiusura positiva del 2012 per Audi Italia

Chiusura positiva del 2012 per Audi Italia

Tempo di lettura: 1 minuto.

Audi chiude il 2012 con risultati positivi, nonostante il difficile periodo a livello generale. L’obiettivo annunciato era di superare 1.400.000 vetture vendute, e grazie all’aumento delle vendite dell’11,7% a livello globale la Casa dei quattro anelli ha chiuso il 2012 con oltre 1.455.100 unità consegnate.


Audi Italia ha dato il suo contributo con 51.062 auto immatricolate, con la leadership del segmento premium e con una quota di mercato in continua evoluzione che quest’anno ha fatto segnare il 3,6%, in confronto al 3,5% del 2011.
Anche il segmento dei SUV ha svolto un ruolo importante in ambito nazionale con oltre il 30% di modelli Q sul totale delle vetture Audi vendute. Il Q3 in particolare ha fatto segnare 9.646 unità consegnate ai clienti. La gamma a trazione integrale (140 varianti di modelli tra carrozzeria, trasmissione e motorizzazione) del Marchio di Ingolstadt ha fatto registrare ben 19.267 consegne, con la testa della classifica occupata dal Q5 2.0 TDI quattro che ha ricevuto 5.009 richieste.
E il 2013, nonostante le previsioni economiche non siano ancora positive, si preannuncia un anno interessante per quanto riguarda le novità Audi. Fra gli arrivi più attesi di questo anno, un ruolo importante è svolto dalla Audi A3 Sportback la cui commercializzazione nelle concessionarie partirà il 16 febbraio. A completare l’offerta della A3 sono previsti gli arrivi anche di A3 berlina e di A3 TCNG a metano.
Il settore RS proporrà quattro nuovi modelli: RS5 Cabriolet sarà commercializzata la prossima primavera, RS6 Avant debutterà a Ginevra e nel corso dell’anno saranno svelate altre due versioni performanti di modelli Audi.
Michael Frisch, Direttore Audi Italia, afferma: “Sono molto soddisfatto dei risultati raggiunti. Audi rimane anche nel 2012 il punto di riferimento nel settore premium del mercato automotive. In un ambito difficile abbiamo lavorato bene e contro il trend”.

Autore: Guido Casetta

Laureato in Scienze Politiche, sono cresciuto a pane e automobili. Scrivo per professione, guido per passione!

Potrebbe interessarti

Renegade Days

Ancora pochi giorni per provare la nuova Jeep Renegade ai Renegade Days

Tempo di lettura: 1 minuto. È stato tanto il pubblico incuriosito, allo scorso Salone dell’Auto di Torino, dal debutto della …

something