martedì, 22 Gennaio 2019 - 14:13
Home / Prove / Primo Contatto / Kia Picanto X-Line | Prova su strada in anterprima
Kia Picanto X-Line

Kia Picanto X-Line | Prova su strada in anterprima

Tempo di lettura: 3 minuti.

Quella della citycar coreana sta diventando quasi una famiglia completa, infatti, dopo la “standard” e la GT Line, arriva la Kia Picanto X-Line, la versione che strizza l’occhio ai crossover e all’avventura.

Dopo il debutto davanti al grande pubblico del Frankfurt Motor Show (IAA), la nuova variante X Line modifica l’appeal della Picanto puntando a trasmettere maggiore robustezza, guardando a un pubblico maggiormente maschile, cercando di allargare il numero di clienti potenziali e puntando a superare il fatidico numero di 10.000 unità vendute all’anno.

A questo aspetto ancora più distintivo viene abbinata la motorizzazione più potente di sempre dedicata alla Picanto, il 1.0 T-GDI da 100 CV. Noi l’abbiamo provata in anteprima e vediamo come si comporta nel nostro test drive.

Esterni: un piccolo step nel mondo dei crossover di famiglia

La personalità non le è mai mancata, fin dalla prima generazione del 2004, ma la terza non è da meno, a maggior ragione nella versione X-Line, dove le linee caratteristiche vengono sottolineate da un gioco di colori in contrasto e dall’assetto rialzato, attraverso sospensioni specifiche, che porta l’altezza da terra a 156 mm (15 mm più delle altre versioni).

Se sulla GT Line la classica griglia tiger nose di Kia proponeva il rosso e il nero, ora il colore più racing e passionale lascia spazio al giallo, che ritroviamo anche a far da cornice ai fendinebbia Sporty Style, sotto i quali spuntano gli skid plate. A questi dettagli, lateralmente si aggiungono i cerchi in lega da 16”, i vetri posteriori oscurati, le minigonne laterali e i passaruota maggiorati. Dietro tornano lo skid plate che integra anche il doppio scarico cromato.

Interni: prima della classe

Kia Picanto X-Line
Schermo flottante da 7″, volante a D e pedaliera in alluminio

Sulla Kia Picanto X-Line gli interni sono praticamente full optional. È presente lo schermo centrale “floating” da 7 pollici che gestisce il navigatore 3D e le funzioni Apple CarPlay e Android Auto, oltre a proporre la telecamera posteriore con linee guida dinamiche (di serie ci sono i sensori di parcheggio). Insieme alla presa USB del tunnel centrale c’è anche il sistema wireless charger per la ricarica degli smartphone.

Trattandosi di una versione dall’indole sportiva e avventurosa, il volante si presenta nel caratteristico disegno a “D”, con la corona tagliata nella parte inferiore e la pedaliera è in alluminio. Nonostante le plastiche dure siano tante, non si vive quel senso low cost tipico di questa tipologia di vetture, anzi, gli assemblamenti sono ben fatti e non si viene disturbati da fastidiosi scricchiolii.

Sulla X-Line lo spazio disponibile non cambia. Bene le gambe e la testa dei passeggeri, senza sacrificare la capacità del bagagliaio di 255 litri, che sale, con i sedili posteriori abbattuti (60:40) fino a 1.010 litri.

Motore della Kia Picanto X-Line

La nuova Picanto X-Line è equipaggiata con il motore 1.0 a tre cilindri Kia T-GDI che, fino ad oggi, era riservato esclusivamente a Ceed e Rio. I 100 CV a 4.500 giri/min e 172 Nm di coppia permettono alla Picanto X Line (e anche alla GT Line) di accelerare da 0 a 100 km/h in 10,1 secondi, con un consumo combinato di 4.5 l/100 km.

Alla guida della Kia Picanto X-Line 1.0 T-GDI da 100 CV: un po’ di brio non guasta mai

L’aspetto più offroad non cambia però il comportamento della vettura, che vede il suo habitat ideale nella città, ma lo fa con un brio diverso e con uno spirito più robusto, a prova di marciapiedi e di strade impervie.

La sicurezza attiva sulla Kia Picanto X-Line è garantita dall’adozione del VSM (Vehicle Stability Management), dell’ESS (Electronic Stability System) e dal TCBB (Torque Vectoring Control) per la migliore stabilità in diverse condizioni.

Kia Picanto X-Line
Il 1.0 T-GDI da 100 CV ha un coppia di ben 172 Nm

Molto bene lo spunto del 3 cilindri, che garantisce uno scatto rapido, con tanta coppia in basso e un allungo discreto. Unica pecca, quella di tutti i questi piccoli motori con 3 cilindri, la rumorosità agli alti regimi. Colpisce in positivo anche lo sterzo, con il volante non regolabile in profondità, ma preciso e non troppo gommoso, giustamente demoltiplicato e con un buon raggio di sterzata.

Nonostante le sospensioni siano rialzate, l’assetto rimane comunque un filo troppo rigido e le buche stradali, a cui ormai siamo abituati, si fanno sentire. Infine, il cambio a 5 rapporti, asseconda la voglia di giocare che viene guidando questa vettura. La leva è un po’ lunga, ma gli innesti sono rapidi, senza intoppi, con una frizione molto morbida che non affatica nella guida urbana.

E sempre a proposito di città, è disponibile a richiesta il sistema di assistenza alla frenata di emergenza AEB City e Urban (Autonomous Emergency Braking).

Prezzo Kia Picanto X-Line

La Kia Picanto X-Line è in vendita al prezzo di listino di 15.000 euro e, come per tutte le Picanto sul mercato, per il momento è presente l’offerta di 2.250 euro in caso di permuta o rottamazione, che fa scendere il prezzo a 12.800 euro.

Non manca, come di consueto per tutte le Kia, la garanzia estesa Kia di 7anni o 150.000 km.

« 1 di 2 »

Autore: Guido Casetta

Laureato in Scienze Politiche, sono cresciuto a pane e automobili. Scrivo per professione, guido per passione!

Potrebbe interessarti

McLaren 720S prova su strada

McLaren 720S prova su strada della belva britannica

Abbiamo messo alla prova la McLaren 720S, un’auto che solo a guardarla trasmette già senso …