in

La tecnologia Ford Hybrid: cos’è e come funziona [Focus Tecnico]

Ford Hybrid
Tempo di lettura: 3 minuti

Ford ha annunciato la nuova strategia dedicata all’elettrificazione della gamma, che passerà attraverso importanti novità.

In Europa, i consumatori potranno scegliere tra 18 veicoli elettrificati Ford, entro la fine del 2021, di cui 14 previsti entro la fine di quest’anno, grazie a un investimento, a livello globale, di 11 miliardi di dollari. Nuova Kuga è il primo modello Ford a essere offerto con propulsore Mild-Hybrid, Plug-In Hybrid e Full Hybrid.

Ford ha anche rivelato i nuovi modelli Fiesta, Puma e Focus EcoBoost Hybrid che presentano una innovativa tecnologia Mild-Hybrid per ridurre le emissioni di CO2, ottimizzare l’efficienza nei consumi e offrire un’esperienza di guida più reattiva e gratificante.

Esiste un sistema Ford Hybrid per tutti

I veicoli Ford Hybrid già disponibili o presentati per l‘Europa includono:

  • Mondeo Hybrid nelle versioni quattro porte e wagon – con tecnologia completamente ibrida, self-charging, offre un’alternativa convincente al motore diesel.
  • Transit EcoBlue Hybrid e Transit Custom EcoBlue Hybrid – utilizzano la tecnologia Mild-Hybrid per ridurre i costi di gestione per gli operatori commerciali
  • Tourneo Custom EcoBlue Hybrid – a 8 o 9 posti dedicato al trasporto persone, con tecnologia Mild-Hybrid che ne aumenta l’efficienza nei consumi di carburante
  • Transit Custom Plug-in Hybrid – dotato di un propulsore elettrico avanzato che utilizza il motore EcoBoost 1.0 come estensore di autonomia. Il veicolo è attualmente in fase di sperimentazione a Londra, per studiarne meglio i vantaggi per l’ambiente, con ulteriori prove già previste a Valencia, in Spagna, e Colonia, in Germania

Come già annunciato all’inizio di quest’anno, ogni nuovo veicolo lanciato dall’Ovale Blu dopo la Focus, avrà almeno una versione elettrificata. Dalla Fiesta al Transit, verrà introdotta una soluzione tra Mild-Hybrid, Full Hybrid, Plug-In Hybrid o Electric di ogni modello.

I modelli Ford Hybrid e Electric utilizzano una gamma di propulsori e di soluzioni tecniche che consentono di personalizzarne le prestazioni e le capacità in modo da superare le aspettative dei clienti e soddisfare le diverse esigenze.

La Ford Kuga esempio lampante delle tre soluzioni Ford Hybrid: Mild, Full e Plug-in Hybrid

Ford con la nuova Kuga, la vettura dell’Ovale Blu più elettrificata di sempre: il primo modello a offrire 3 declinazioni ibride Mild-HybridPlug-In Hybrid e Full Hybrid. Nuova Kuga ha linee filanti, disegnate per conferirle un aspetto dinamico, caratterizzato da un approccio dimensionale premium che offre maggiore abitabilità e comfort per gli occupanti.

Kuga Plug-In Hybrid: disponibile dal lancio, offre l’autonomia di guida e la libertà di un motore a combustione tradizionale, unito all’efficienza di un propulsore elettrico.

La struttura split-power combina un motore benzina a quattro cilindri Atkinson da 2.5 litri, un motore elettrico e una batteria agli ioni-litio da 14,4 kWh per produrre 225 CV in grado di garantire 72km NEDC (56km WLTP) di autonomia in modalità elettrica, consumi da 1.2 l/ 100 km ed emissioni di CO2 da 26 g/km NEDC (da 1.4 l/100 km e da 32 g/km WLTP).

La batteria può essere caricata utilizzando una presa montata sul parafango anteriore oppure mentre l’auto è in movimento, utilizzando la tecnologia di ricarica rigenerativa, che cattura l’energia cinetica normalmente persa durante la frenata. Si prevede che saranno necessarie circa 6 ore per caricare completamente la batteria, da una presa elettrica esterna a 230 volt.

I conducenti possono scegliere quando e come utilizzare la batteria attraverso le modalità EV Auto, EV Now, EV Later e EV Charge. Quando la batteria raggiunge il suo livello di carica più basso, la nuova Kuga torna automaticamente alla modalità EV Auto – integrando la potenza del motore benzina con l’assistenza del motore elettrico, utilizzando l’energia recuperata per ridurre il consumo di carburante.

Kuga EcoBlue Hybrid: utilizza il motore diesel EcoBlue 2.0 litri da 150 CV per una maggiore efficienza nei consumi. La tecnologia Mild-Hybrid impiega uno starter/generator, azionato da una cinghia, (BISG) che sostituisce l’alternatore standard, consentendo il recupero e lo stoccaggio di energia durante le decelerazioni del veicolo e la ricarica di un pacco batteria di ioni-litio da 48 volt, raffreddato ad aria. Il BISG funge anche da motore, utilizzando l’energia accumulata per fornire assistenza alla coppia elettrica del motore durante la guida e l’accelerazione normale, oltre a far funzionare gli accessori elettrici del veicolo.

Il sistema a 48 volt consente, inoltre, alla tecnologia Start-Stop di funzionare in più situazioni per un ulteriore risparmio di carburante, contribuendo a raggiungere consumi da 4,3 l/100 km ed emissioni di COda 111 g/km NEDC (da 5.0 l/100 km e 132 g/km WLTP).

Kuga Hybrid: in arrivo nel corso dell’anno, utilizza un sistema “intermedio” tra i due precedenti, il full-hybrid con funzione self-charging, che consente l’attivazione di guida in modalità completamente elettrica e abbina a un motore benzina ciclo Atkinson 2.5, un motore elettrico e una batteria agli ioni-litio e un cambio automatico sviluppato da Ford. La Kuga Hybrid sarà disponibile con trazione anteriore e Intelligent All-Wheel Drive (previsione di consumi da 5,6l/100 km ed emissioni di CO2 da 130 g/km).

I nuovi clienti Kuga possono anche scegliere tra un’ampia gamma di motori Ford EcoBoost benzina e Ford EcoBlue diesel che offrono potenza e alte prestazioni, nel rispetto degli ultimi rigorosi standard sulle emissioni, calcolati utilizzando la WLTP (World Harmonized Light Vehicle Test Procedure). I propulsori hanno la tecnologia Start&Stop di serie, per ridurre i costi di gestione, e offrono la trasmissione manuale a sei rapporti e un cambio automatico a otto rapporti.

Dì la tua

gp germania 2000

GP Germania 2000: l’invasione in pista, la prima vittoria di Barrichello, le lacrime sul podio

Corse clandestine catania 2020

Gare clandestine in autostrada a Catania: velocità oltre i 260 km/h [VIDEO]