in

Lotus Evora 400, sportiva puro sangue

Autoappassionati
Tempo di lettura: 2 minuti

In occasione del Salone di Ginevra 2015, Lotus presenterà la Evora 400: si tratta della più veloce e potente Lotus mai proposta sul mercato, sviluppata sulla base della già nota 2+2 con motore V6.

Di fatto si tratta di un’evoluzione globale del progetto nato nel 2008, che spazia dal design all’aerodinamica, dalla telaistica agli interni, e che fa compiere alla Evora un deciso passo avanti in termini prestazionali, grazie a oltre il 60% dei componenti modificati.

Nello specifico troviamo: lievi modifiche alla carrozzeria, con nuovi scudi, prese d’aria più grandi e spoiler posteriore in tre parti, e lievi modifiche agli interni, ma l’aspetto più interessante riguarda la messa a punto e la meccanica.

Lotus 0002

Rispetto alla ben nota Evora S con il 3.5 V6 da 350 CV, la nuova Evora 400 è più leggera di 22 kg (1.415 Kg) e si classifica senza dubbio come la più veloce e potente di sempre. Il motore in posizione centrale posteriore con compressore volumetrico eroga ora 406 CV a 7.000 giri/min ed una coppia massima di 410 Nm tra 3.500 e 6.500 giri.

Secondo la Casa la Lotus Evora 400 è in grado di toccare i 100 km/h da ferma in 4,1 secondi e di raggiungere i 300 km/h di velocità massima, il miglior risultato per una Lotus di serie. In alternativa al cambio manuale, che offre il differenziale autobloccante di serie, sarà proposto anche l’automatico a sei marce, che peggiora di solo un decimo il tempo in accelerazione. Queste prestazioni si traducono in un miglioramento di ben 6 secondi sul giro rispetto alla Evora S sul circuito di Hethel.

Lotus 0004

Ovviamente grande cura è stata posta al miglioramento delle doti stradali. La leggerezza è garantita dal telaio in alluminio e dalla carrozzeria ultraleggera in materiali compositi opportunamente rivista, ma anche dalle nuove ruote in alluminio forgiato, più leggere di 3,3 kg, di 19″ davanti e 20″ dietro, che montano le gomme Michelin Pilot Super Sport (235/35×19 e 285/30×20).

Rivisto anche l’assetto, con le modalità Drive, Sport e Race e il differenziale a slittamento limitato, e i freni con dischi da 370 x 32 mm davanti e 350 x 30 mm dietro. La portanza è poi migliorata, con un valore complessivo di 32 kg, di cui 20 al retrotreno.

Lotus 0003

Le soglie laterali, inoltre, sono state abbassate di 56 mm per migliorare l’accessibilità. L’abitacolo della Evora 400 è stato completamente aggiornato con la nuova strumentazione e l’inedita console centrale.

Il modello sarà commercializzato in estate in Europa, mentre entro la fine del 2015 sarà disponibile anche sul mercato americano, ma il prezzo non è ancora stato comunicato.

Dì la tua

Autoappassionati

Una Range Rover Sport ibrida traina un caravan per 4.000 chilometri

Autoappassionati

Nuova Honda HR-V 2015 | Salone di Ginevra 2015