in

Anteprima mondiale della nuova Classe S al Salone di Shanghai

Nuova Classe S
Tempo di lettura: 2 minuti

Al Salone di Shanghai Mercedes-Benz continua a tracciare la strada del futuro dell’automobile con il debutto della nuova Classe S.

Dotata degli ultimi e più avanzati sistemi di assistenza alla guida, di inedite soluzioni legate al confort e di nuove motorizzazioni ancora più efficienti, la  nuova Classe S si presenta al Salone di Shanghai  come un nuovo e significativo passo avanti verso la guida autonoma.

Con l’introduzione della nuova Classe S, si alza il livello del Mercedes-Benz Intelligent Drive”, ha dichiarato Michael Hafner, Responsabile Automated Driving & Active Safety della Casa di Stoccarda. “Ci stiamo avvicinando all’obiettivo della guida automatizzata in modo sistematico e più rapidamente di quanto molte persone potessero immaginare. A partire dal prossimo autunno la nuova Classe S sarà in grado di garantire al guidatore un livello di assistenza sensibilmente più elevato rispetto a quello offerto finora da tutti i sistemi attualmente disponibili”.

Sulla nuova Classe S sono tanti i nuovi sistemi di assistenza alla guida rivisti e migliorati nel loro funzionamento: ad esempio il Distronic Plus con sistema di assistenza allo sterzo supportano il guidatore nel mantenimento della distanza di sicurezza oltre a garantire comfort ancora superiore nelle manovre di sterzata: la velocità viene ora adeguata automaticamente anche in prossimità di curve o di incroci. A questo si aggiungono Active Emergency Stop Assist e l’Active Lane Change Assist notevolmente perfezionato.

La nuova Classe S è capace poi di tenere meglio sotto controllo la situazione anche negli ingorghi del traffico: i sistemi radar e di telecamere perfezionati permetteranno prossimamente a questa vettura di ‘vedere’ in anticipo le situazioni fino a una distanza di 250 m. Inoltre, nel traffico stop-and-go in autostrada o su strade con caratteristiche simili, la vettura è ora in grado di rimanere ferma fino a 30 secondi, nell’arco dei quali la Classe S riparte automaticamente, seguendo i veicoli che precedono.

Con la nuova Classe S l’orizzonte verso la guida autonoma è già delineato

Nuova Classe S

Debutta poi l’Active Emergency Stop Assist che non è più un “semplice” brake assist che molte case utilizzano bensì è in grado di frenare la vettura all’interno della sua corsia fino a fermarsi se il sistema rileva che il guidatore ha perso la capacità di guidare.

Zero problemi anche con i parcheggi: il Remote Parking Pilot permette al guidatore di eseguire manovre dall’esterno in spazi stretti di parcheggio o all’interno di un garage mediante uno smartphone, agevolando così la salita e la discesa dalla vettura.

Il guidatore ha in ogni momento una panoramica chiara e precisa delle funzioni che ha selezionato e delle situazioni a cui reagiscono i rispettivi sistemi di assistenza. Una serie di icone particolarmente intuitive – per esempio un volante con le mani su entrambi i lati – viene visualizzata sia sullo schermo che sul display head-up. Ora tutte le funzioni possono essere comandate tramite il volante.

Grazie ai sistemi di assistenza alla guida di nuova generazione che Mercedes-Benz introduce a bordo del restyling della Classe S, il traguardo della guida autonoma è sempre più vicino. La gamma delle funzioni di guida automatizzate è stata ampliata in base alle esigenze pratiche, consentendo ora al Cliente di sfruttarle con vantaggi ancora più significativi su quasi ogni tipologia di strada.

In veste di pioniere nel campo della sicurezza automobilistica, Mercedes-Benz svolge un’intensa attività di ricerca che non ha eguali tra le altre Case automobilistiche. Questo il commento di Michael Hafner: “La programmazione del software destinato alle funzioni di assistenza avviene come sempre in-house. Per questo motivo, siamo in grado di implementare nuove idee con estrema rapidità”.

Sicurezza stradale

Sicurezza stradale: come ridurre la mortalità

La nuova Volvo XC60

Prodotto il primo esemplare del nuovo SUV Volvo XC60