domenica, 21 Luglio 2019 - 4:27
Home / Prove / Primo Contatto / Nuova Opel Astra Sports Tourer | Prova in anteprima

Nuova Opel Astra Sports Tourer | Prova in anteprima

Tempo di lettura: 4 minuti.

Dopo il successo riscosso dalla versione 5 porte, recentemente nominata Car of the Year 2016, Opel ha lanciato la versione Station Wagon – la Opel Astra Sports Torurer – che noi abbiamo provato in anteprima sulle strade della Duro Valley in Portogallo.

Design armonioso

La Sports Tourer di ultima generazione ha le stesse dimensioni del modello uscente con una lunghezza di 4,70 metri, una larghezza di 1,87 metri e un’altezza di 1,49 metri, ma è più leggera di 200 kg e offre più spazio per i passeggeri e per eventuali bagagli. Al posto guida si misurano 26 millimetri di altezza in più, i passeggeri posteriori hanno invece 28 millimetri di spazio in più per le gambe.

Opel Astra sports tourer 2016

Come la sorella 5 porte, la Opel Astra Sports Tourer prosegue lo sviluppo del nuovo family feeling di Opel. La griglia è caratterizzata dalla doppia barra cromata dal nuovo disegno che sostiene il logo Opel, e si fonde con i gruppi ottici anteriori, formando un’unità grafica. La Sports Tourer sviluppa ulteriormente le linee dinamiche della 5 porte. La linea del tetto leggermente arcuata fa sembrare la station wagon ancora più lunga, un effetto ulteriormente sottolineato dal montante C diviso. l’elemento più caratteristico della fiancata è questo listello cromato che corre lungo tutta la parte superiore dei finestrini per poi raccordarsi alla base del lunotto posteriore.

Interni, spaziosi e robusti

Gli interni restano invariati rispetto alla versione 5 porte di Astra, da noi provata. I comandi della plancia sono tutti facilmente raggiungibili e lo spazio a bordo non manca.

Bagagliaio - Opel Astra sports tourer 2016

Il bagagliaio, che per la prima volta su Astra offre l’apertura “Keyless” con un semplice gesto del piede sotto il paraurti posteriore è capiente, 540 litri in configurazione cinque posti e ben 1630 litri con gli schienali abbattuti. Infatti per aumentare la capacità del bagagliaio, nuova Astra Sports Tourer è dotata di sedili posteriori abbattibili (40/20/40) che permettono di configurare il vano di carico in modo ancora più flessibile. È disponibile inoltre a richiesta la gamma di prodotti FlexOrganizer con barre laterali, reti e diverse opzioni di fissaggio, in modo da poter trasportare qualsiasi cosa in modo ordinato e sicuro

Tanta tecnologia, per la connettività e per la guida

Come per la sorella 5 porte, Opel Astra Sports Tourer è disponibile con Opel OnStar fin dal lancio di mercato. Oltre a portare la più moderna tecnologia Wi-Fi nel mondo dell’auto, Opel OnStar consente di accedere a un’ampia gamma di servizi, come le chiamate di emergenza, il soccorso stradale e il controllo remoto mediante l’App MyOpel. La caratteristica di Opel OnStar è che gli abbonati entrano in contatto con persone in carne e ossa e non con macchine o caselle vocali. Gli operatori OnStar si trovano presso il modernissimo Contact Center Opel OnStar di Luton in Inghilterra. Rispondono nella lingua dell’abbonato e sono disponibili 24 ore al giorno, 7 giorni alla settimana e 365 giorni all’anno. Sono inoltre presentati due nuovi sistemi di infotainment IntelliLink di ultima generazione compatibili con Apple CarPlay e Android Auto.

Opel Astra sports tourer 2016

Numerosi i sistemi di assistenza alla guida basati sulla telecamera anteriore Opel Eye, a partire dal riconoscimento cartelli stradali Traffic Sign Assist, più preciso e dotato di ulteriori funzioni, al Lane Keep assist, che permette perfino di correggere attivamente lo sterzo in caso di emergenza, per giungere al dispositivo di avviso incidente Forward Collision Alert con frenata di emergenza automatica Collision Imminent Braking.

Infine non possono essere dimenticati i fari IntelliLux LED a matrice di LED. Il nuovo sistema è composto da 16 segmenti a LED (8 su ogni lato del veicolo) e adegua automaticamente e costantemente la lunghezza e la distribuzione del fascio luminoso alla particolare situazione del traffico. Quando la telecamera riconosce le fonti di luce dai veicoli che provengono dalla direzione opposta o che precedono la vettura, il sistema spegne i singoli segmenti LED, escludendo semplicemente l’area intorno a quei veicoli. Il resto della strada e le zone circostanti restano illuminate dalla luce degli abbaglianti. Grazie a un livello di precisione così elevato e alla capacità di adattarsi in modo immediato, i fari a matrice di LED portano la tecnologia di illuminazione a un nuovo livello.

Alla guida della Opel Astra Sports Tourer 1.6 BiTurbo da 160 CV

Abbiamo testato a lungo e in diverse condizioni la versione diesel 1.6 BiTurbo da 160 CV che si è dimostrata un’ottima compagna di viaggio grazie all’elasticità del suo propulsore. Anche forzando l’andatura, lungo le strade tortuose della Douro Valley, la vettura si è comportata bene con prestazioni di rilievo per una statio wagon, sia sotto il profilo della tenuta di strada che del comfort con un assetto turistico, ma non penalizzante dal punto di vista sportivo.

Gamma motorizzazioni

La gamma di motorizzazioni offerta sulla Opel Astra Sports Tourer è vasta. Quattro sono le versioni benzina, il 1.4 Ecotec tre cilindri da 100 CV, il Turbo 1.0 ECOTEC 3 cilindri da 105 CV che eroga la coppia massima (170 Nm) già a soli 1.800 giri abbinato al cambio robotizzato Easytronic 3.0 a 5 velocità, il 1.4 Turbo da 150 CV sarà offerto con cambio a sei rapporti e anche con trasmissione automatica a sei velocità e il top di gamma tra i benzina: il 1.6 Turbo da 200 CV il cui monoblocco è in grado di sopportare pressioni massime di 130 bar, vanta una coppia impressionante di ben 300 Nm (con overboost) che consente ad Astra Sports Tourer di accelerare da 0 a 100 km/h in 7,7 secondi, con velocità massima di 235 km/h e consumi ed emissioni di CO2 omologate nel ciclo misto di 6,2 l/100 km, 142 g/km.

Opel Astra sports tourer 2016

Per quanto riguarda i diesel sono quattro i livelli di potenza da scegliere in accoppiata al 1.6 l. La novità è il 1.6 BiTurbo CDTI da 160 CV e coppia massima di 350 Nm, con consumi omologati nel ciclo combinato di 4,2 litri per 100 chilometri, che equivalgono a 112 grammi di CO2 per chilometro. Gli altri propulsori sono il 1.6 da 95 CV, il 1.6 CDTI da 110 CV e il 1.6 CDTI da 136 CV offerto con cambio a sei rapporti e anche con trasmissione automatica a sei velocità.

Prezzi e allestimenti. Si parte da 18.600 euro

La nuova Opel Astra Sports Torure arriverà nelle concessionarie italiane nel mese di aprile e sarà disponibile in tre allestimenti: Astra, Elective che aggiunge alla versione base diversi elementi come: il sistema Intellilink 7” touchscreen, i comandi al volante, le luci diurne a led, il clima bizona e il Bluetooth con Android Auto e Apple Car Play. L’allestimento top di gamma è l’Innovation che consente di avere una vettura completa di tutto con il sistema Intellilink 8” touchscreen Navi, Opel on Star, il radar anteriore Opel Eye, i sensori di parcheggio anteriori e posteriori, i cerchi in lega da 17”, gli interni in tessuto morrocana, i fendinebbia, il sistema Open&Start e il portellone ad apertura automatizzata Hands Free.

I prezzi partono da 18.600 euro per la versione con il 1.4 da 100 CV, per arrivare ai 27.100 euro della top di gamma 1.6 BiTurbo CDTI 160 CV in allestimento Innovation. Per la versione più sportiva dei propulsori a benzina, la 1.6 Turbo 200 CV, in allestimento Innovation il prezzo è di 26.600 euro. 

Autore: Federico Ferrero

Direttore Autoappassionati.it

Potrebbe interessarti

Ford Focus ST 2019

Ford Focus ST 2019 | Prova su strada in anteprima

Giunta alla sua quarta generazione, la Ford Focus propone per la terza volta una sua …