martedì, 15 Ottobre 2019 - 23:55
Home / Prove / Prove su strada / Opel Astra Sports Tourer | Prova su strada
Foto di Gabriele Bolognesi

Opel Astra Sports Tourer | Prova su strada

Tempo di lettura: 3 minuti.

La nuova Astra è giunta alla undicesima generazione e, anno dopo anno, ha saputo migliorarsi attraverso innovazione, design e tecnologia. Gli estimatori della Sports Tourer continuano ad apprezzarne la versatilità portando oltre il 30% le vendite di Astra in Europa. Famiglie e aziende con parco auto sono tra i clienti principali perché alla ricerca di un vano bagagli pratico e un elevato comfort di guida.

Wagon sportiva e tecnologica

Con una lunghezza totale di 4.702 mm, la nuova Sports Tourer ha le dimensioni delle classiche station wagon, ma osservandola bene non le ricorda neppure un po’. La fiancata laterale esprime sportività, grazie alle linee scolpite a “lama” e ai finestrini che si assottigliano verso il montante, trasmettendo sensazione di grande movimento.

Osservando il frontale, l’attenzione è catturata dal disegno avvolgente dei fari con linee che ricordano l’occhio di un rapace e le luci a LED che conferiscono eleganza alla vettura. Sul cofano non sono presenti interruzioni fino ai montanti e questo rende la linea molto filante. Appena entrati la sensazione è di grande qualità nei materiali utilizzati e grande cura negli assemblaggi a cominciare dalla plancia dove spicca l’ampio display touchscreen da 8” con sistema IntelliLink Navi 900.

Opel Astra ST 14

I materiali della parte superiore del cruscotto sono morbidi al tatto come quelli delle portiere, molto elegante è la cromatura sulla plancia che ricorda le barre longitudinali poste sopra la vettura, ma la cosa che ci ha impressionato maggiormente è il livello elevatissimo di insonorizzazione, proprio da questo si capisce la cura dei tecnici Opel nella scelta dei materiali e l’attenzione negli accoppiamenti degli elementi. La nostra auto in prova è una Opel Astra Sports Tourer 1.4 con 150 CV e il fatto di avere un motore a benzina con cambio automatico a 6 rapporti può sicuramente aver aiutato nella percezione del silenzio a bordo, ma vi assicuriamo che anche le altre motorizzazioni hanno uno standard molto alto.

I passeggeri godono di molto spazio sia per le gambe che per la testa, inoltre il design dei sedili è stato sviluppato da Opel in collaborazione con un istituto per il controllo della postura mentre interessante è la dotazione di ben tre ingressi USB. La zona di carico posteriore con i sedili completamente abbattuti raggiunge la ragguardevole capacità di 1.630 litri e il portellone ad apertura automatica con un semplice gesto del piede aiuta quando si hanno le mani impegnate. La tecnologia a bordo è numerosa a cominciare dai particolari fari IntelliLux a LED per arrivare al sistema di infotainment IntelliLink che da la possibilità di dialogare con smartphone tramite Android Auto e Apple CarPlay. Degno di nota è l’ormai famoso servizio OnStar che permette di entrare in contatto con una centrale operativa di assistenza al cliente 24 h su 24.

Guida e sicurezza al top

Il motore 4 cilindri turbo della Sports Tourer da 110 kW è fluido e redditizio nell’erogazione; il valore di coppia erogato di 230 Nm a 2000 giri produce una spinta vigorosa che continua fino ai 4000 g/min. La piacevolezza di guida è anche data dal cambio automatico a 6 rapporti con cambi di marcia fluidi e senza i classici vuoti tra una marcia e l’altra.

Della silenziosità abbiamo già parlato. Il comfort è eccellente grazie al grande lavoro di insonorizzazione della zona motore svolto dagli ingegneri tedeschi. L’impianto frenante è ottimo, ben modulabili sono i freni a fronte di un peso a vuoto di 1278 Kg; a disposizione anche il freno di stazionamento elettrico. Lo sterzo ci è apparso molto diretto e preciso, questo produce una tenuta di strada che si presenta buona anche considerando la tipologia di vettura, merito anche del reparto sospensioni e dei pneumatici da 225/45 R17. In merito ai consumi abbiamo riscontrato nel corso della nostra prova un consumo medio di 6,6 l/100 Km in città, mentre su percorsi extraurbani si sono attestati intorno ai 5,8 l/100 Km. L’Opel Astra oltre ad essere eletta Car of the Year 2016 ha anche ottenuto le famose 5 stelle nei crash test Euro NCAP registrando un 86% nella protezione adulti, 84% bambini e 83% nell’urto pedone.

Opel Astra ST 02

La dotazione airbag è ricca e comprende quelli frontali, laterali e window bag anche per i sedili posteriori. ABS+ ESC +TC di serie. Tra i sistemi di sicurezza è presente l’Opel Eye di seconda generazione, il controllo elettronico della stabilità ESC con riconoscimento dei segnali stradali, l’avviso in caso di superamento della corsia e l’indicazione della distanza di sicurezza FDI nonchèl’indicatore di collisione FCA. Senza ombra di dubbio Opel ha voluto porre l’attenzione sulla sicurezza introducendo una dotazione di tutto rispetto che spesso non è compresa in vetture di segmento superiore.

Prezzo e concorrenti

La nuova Sports Tourer ha un prezzo d’attacco di 18.600 euro, mentre la nostra vettura in prova, con l’allestimento Innovation, il 1.4 Turbo con cambio automatico e l’aggiunta di alcuni optional, tra cui vernice metallizzata (670 euro) e telecamera posteriore (620 euro), portano il prezzo a superare di poco i 28.000 euro. Le concorrenti più presenti in questo segmento di mercato sono la Ford Focus, la Volkswagen Golf SW, la Skoda Octavia SW e, per finire, la nuova Peugeot 308 SW.

Voi quale preferite?

Opel Astra ST 11

Autore: Diego Maffè

Potrebbe interessarti

Giannini GP4 prova su strada

Giannini GP4 | Prova su strada

Un omaggio, un grande omaggio. Con questa idea nasce la Giannini GP4, una vera e …