venerdì, 24 novembre 2017 - 12:09
Home / Notizie / Novità / Nuove BMW X5 M e BMW X6 M
Autoappassionati

Nuove BMW X5 M e BMW X6 M

Tempo di lettura: 3 minuti

BMW M GmbH definisce nuovamente il benchmark nel segmento degli High Performance Sports Activity Vehicles (SAV) e delle Sports Activity Coupés (SAC) presentando al pubblico di appassionati le nuove BMW X5 M ed X6 M.

Giunti alla seconda edizione di modelli X elaborati dalla divisione BMW M, la nuova X5 M ed X6 M offriranno un ulteriore aumento della dinamica di guida, un design M a maggiore carica emotiva e un’efficienza di livello superiore. Riprendendo tutte le caratteristiche classiche dei modelli X, gli ingegneri tedeschi della divisione M-Power di BMW hanno pompato gli attributi dei SAV a trazione integrale della Casa di Monaco di Baviera.

La X5 e la X6 pepate sono ora dotate del nuovo motore M TwinPower Turbo, un propulsore da 4.4 litri V8 che, grazie all’innovativa tecnologia M TwinPower Turbo con sovralimentazione TwinScroll Bi-Turbo, al collettore di scarico che serve entrambe le bancate di cilindri, al VALVETRONIC e all’iniezione diretta di benzina 200 bar High Precision Injection, è capace di erogare una potenza massima di 423 kW/575 CV richiamabile tra 6.000 e 6.500 g/min e una coppia massima di 750 Nm nell’ampio arco di regime tra i 2.2000 e i 5.000 g/min.

Merito di tutta questa potenza, le nuove BMW X5 M ed X6 M accelerano da 0 a 100 Km/h in soli 4,2 secondi e raggiungono una velocità massima di 250 Km/h limitata elettronicamente. Ma la straordinaria efficienza del nuovo motore M TwinPower Turbo si riflette anche nei valori di consumo di carburante e delle emissioni misurati nel ciclo di prova UE. I due SAV sportivi fanno segnare 11,1 litri per 100 km e 258 g/km.

BMW 0001

Numeri da capogiro che verranno tenuti a bada dalla trazione integrale intelligente BMW xDrive e dal Dynamic Performance Control. La frizione a lamelle regolabile del sistema di trazione integrale intelligente xDrive consentirà di distribuire la coppia motrice in modo variabiletra 100 per cento sull’asse anteriore e 100 per cento sull’asse posteriore. Il sistema di dinamica di guida Dynamic Performance Control provvede, indipendentemente dalla potenza motore, alla ripartizione continua delle coppie motrici tra le due ruote posteriori ed è attivo sia nella fase di spinta che di rilascio.

La catena cinematica che collega il motore alla trazione integrale e quindi alle ruote è garantita dal nuovo cambio Steptronic M a otto rapporti con Drivelogic che segue il concetto di comando dei cambi a doppia frizione M degli altri modelli M. Grazie alla propria rapidità di risposta, ai cambi marcia veloci e alla reazione estremamente diretta ai cambi di carico, il cambio automatico con convertitore di coppia interagisce alla perfezione con il nuovo motore turbo a coppia potenziata, esaltandone la performance. Il nuovo cambio Steptronic M a otto rapporti consentirà di eseguire i cambi marcia manualmente attraverso i bilancieri del volante, sarà corredato della funzione Launch Control e sarà il primo cambio automatico con convertitore di coppia ad offrire a richiesta la guida lenta (Low Speed Assistant).

Chicca dei nuovi modelli è che ora il Dynamic Stability Control (DSC) offre al guidatore la possibilità di selezionare tra tre modalità differenti: DSC on, MDM (M Dynamic Mode), DSC off. Mentre il setup DSC on compensa fenomeni di sovrasterzo e sottosterzo attraverso un intervento dei freni, MDM tollera un maggiore slittamento delle ruote, permettendo al pilota impegnato di eseguire delle leggere derapate. Disattivando il DSC (DSC off) il pilota può portare la vettura con il pedale dell’acceleratore al realizzare un sovrasterzo di potenza (drift).

BMW 0001

Le grosse prese d’aria e il voluminoso doppio rene con il tipico disegno M ad asticelle sdoppiate coprono il fabbisogno d’aria di raffreddamento del potente propulsore, del cambio e dell’impianto frenante ad alte prestazioni dell’asse anteriore. L’immagine del posteriore viene dominata dai larghi pneumatici differenziati dell’asse posteriore, dalla grembiulatura M, verniciata nel colore della carrozzeria e dal tipico impianto di scarico M a quattro terminali. Un altro elemento tipico delle automobili della BMW M GmbH è inoltre la branchia ricavata nelle fiancate anteriori, con un inserto cromato con il nome del modello e l’Air Breather ed infine i caratteristici specchietti retrovisori esterni M a piede sdoppiato. L’offerta esclusiva viene completata da specifici cerchi in lega M da 20 pollici e pneumatici differenziati oppure dall’optional cerchi in lega M fucinati da 21 pollici.

Il design funzionale si riconosce chiaramente già al primo impatto con il look specifico M della nuova BMW X5 M e la nuova BMW X6 M. Le quattro grosse prese d’aria e i flap nel modulo frontale, oppure il diffusore integrato nella coda, non rappresentano solo dei tocchi stilistici, ma soddisfano le esigenze fondamentali di un’aerodinamica ottimale e di un potente sistema di raffreddamento.

I pregiati interni affascinano per l’abbinamento particolarmente raffinato di dettagli sportivi, di materiali esclusivi e di lavorazione impeccabile. Entrambe sono dotate di un volante in pelle M completo di bilancieri, degli esclusivi sedili M di guidatore e passeggero a regolazione elettrica, nonché dalla plancia portastrumenti BMW Individual rivestita in pelle. Un battitacco con il nome del modello, modanature interne in alluminio e il cielo del tetto BMW Individual colore antracite donano agli interni in tocco supplementare di esclusività.

Autore: Matteo Di Lallo

Potrebbe interessarti

nuova Aston Martin Vantage

Nuova Aston Martin Vantage: ha voglia di correre

Tempo di lettura: 1 minutoSono passati già 12 anni da quando la prima Aston Martin Vantage debuttò sul mercato …