martedì, 23 ottobre 2018 - 6:51
Home / Notizie / Motorsport / Peugeot alla Dakar 2018: la vittoria obiettivo minimo
Dakar 2018

Peugeot alla Dakar 2018: la vittoria obiettivo minimo

Tempo di lettura: 3 minuti.

In Peugeot Sport non si parla d’altro: l’obiettivo minimo per la Dakar 2018, ai blocchi di partenza, è la vittoria, senza se e senza ma. Sarebbe la terza di fila per la compagine transalpina e vincere la 40esima edizione della Dakar sarebbe la ciliegina sulla torta di questa splendida avventura.

La gara partirà domani, sabato 6 gennaio, e si dilungherà lungo i 9.000 km di percorsi tra Perù, Bolivia e Argentina, con la conclusione dei giochi prevista per il 20 gennaio. Spetterà dunque alla Peugeot 3008DKR Maxi compiere il suo lavoro per puntare alla vittoria. La nuova versione, sempre dotata di due ruote motrici, è stata allargata a 2,4 metri per conferire ancor più stabilità sui fondi sabbiosi.

Il Dream Team Peugeot Total, che ha conquistato 9 vittorie di tappa su 10 nel 2017, rimane invariato per il 2018 e ogni vettura sarà individuata da un colore specifico: Stéphane Peterhansel/Jean-Paul Cottret (vettura n.300, colore giallo), Carlos Sainz/Lucas Cruz (vettura n.300, colore blu), Sébastien Loeb/Daniel Elena (vettura n.306, colore bianco) e Cyril Despres/David Castera (vettura n. 308, colore rosso).

Il regolamento 2018 impone delle modifiche per le due ruote motrici: il peso è stato ridotto fino a 100 kg ma le Peugeot 3008DKR Maxi sono zavorrate di 70kg. Anche per i navigatori il lavoro si fa più duro: adesso le mappe sono vietate nelle vetture, sarà quindi tutto un lavoro di ricognizioni.

Peugeot Sport è sbarcata in Sud America con un po’ di anticipo, per la precisione da metà dicembre, per condurre gli ultimi test ad alta quota in Cile. Giovedì 4 gennaio le 3008DKR Maxi hanno partecipato ad un ultimo shakedown, prima di sottoporsi alle verifiche tecniche di oggi 5 gennaio e al via della gara il 6.

Le dichiarazioni dei protagonisti

Dakar 2018

Bruno Famin, Direttore di Peugeot Sport: “Detentori degli ultimi due titoli, tra cui la tripletta del 2017, il nostro obiettivo può essere solo quello di conquistare questa Dakar 2018! Ma la corsa è ben lungi dall’essere già vinta! Questa Dakar 2018 si preannuncia una corsa appassionante ma lunghissima, in cui non mancheranno le difficoltà. Il percorso è più lungo dell’anno scorso e anche molto più difficile con lunghe tappe sulla sabbia, sin dalla partenza, durante le quali possono crearsi già grandi distacchi tra i concorrenti.

Carlos Sainz (Peugeot 3008DKR Maxi n°303): “Mi sento pronto ad affrontare questa Dakar. Mi sono preparato come al solito, intensificando la mia preparazione fisica a ridosso del rally. E’ la nostra ultima Dakar per Peugeot e ho l’intenzione di vincere. La squadra ha lavorato molto per sviluppare questa nuova Peugeot 3008DKR Maxi che ha compiuto un passo avanti. Penso che, di tutte le Dakar disputate in Sud America, quest’edizione sia quella in cui percorreremo più chilometri fra le dune. La navigazione sarà difficile, con molti tratti in fuoripista. Cominciare subito con tanta sabbia renderà questa Dakar molto interessante. In queste condizioni, le caratteristiche della 3008DKR Maxi dovrebbero aiutarci. Detto questo, gli sviluppi del regolamento tecnico non sono favorevoli a noi. Dovremmo fare i conti con questo fatto.

Sébastien Loeb (Peugeot 3008DKR Maxi n°306): “Per me, la vittoria sarà quest’anno o mai più. E’ la mia ultima occasione di vincere questa gara. L’anno scorso abbiamo visto che eravamo in grado di vincere. Daniel aveva fatto un buon lavoro a livello di navigazione. E’ una fonte di motivazione. Sappiamo che possiamo farcela e parto con l’obiettivo di vincere, è sicuro. Detto questo, ci sono molti parametri che entrano in gioco nella Dakar… E’ lunga e basta un attimo per perdere tutto per un’inezia, soprattutto con il ritorno delle grandi dune. E’ positivo per lo sport, per l’immagine che il pubblico può farsi del rally-raid. In compenso, è un tipo di terreno in cui non ho un’enorme esperienza. Ovviamente, il percorso non gioca a mio favore. Per quanto riguarda la vettura, è più stabile, più piacevole da guidare, meglio ammortizzata. Ci dà più fiducia e quindi possiamo attaccare di più.”

Alcune curiosità sulla Dakar 2018

Come abbiamo detto quella che sta per partire è la 40esima edizione della Dakar, per la decima volta in Sud America dopo l’abbandono della classica tappa Parigi – Dakar (Senegal). Peugeot Sport è la squadra più titolata della storia della Dakar con 148 vittorie di tappa (auto + moto) mentre la squadra di quest’anno è composta da 93 tra donne e uomini che lavorano giorno e notte per garantire il raggiungimento della vittoria.

Autore: Tommaso Corona

Potrebbe interessarti

ultima di schumacher in rosso

GP Interlagos 2006: l’ ultima di Schumacher in rosso

Tempo di anniversari. Se la meritata vittoria di Raikkonen ad Austin è arrivata esattamente undici …

something