mercoledì, 26 Giugno 2019 - 17:51
Home / Notizie / Motorsport / BMW vince e convince ma DS Techeetah è in testa alla Formula E
Formula E

BMW vince e convince ma DS Techeetah è in testa alla Formula E

Tempo di lettura: 2 minuti.

Dominatrice dei test pre-stagionali, BMW esce a testa alta dalla prima gara della quinta stagione di Formula E . I colpi di scena non sono mancati nella prima manche della stagione 2018/19, quella che ha portato all’esordio le monoposto dell’era Gen2. Sul tracciato di Ad Diriyah le due monoposto del team DS Techeetah sembravano avere la gara in pugno, dopo essersi fatti sfuggire la pole a vantaggio dell’alfiere BMW I Andretti Antonio Felix da Costa, ma poi qualcosa è andato diversamente.

 

Nella prima gara della nuova stagione Vergne e Lotterer partivano infatti quinto e settimo ma, grazie alla competitività della monoposto, apparsa subito in palla, è bastata meno di metà gara, su asfalto ancora umido per la pioggia caduta niente meno che in Arabia Saudita, per risalire la china, fino al drive through ricevuto dalla direzione di gara per infrazione tecnica. Vergne, nel frattempo, aveva sorpassato il vincitore finale con un bel sorpasso all’esterno ma a nulla è valso se non alla gloria.

Rallentati dal passaggio ai box, i due piloti sono ripartiti all’attacco negli ultimi giri. Jean-Éric Vergne, campione della categoria, ha concluso la gara in seconda posizione, e André Lotterer in quinta, con il punto bonus per il miglior giro. Un plauso va quindi ad Antonio Felix da Costa, ex del vivaio Red Bull di Helmut Marko, per aver portato al successo la BMW al debutto ufficiale come costruttore.

Non fosse stato per la penalità, per la quale il team DS Techeetah ha fatto mea culpa per il problema tecnico alle batterie (accusato anche da Felipe Massa, al debutto nella categoria), avremmo probabilmente assistito a un podio diverso.

Jean-Éric Vergne: “Voglio ringraziare di cuore tutto il team per il lavoro di oggi, ma anche per l’intera preparazione.  Questa giornata è solo un’anteprima delle possibilità di DS TECHEETAH. Il tracciato è stato veramente magico, e sono felice che la FIA e la Formula E ci abbiano ascoltati per la posizione dell’ATTACK MODE, che ha reso la gara ancora più eccitante. Sono orgoglioso di partecipare a questo campionato, che innova e si reinventa costantemente. Siamo riusciti a garantire lo spettacolo, ma il nostro prossimo obiettivo è conquistare altri podi e la nostra prima vittoria della stagione. Sono certo che le gare che ci aspettano saranno altrettanto spettacolari. Abbiamo dato il meglio. Dobbiamo far tesoro di quello che abbiamo imparato e conservare questo atteggiamento, per fare ancora meglio la prossima volta.”

André Lotterer: “Nonostante qualche problema, possiamo essere soddisfatti del ritmo che abbiamo mostrato oggi. Abbiamo spinto al limite la monoposto, e l’auto ha perfettamente risposto alle nostre sollecitazioni. Naturalmente siamo delusi, per la possibile vittoria e il doppio podio che ci sono sfuggiti. Abbiamo segnato dei bei punti, ed è quello che conta in questo campionato. Sto già pensando alla prossima gara: a Marrakech dobbiamo mostrarci forti.”

Formula E

La prossima gara del Campionato di Formula E FIA ABB si svolgerà il 12 gennaio 2019 a Marrakech, in Marocco. In testa al campionato piloti troviamo Felix Da Costa con 28 punti (25 + 3 della pole position), seguito da Vergne e D’Ambrosio, rispettivamente secondo e terzo sul podio con 18 e 15 punti. Tra i team è lotta tra DS Techeetah e BMW I Andretti Motorsport, 29 a 28 grazie al punto in più conquistato da Lotterer con il suo giro più veloce. 

Autore: Tommaso Corona

Potrebbe interessarti

Ferrari in Francia

Ferrari in Francia ringrazia Leclerc, Vettel guarda avanti

Ancora una Ferrari a due facce quella vista in gara, e in prova, sul circuito …