mercoledì, 19 Giugno 2019 - 5:34
Home / Prove / Primo Contatto / Gamma Seat metano: alla prova tutti i modelli TGI della Casa spagnola
seat metano

Gamma Seat metano: alla prova tutti i modelli TGI della Casa spagnola

Tempo di lettura: 2 minuti.

L’offensiva Seat sul tema eco-compatibilità e sostenibilità continua con un’ampia offerta che arricchisce la gamma di Ibiza, Arona e Leon. I propulsori delle Seat metano sono due, entrambi omologati Euro 6d-Temp, con potenze che spaziano tra i 90 CV e i 130 CV. 

Con la rapida crescita della rete di rifornimento di metano in Europa e con tutti i vantaggi della mobilità a metano molti acquirenti di auto rimangono sempre più interessati a questo tipo di alimentazione. Se poi il prezzo risulta allettante (come in questo caso), la scelta tra alimentazione tradizionale e alternativa si fa difficile. 

Grande importanza anche per l’impatto ambientale, infatti, un’auto a metano presenta circa il 25% in meno di emissioni di CO2 rispetto all’equivalente benzina. Con alcune modifiche apportate ai propulsori metano di prima generazione, i vantaggi ricalcano anche valori fiscali: il risparmio registra una quota fino al 50% più bassa rispetto al modello equivalente a benzina e il 30% in meno rispetto a un Diesel. Inoltre, i costi di manutenzione dei modelli TGI sono perfettamente in linea con quelli delle vetture a combustione tradizionale. 

La gamma Seat metano TGI al completo

Molto interessante la proposta di Seat di creare un ricircolo di metano a tutto tondo che possa garantire una produzione di gas attraverso un’economia circolare, senza intaccare le risorse non rinnovabili. Questo sarà reso possibile dalla produzione di gas estratto dai rifiuti urbani con un processo che renderebbe il metano perfettamente utilizzabile sulle vetture.

Seat TGI: cavallerie equivalenti ai benzina con netto risparmio ecologico

I motori disponibili sono il 1.0 TGI tre cilindri turbo a metano da 90 CV e il 1.5 TGI quattro cilindri turbo da 130 CV. Tutte i propulsori sono monofuel a gas, dunque utilizzano il combustibile tradizionale solo per avviamenti con temperature inferiori ai 10° sottozero, oppure, quando è esaurito il metano. Il serbatoio di benzina è dunque stato progettato per occupare meno spazio possibile e incidere meno sul peso della vettura: con 9 litri di capienza massima sono stimati circa 150 km di autonomia. 

Per quanto riguarda la trasmissione è previsto un cambio manuale a 6 rapporti, preciso e comodo nell’utilizzo, oppure, solo sulla Leon, si può optare per il DSG doppia frizione a 7 rapporti. Nell’allestimento di accesso alla gamma (Style) è curiosa la scelta di abbinare la scelta del cambio automatico al solo motore a metano TGI. 

La SEAT Leon si basa sulla piattaforma MQB-A, mentre le SEAT Ibiza e Arona adottano la MQB-A0. Queste piattaforme consentono maggiore flessibilità e maggiore robustezza concedendo spazio a sufficienza per tutti i passeggeri. Su tutte le vetture, inoltre, si apprezza l’ottimo connubio tra l’assetto confortevole e solido e lo sterzo preciso ma leggero. 

Distributori di metano sempre più efficienti sul territorio

Per quanto riguarda l’autonomia si spazia tra i 360 km per il 1.0 TGI tre cilindri e 400 km per il 1.5 TGI (rispettivamente 510 km e 580 km se si considera l’intervento del motore benzina). 

Per quanto riguarda i prezzi della Seat Ibiza metano TGI si parte dai 16.530 euro della versione reference, mentre, per i prezzi delle altre due vetture abbiamo dedicato un articolo completo che potrete trovare nei link qui sotto. Attenzione perché questi prezzi saranno ridotti ancora di circa 1.000 euro per quanto riguarda la Ibiza, fino ad arrivare ad uno sconto di oltre 3.000 euro per la Leon. 

Prezzi Seat Arona TGI Prezzi Seat Leon TGI

Autore: Andrea Genre

Potrebbe interessarti

Mahindra Goa 2019 due versioni

Mahindra Goa 2019 | Prova in anteprima

Il mercato dei pick-up è un settore piuttosto difficile in Italia per colpa delle normative …