sabato, 21 luglio 2018 - 11:28
Home / Notizie / Anteprime / Skoda Vision E in anteprima al Salone di Francoforte
Vision E

Skoda Vision E in anteprima al Salone di Francoforte

Tempo di lettura: 2 minuti.

Skoda presenterà in anteprima europea, al Salone di Francoforte, la concept car Vision E, ovvero una prima prefigurazione del futuro veicolo elettrico del brand boemo.

Già dotato di sistemi di guida autonoma di livello 3, la Vision E che vedremo a Francoforte, rispetto a quella portata da Skoda al Salone di Shanghai, è stata ulteriormente sviluppata dal punto di vista estetico, con la caratteristica dell’assenza del montante centrale e le portiere che si aprono in senso opposto alla maggior parte delle auto.

Sulla concept car Vision E prendono spazio tante soluzioni “Simply Clever”, nel pieno spirito del Marchio, che vedremo ulteriormente sviluppate quando la Vision diventerà a tutti gli effetti un modello pronto per la produzione di serie. I quattro sedili singoli sono un esempio e rappresentano un salto in avanti in termini di abitabilità, così come l’assenza di specchietti retrovisori (sostituiti da retrocamere) simboleggia un attento studio dell’aerodinamica da parte di Skoda.

La connettività poi vuole davvero prefigurare ciò che tra pochi anni Skoda offrirà con l’arrivo dei nuovi veicoli a zero emissioni. In questo caso Skoda Connect, il sistema di infotainment già presente su molti modelli in gamma, permette agli occupanti di interagire con la vettura attraverso quattro schermi grazie ai quali diventano quattro, ognuno con le proprie caratteristiche, i sistemi telematici su misura di ogni singola persona presente a bordo.

Sulla Vision E ci sono quattro sistemi di infotainment

Vision E

In ogni pannello delle portiere è integrato poi un modulo Phonebox per la ricarica induttiva del proprio smartphone, che permette anche l’accesso, la gestione e la fruizione  dei contenuti multimediali direttamente sul proprio display, senza il bisogno dei fili. Immancabile poi la connessione con  modulo LTE per offrire connessione ad alta velocità a bordo.

Sulla concept Vision E è poi presente una novità insolita, una sorta di “medico digitale” in grado di monitorare lo stato di salute e di attenzione del conducente, rallentando il veicolo, fino a fermarlo, nel caso in cui vengano rilevate anomalie. La Vision E che Skoda porterà a Francoforte è lunga 4.688 mm, larga 1.924 mm e alta 1.591 mm, dimensioni tipiche di un SUV in grado di offrire ampio spazio a bordo con i quattro sedili sdoppiati. L’assenza del tunnel di trasmissione, dovuto alla trazione elettrica con i motori piazzati sui due assali, ha concesso ulteriore spazio ai passeggeri.

306 CV per la concept Vision E

Due i motori elettrici, per una potenza complessiva di 306 CV, che trasmettono la trazione alle quattro ruote della Vision E. L’autonomia dichiarata è di 500 km, mentre la velocità massima è fissata a 180 km/h. Parlavamo nell’introduzione di guida autonoma di Livello 3, ciò significa capacità in autonomia, sui tratti autostradali, di accelerare, sterzare, frenare e anche evitare ostacoli senza l’intervento del conducente. Il sistema Car Park Autopilot è invece in grado di trovare e di indirizzare il veicolo verso spazi di parcheggio liberi.

 

 

 

Autore: Tommaso Corona

Potrebbe interessarti

RS Q8

Audi RS Q8: non chiamatela Urus, o forse sì?

Tempo di lettura: 1 minuto. Audi Q8 è l’ultima novità della Casa dei quattro anelli. Ultima arrivata della numerosa famiglia …

something