giovedì, 23 novembre 2017 - 13:52
Home / Notizie / Attualità / Alfa Romeo Stelvio nella Selezione Italia di Hertz
Selezione Italia di Hertz

Alfa Romeo Stelvio nella Selezione Italia di Hertz

Tempo di lettura: 1 minuto

Novità che farà piacere agli amanti del Biscione e non solo: arriva infatti Stelvio, il primo SUV Alfa Romeo, nella Selezione Italia di Hertz.

Solo per i mesi di luglio e agosto i clienti della famosa compagnia di noleggio potranno mettere le mani sul SUV del Biscione, inserito proprio in questi giorni all’interno della Selezione Italia di Hertz, la speciale collezione che permette di  accedere alle auto sportive italiane più famose al mondo, con la garanzia di prenotare sin da subito marca e modello.

Siamo onorati di poter mettere a disposizione dei nostri clienti questo altro mito italiano – spiega Massimiliano Archiapatti, Amministratore Delegato di Hertz in Italia – Le vetture della Selezione Italia sono dei veri e propri ambasciatori della tradizione e del design del nostro Paese nel mondo.  Alfa Romeo Stelvio farà vivere emozioni uniche a chi deciderà di passare con noi l’estate”.

Alfa Romeo Stelvio, recentemente insignita delle prestigiose cinque stelle Euro NCAP, vanta una dotazione di sicurezza ai massimi livelli, adatta per ogni condizione di viaggio. Questo è stato raggiunto grazie a due elementi fondamentali del nuovo SUV Alfa Romeo: l’efficienza di una scocca tanto rigida e resistente quanto leggera, e l’adozione di numerosi e innovativi dispositivi di sicurezza che agiscono da ausilio a un’esperienza di guida di per sé esaltante, grazie a telaio e sospensioni appositamente progettati, senza mai risultare invasivi.

Per prenotare e per tutti i dettagli su prezzi e disponibilità vi rimandiamo alla pagina di Hertz Italia dedicata agli ultimi arrivi. 

 

Autore: Tommaso Corona

Potrebbe interessarti

Eni e FCA

Eni e FCA e l’intesa per la riduzione delle emissioni

Tempo di lettura: 2 minutiProtocollo d’intesa raggiunta ieri a Palazzo Chigi, alla presenza del Presidente del Consiglio Paolo Gentiloni, …