giovedì, 27 luglio 2017 - 0:48
Home / Esperienze / Subaru Driving School: la nostra esperienza
Subaru Driving School

Subaru Driving School: la nostra esperienza

Tempo di lettura: 4 minuti

Subaru Driving School, non una semplice scuola di guida sicura come tante ne esistono in Italia ma un vero e proprio accompagnamento guidato da parte di istruttori professionisti nel mondo Subaru, un mondo che negli ultimi anni non significa più solo prestazioni e derapate ma anche, e soprattutto, sicurezza. Noi abbiamo partecipato alla giornata di presentazione dei corsi 2017, ecco come è andata.

Si parte dalla teoria, non troppa

L’appuntamento con i ragazzi di Subaru Italia era fissato per martedì 20 giugno all’Autodromo di Franciacorta, il tortuoso ma divertente tracciato posto alle porte di Brescia. Puntuali all’appuntamento, è facile calarsi subito nella realtà Subaru Driving School ascoltando i preziosi consigli degli istruttori professionisti e la presentazione dei programmi 2017 da parte di Takashi Yamada, Presidente e Amministratore Delegato di Subaru Italia. L’aria è frizzante e la voglia di iniziare è tanta, sensazione ben percepita dagli uomini Subaru che risparmiano la voce per dare spazio a noi giornalisti, è ora della pratica.

Consapevoli di aver davanti una giornata più unica che rara per scoprire dal vivo le qualità della gamma Subaru, per di più in pista, aspettiamo per pochi minuti l’inizio dei turni, tempo di organizzare i quattro gruppi divisi sulla base delle quattro attività proposte alla Subaru Driving School 2017 (pista, anello, frenata, off-road) il programma è stato minuziosamente suddiviso per gruppi. Neanche a farlo apposta, si inizia subito dalla pista, a bordo della potente Subaru WRX STI 2.5 turbo da 300 CV! Quale miglior modo di iniziare una giornata?

Subaru WRX STI: con lei non si scherza, ci si diverte!

Pronti via ed è già ora di scendere in pista con la più potente della gamma Subaru e prendere confidenza  con il circuito di Franciacorta. Gian Luca Caldani, ex pilota professionista e a capo del team, mi affianca a bordo della WRX e, appena il tempo dei convenevoli, sono già in pista. La vettura spinge che è un piacere e, iniziando ad osare dopo poche curve, rimango davvero sorpreso della sua stabilità. Nonostante la trazione impostata tutta al posteriore, la più sportiva della gamma Subaru rimane piuttosto neutrale in inserimento, dandomi così la possibilità di puntare al punto di corda, indicato dai preziosi coni, senza troppi problemi. L’auto tiene ancora e ancora, non sembra mai volermi tradire.

Subaru Driving School

Tempo due giri passati  tra frenate al limite e cordoli volontariamente maltrattati ed è già ora di raffreddare i freni  e rientrare cautamente ai box, pronti a calarsi nella prossima avventura proposta dai simpatici istruttori.

Easydrift, e via di controsterzo

Il programma prosegue con la prova degli anelli, no non ci siamo spostati in una palestra. Per anelli i ragazzi della Driving School intendono la prova per apprendere i segreti della sbandata controllata, un must quando si parla di Subaru, famosa per la sua trazione integrale AWD. A bordo della XV  equipaggiata con i rivoluzionari Easydrift (la versione moderna degli skid, dei quali Subaru Driving School è fornitore ufficiale) portare in controsterzo la vettura non è per niente facile, nonostante l’aiuto. È tutto un gioco di gas e sterzo, l’importante è essere delicati con entrambi.

Subaru Driving School

Il gioco cambia provando la XV con il cambio automatico Lineartronic, in questo caso è molto più facile giocare con il gas e, puntando la vettura verso i vari birilli posti all’interno dell’anello, è un attimo farla partire in  un piacevole sovrasterzo, regolando poi la sbandata con il volante. Più facile a parole che dal vivo.

Subaru Eyesight: la sicurezza prima di tutto

Subaru, specialmente negli ultimi anni, vuol dire sicurezza. Il sistema Eyesight, premiato con numerosi premi, permette alla vettura di sfruttare due telecamere stereoscopiche montate ai lati del retrovisore per rilevare gli ostacoli presenti davanti alla vettura. Funzionante fino ai 50 km/h, l’Eyesight garantisce frenate di emergenza eccellenti davanti ad ogni tipo ostacolo, a patto che questo sia alto almeno un metro. Pensiamo a biciclette, altre autovetture, camion, pedoni, animali, non saranno più un problema.

Nella nostra prova a bordo della Levorg il merito di non aver toccato il freno, nonostante la tentazione, è stato tutto dell’istruttore che mi ha convinto a fidarmi totalmente del sistema, beh aveva ragione lui.

ABS Subaru, anche con la Outback si frena in sicurezza

Subaru Driving School

Terza e penultima prova è stata la frenata su fondo bagnato, pensata per esaltare le doti dell’ABS della Casa delle Pleiadi. Su una Subaru Outback dotata di cambio automatico, sono arrivato a circa 60 km/h al punto di frenata e, pestando brutalmente sul pedale, nonostante il fondo viscido, la vettura non si è minimamente scomposta, anzi, proprio lì sta il segreto. Tante volte davanti ad un ostacolo improvviso tendiamo a tenere il volante dritto, sbagliato! Idealmente dovremmo crearci due vie di fughe ai lati, quando possibile. In questo caso, essendoci i birilli, basta una leggera sterzata a sinistra e la vettura non si scompone, ancor meno l’ABS che garantisce una frenata efficace anche a ruote sterzate.

Ultima prova: in off-road con la Subaru Forester

Prova conclusiva della giornata con un po’ di sano off-road. A bordo della affidabile  Subaru Forester con cambio manuale e trazione integrale AWD, è un gioco da ragazzi percorrere il percorso sterrato allestito a fianco del circuito di Franciacorta. Tra buche e rapide discese la Forester, sempre giocando con un filo di gas, conferma le sue doti fuoristradistiche, trasmettendo una sensazione di reale sicurezza.

Subaru Driving School

Subaru Driving School: come dove e quando?

In conclusione l’obiettivo della Subaru Driving School qual è? Essenzialmente quella di far vivere una giornata da protagonisti ai suoi clienti e non, la scuola è infatti aperta a tutti. Divisa per tipologia di corsi (qui il nostro racconto della prova su neve e ghiaccio), la scuola vuole essere un’esperienza unica per i veri appassionati, ancora di più se si tratta ad iscriversi è un cliente Subaru che vuole conoscere meglio la propria vettura, portandola al limite affiancato da istruttori professionisti. Il parco auto della SDS comprende: 2 Subaru XV, 2 Forester, 1 Levorg, 1 Outback e 3 WRX STI.

Vi rimandiamo al sito ufficiale per maggiori informazioni, consapevoli di aver vissuto da protagonisti una giornata particolare, davvero alla portata di tutti. 

Subaru Driving School

Il listino 2017 dei corsi

  • Corso di guida sicura (450 euro + iva)
  • Corso di guida sportiva (750 euro + iva)
  • Corso di guida su neve e ghiaccio (850 euro + iva)
  • Corso di guida cross country (450 euro + iva)

Il calendario delle prossime tappe

  • 3 luglio Corso guida sicura Circuito di Castelletto Branduzzo (PV)
  • 25 settembre Corso guida sicura Circuito di Siena
  • 13 ottobre Corso di guida sportiva Circuito di Castelletto di Branduzzo (PV)
  • 13 novembre Corso di guida sicura/cross country Circuito di Siena/Ciocco

 

Autore: Tommaso Corona

Potrebbe interessarti

Michelin e Porsche

Michelin e Porsche: 911 GTS e Pilot Sport 4 S per prestazioni assolute

Tempo di lettura: 4 minutiNel 1961 nacque una collaborazione che oggi regge saldamente da più di 50 anni e, …