venerdì, 18 Ottobre 2019 - 13:35

Subaru Levorg 2019 | Prova su strada in anteprima

Tempo di lettura: 4 minuti.

Nel 2015 Subaru presentava la nuova generazione di Levorg. A quattro anni di distanza, la station wagon 4×4 che punta tutto su sicurezza, con sistemi di assistenza alla guida tutti di serie, e un design rinnovato in alcuni dettagli, ecco la Levorg 2019, l’evoluzione del concetto di Station Wagon dove le stesse iniziali possono essere lette come “Safety Tourer”, così come sottolineano i vertici della filiale italiana di Subaru . D’altro canto, Levorg è il risultato dell’assemblaggio di tre nomi molto cari alla Casa delle Pleiadi: Legacy, Revolution e Touring.

Interventi un po’ ovunque su questo nuovo modello ma soprattutto sotto il cofano, andiamo però con ordine. Noi abbiamo provato in anteprima la Subaru Levorg 2019 per dirvi com’è cambiata e, soprattutto, come va.  

Esterni: piccoli ritocchi e via la presa d’aria sul cofano

Rispetto al modello che provammo nel 2016 si sono confermati anche sul Model Year 2019 i tipici gruppi ottici a “occhio di falco”, così come la calandra esagonale e la silhouette laterale che tradisce il suo DNA da auto adatta a caricare 5 persone, farle stare comode, e trovare ancora spazio per caricare oggetti o valigie all’occorrenza.

Sotto i fari, a LED per entrambi gli allestimenti e sia per anabbaglianti che per gli abbaglianti (con lente apposita che concentra il fascio di luce), la finitura in carbon look che incornicia i fari fendinebbia contribuisce ad aumentare la sensazione di sportività mentre gli elementi laterali del paraurti anteriore, in stile aeronautico, sono ottimizzati per migliorare il Cx della vettura.

Per gli amanti dei dettagli, sappiate che Subaru ha rivisto completamente gli ugelli per la pulizia del vetro, vista la diversa inclinazione del parabrezza: il tutto si spiega per preservare il funzionamento ottimale della telecamera del sistema EyeSight, di cui vi parliamo nel capitolo dedicato alle sensazioni di guida.

Tornando alla linea laterale, spiccano i cerchi in alluminio in misura da 18”, utili a valorizzare la sportività di questo modello: per chi non lo sapesse, il telaio è ancora quello della WRX STi, la più sportiva della gamma. Se aveste dei dubbi, la sportività comune ai due modelli è sottolineata dal doppio scarico che caratterizza il lato B della Levorg.

In termini di dimensioni la Levorg 2019 si conferma una station wagon del segmento D, con un ottimo 4,69 metri di lunghezza, e relativi 2,65 metri di passo, 1,78 metri di larghezza e 1,49 metri di altezza, quest’ultimo risultato figlio della volontà dei designer giapponesi di mantenere bassa la linea del tetto e, di conseguenza, di tutta la vettura.

A cambiare, e qui si nota una prima grossa differenza con il modello lanciato sul mercato 4 anni fa, è il cofano, ridisegnato per ospitare al suo interno il motore Boxer aspirato 2.0, diciamo aspirato proprio perché scompare definitivamente la vecchia presa d’aria che andava ad alimentare il turbocompressore del 1.6 da 170 CV. Sette, chiudendo con gli esterni, i colori disponibili per la carrozzeria

Interni: c’è il mirroring e si sta comodi

Seduti a bordo della nuova della Subaru Levorg 2019 si ha subito la sensazione di essersi accomodati su una vettura nata sì per viaggiare ma con un’impronta sportiva, cara alla Casa delle Pleiadi che ci ha costruito una reputazione.

Al centro del quadro troviamo lo schermo a LED da 3,5” ricco di informazioni mentre, guardando alla plancia, ecco spiccare il display MFD da 5,9″ in alto, al disotto del quale è posizionato il sistema audio con display da 7″ touch, in stile smartphone, che va a ospitare il sistema di infotainment Gen 3.1 sviluppato per migliorare la connettività degli smartphone con servizi quali Apple CarPlay and Android Auto, rendendolo ancora più facile e intuitivo e con un hardware ancora più performante.

Di serie troviamo il tetto ad apertura elettronica ma, a tetto chiuso, grande lavoro è stato fatto per migliorare l’insonorizzazione della nuova Levorg, con uso di nuovi materiali fonoassorbenti. Il bagagliaio, cui accennavamo, misura una capacità di 522 litri e può arrivare a 1.446 litri con i sedili abbattuti (40/20/40). Ci sono concorrenti che fanno meglio ma la Levorg sa difendersi con grande onestà.

Motorizzazioni e allestimenti: c’è spazio solo per il Boxer aspirato

Il cofano adesso avvolge e si adatta al nuovo propulsore, il motore Boxer 2,0i aspirato a benzina, con 150 CV e 198 Nm di coppia massima, che rimane abbinato al cambio a variazione continua Lineartronic e all’immancabile Symmetrical All-Wheel Drive. La nuova Subaru Levorg è equipaggiata di serie con l’esclusivo cambio automatico a variazione continua CVT Lineartronic e con la trazione integrale AWD, con sistema Active Torque Split. Il nuovo propulsore rispetta la normativa Euro 6d-TEMP ed è dotato di sistema Start&Stop automatico.

L’e-boxer arriverà a fine anno, per ora, solo sulla Forester, come annunciato al Salone di Ginevra. Su XV invece ad inizio 2020.

Capitolo Subaru Levorg GPL. La casa non prevede una versione a listino ufficiale, ma per chi cercasse una Levorg GPL sono disponibili dei kit aftermarket studiati ad hoc da BRC al prezzo di 2.200 euro con 5 anni di garanzia.

Alla guida della Subaru Levorg 2019: la sport diventa comfort wagon

Subaru ha optato per l’abbandono del 1.6 turbo (da noi provato sulle passate versioni) giustificando questa scelta a causa delle arci note questioni di omologazione che attanagliano i motori diesel. Al suo posto un 2.0 aspirato da 150 CV che ha come punto di forza la fluidità. Durante il nostro test drive, abbiamo anche apprezzato un migliorato comfort, in grado di assorbire molto bene le irregolarità dell’asfalto senza pregiudicare la dinamica di guida dell’auto. La Levorg resta un’auto capace di metterti a proprio agio fin da subito, qualità non banale.

Capitolo a sé la trasmissione Lineartronic CVT, che negli anni ha subito una grande evoluzione con notevoli sforzi per farla assomigliare ad un doppia frizione (lavora a rapporti fissi senza il tipico trascinamento). Rimane un po’ più lenta di quest’ultimo, privilegiando il comfort e la dolcezza di azionamento. I comandi al volante del cambio prevedono anche una nuova serie di rapporti fissi che si adeguano alla velocità dell’auto e al regime del motore, consentendo al guidatore di percepire i punti di cambiata in accelerazione, evitando l’effetto scooter.

Utile e apprezzato lo Smart Rear View Mirror che proietta le immagini posteriori direttamente nel retrovisore interno, nel caso in cui il lunotto posteriore fosse oscurato da carichi ingombranti.

Prezzi e allestimenti della Subaru Levorg 2019

La nuova Subaru Levorg MY19 sarà disponibile al prezzo di 32.000 euro per l’allestimento Style, e di 34.500 euro per la Premium.

L’entry level di questo modello è già caratterizzato da una ricchissima dotazione tra cui: fari LED adattivi ad attivazione automatica, fendinebbia, cerchi da 18″ in lega leggera d’alluminio, tetto apribile in vetro, pedaliera in alluminio, sedili anteriori riscaldabili, con quello del pilota a regolazione elettrica con 8 posizioni e supporto lombare, Keyless Access, sistema audio a 6 altoparlanti con display touchscreen da 7” con DAB+ e lettore CD, telecamera posteriore e sistemi di sicurezza attiva inclusi nell’Advance Safety Package che prevede SRVD (Subaru Rear Vehicle Detection), HBA (High Beam Assistant), specchietto retrovisore fotocromatico ed EyeSight Assist Monitor, e il Safety View Package con telecamera frontale e Smart Rear View Mirror (specchietto retrovisore con telecamera).

La Premium aggiunge a tutto ciò i sedili in pelle e il navigatore satellitare con scheda SD.

Autore: Federico Ferrero

Direttore Autoappassionati.it

Potrebbe interessarti

Nuova BMW Serie 1 2019, 135i e 118i

BMW Serie 1 2019 | Prova su strada in anteprima

BMW mette in atto una vera e propria rivoluzione sulla sua compatta di segmento C, …