martedì, 11 dicembre 2018 - 15:33
Home / Notizie / Novità / Suzuki Swift Restyling

Suzuki Swift Restyling

Tempo di lettura: 3 minuti.

Tempo di restyling per la Suzuki Swift, che si aggiorna nel look e nei contenuti.

All’esterno si nota un nuovo design del frontale, completamente ridisegnato, luci diurne a Led, nuovi cerchi in lega, indicatori di direzione integrati nei retrovisori esterni e la possibilità del tetto bicolore. L’abitacolo invece presenta tre nuovi allestimenti e nuovi tessuti.

suzuki swift restyling 003

Suzuki Swift Restyling incontrerà il grande pubblico attraverso l’APERISWIFT, l’appuntamento è per giovedì 11 luglio 2013, a partire dalle ore 18:30 presso tutti i Concessionari Suzuki che aderiscono all’iniziativa.

Design

La Swift ha un design dinamico e sportivo, esaltato dalla compattezza delle sue dimensioni, larghezza (1.695 mm), lunghezza (3.850 mm) e dagli sbalzi anteriori e posteriori ridotti. Il restyling offre un’immagine più sportiva con il nuovo disegno del paraurti anteriore, della mascherina e dei cerchi in lega. Gli interni si caratterizzano per la notevole abitabilità e i nuovi tessuti piacevoli al tatto; il bagagliaio ha capacità di 211 litri, estendibili a 512 abbattendo il divano posteriore. La gamma delle tinte esterne comprende 10 colori, tra cui due nuove livree metallizzate: Giallo Sunburst e Blu Boost.

suzuki swift restyling 002


Motori e cambi

La gamma motori si articola su un 1.2 a benzina e un 1.3 a gasolio, entrambi caratterizzati da prestazioni adeguate alla categoria da un lato, consumi e emissioni ridotti dall’altro. Il primo si avvale della tecnologia VVT a doppia fasatura variabile (Variable Valve Timing) per ottenere un’elevata potenza massima per la cilindrata (69 kW/94 CV a 6.000 giri/min) e buone caratteristiche di coppia massima (118 Nm a 4.800 giri/min). Il turbodiesel DDiS con iniezione common rail eroga 55 kW/75 CV a 4.000 giri/min con coppia massima di 190 Nm a 1.750 giri/min. Le emissioni di CO2 sono di 116 g/km per il 1.2 VVT e 101 g/km per il DDiS; valori che scendono ulteriormente, rispettivamente a 113 e 98 g/km, per le versioni dotate del sistema Start&Stop che spegne e riaccende automaticamente il propulsore in caso di sosta temporanea. Il cambio è manuale a 5 marce, con l’opzione per i modelli a benzina di un automatico a 4 rapporti (emissioni da 125 g/km) dotato di sistema HHC (Hill Hold Control) anti-arretramento nelle partenze in salita.

Assistenza

Tutte le vetture Suzuki usufruiscono del servizio Suzuki 3 Plus incluso nel prezzo che comprende: 3 anni di garanzia ufficiale della Casa o 100.000 km, 3 anni di Soccorso Stradale 24 ore su 24 e 3 anni di una serie di controlli gratuiti che si affiancano alle operazioni di manutenzione ordinaria e straordinaria.

Prezzi

La Swift Restyling si presenta sul mercato con 4 diversi allestimenti:

1. B-Easy: proposta con un prezzo di lancio di € 10.990 – chiavi in mano esclusa IPT e vernice metallizzata – in vigore sino al 31 luglio 2013 (con uno sconto di 3.100 euro sul prezzo di listino). L’equipaggiamento offre di serie il climatizzatore manuale, 7 airbag, il controllo elettronico della stabilità ESP integrato dal controllo della trazione TCS, vetri elettrici, impianto Hi-Fi con lettore CD-MP3 e presa USB, volante in pelle regolabile in altezza.

2. B-Cool: con un prezzo di listino a partire da € 15.490 – chiavi in mano esclusa IPT e vernice metallizzata – che, oltre a quanto disponibile nella versione B-Easy, presenta cerchi in lega da 16″, vetri privacy, fendinebbia, luci diurne a Led, indicatori di direzione integrati negli specchietti retrovisori, navigatore satellitare integrato 2 DIN con Bluetooth affiancato al sistema audio, Cruise Control con comandi al volante (in pelle con impunture colore silver), cuffia leva del cambio e tessuti con impunture silver. Inoltre sulla 4×4 di serie anche il sistema Start&Stop.
Disponibile, inoltre, solo nell’allestimento B-Cool, il B-Color con tetto e specchietti retrovisori bianco metallizzato indirizzato a una clientela più attenta a dettagli di design.

3. B-Top: versione top di gamma proposta con un prezzo di listino a partire da € 15.690, chiavi in mano esclusa IPT e vernice metallizzata. Si differenzia dalla B-Cool per il climatizzatore automatico, il sistema di avviamento senza chiave, volante regolabile anche in profondità, 4 freni a disco, luce abitacolo anteriore e sistema ALS di accensione automatica delle luci.

4. L: versione entry level con motorizzazione benzina 3 e 5 porte con un listino a partire da € 11.990, chiavi in mano esclusa IPT e vernice metallizzata con vetri elettrici, climatizzatore manuale, 7 airbag e controllo elettronico della stabilità ESP integrato dal controllo della trazione TCS.

La 4×4 è infine disponibile con il 1.2 VVT, nelle versioni B-Easy, B-Cool e B-Top. Adotta un giunto viscoso in posizione centrale che trasferisce progressivamente la coppia al retrotreno in caso di principio di slittamento delle ruote anteriori. Le emissioni di CO2 di 123 g/km con Start&Stop sono tra le più basse in assoluto tra le 4×4 a benzina dell’intero mercato. I freni sono a disco sulle quattro ruote.

Autore: Andrea Fiorello

Potrebbe interessarti

nuova Macan S

La Porsche Macan S porta al debutto il nuovo V6 turbo

La nuova Macan S è il modello più sportivo della nuova generazione che ha fatto …