in

Tre campioni di formula uno diventati assi del poker

Tre campioni di formula uno diventati assi del poker
Tempo di lettura: 2 minuti

I piloti di Formula 1 sono, per loro stessa natura, degli amanti del rischio che hanno bisogno di un grande brivido per vivere.
Vivono sul filo del rasoio, evitando strette degli avversari, collisioni e facendo sorpassi ad alta velocità, quindi quando non sono in pista spesso cercano di riprodurre la stessa scarica di adrenalina. Ma come? Grazie a operatori come Voglia Di Vincere casinò online possono farlo ovunque essi si trovino.

Alcuni piloti hanno trasformato i loro hobby “fuori pista” in una carriera secondaria. Altri sono stati abbastanza tenaci da partecipare a tornei di poker, il che è abbastanza sorprendente, se ci pensiamo!
Tre piloti, in particolare, sono andati oltre il semplice gioco “per divertimento”, e uno di loro è addirittura una leggenda della F1 di cui tutti avete sentito parlare.
Oggi parleremo di tre piloti di F1 che sono diventati appassionati di poker. Inizieremo con uno solo, il più grande pilota mai vissuto: Michael Schumacher.

MICHAEL SCHUMACHER
Per molti, se non per tutti, Michael Schumacher è stato il più grande corridore di F1 di tutti i tempi, con sette campionati del mondo registrati a suo nome. L’ex pilota tedesco è anche un grande appassionato di poker, gioco a cui gioca regolarmente contro altri piloti di F1 partecipando anche a tornei di beneficenza. Era il suo passatempo preferito fuori pista ed era qualcosa che gli piaceva fare mentre aspettava nei box di iniziare una gara: le attese possono diventare snervanti, lo sappiamo tutti, e cosa meglio di un gioco che ci porti la testa completamente da un’altra parte potrebbe aiutarci a far passare l’ansia? Il grande campione lo sapeva, per questo giocava. E non a un gioco qualunque, dato che il poker necessita di grande attenzione, dedizione 
Purtroppo, a causa del suo terrificante incidente sugli sci nel 2013, al momento non è in grado di giocare. Ma speriamo sinceramente che migliori e, chissà, forse lo vedremo dominare ai tavoli da poker come ha fatto in pista.

GIANCARLO FISICHELLA
Anche se sarebbe ingiusto citare Fisichella sullo stesso podio di Schumacher quando si tratta di capacità e risultati di guida in F1, il pilota italiano ha dimostrato di essere molto promettente, classificandosi quarto nel Campionato Mondiale Piloti 2006. Nel 2009, Fisichella è diventato l’ambasciatore del partypoker grazie alle sue eccezionali capacità e a un discreto talento per il poker. Ha lavorato duramente per promuovere il gioco, partecipando anche ad alcuni tornei.
Fisichella ha sottolineato l’importanza di praticare il gioco nei casinò in rete, come Voglia Di Vincere casinò online, prima di arrivare ai tavoli “fisici”. I giochi di casinò in rete sono coinvolgenti come quelli reali al giorno d’oggi, e i giocatori come Fisichella li vedono come un utile strumento di pratica.

FERNANDO ALONSO
Il velocissimo pilota spagnolo, che ha vinto due campionati del mondo e trentadue Gran Premi, ha ottenuto 97 podi, 22 pole position e 23 giri più veloci nella sua carriera, ma è anche un appassionato giocatore di poker.
Alonso spesso avvistato nei casinò d’elite di tutto il mondo, e ha postato su Twitter un’immagine che lo vede circondato da fiches colorate, con didascalia: “a nice evening of poker”.
Mica male, vero?

Pilota professionista

Guido Casetta

Laureato in Scienze Politiche, sono cresciuto a pane e automobili. Scrivo per professione, guido per passione!

Dì la tua

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Loading…

    0
    gp giappone 2000

    Gran Premio di Suzuka 2000: Vent’anni fa il trionfo della Ferrari [VIDEO]

    bmw 128ti

    BMW 128Ti: la Serie 1 da 265 CV, un gradino sotto la M135i