in

Un nuovo filmato mostra nei dettagli la dinamica dell’incidente di Grosjean [VIDEO]

Tempo di lettura: 2 minuti

Era il 29 novembre 2020 e gli appassionati di mezzo mondo si stavano preparando per assistere alla terzultima gara in calendario, la prima delle due gare corse a Sakhir, in Bahrain. Partono le vetture e, tutto ad un tratto, si vede una nuvola di fuoco sollevarsi dalle retrovie: Romain Grosjean si è schiantato violentemente contro le barriere in uscita da curva 3.

Subito a tutti si è gelato il sangue, poi quasi miracolosamente si vede il pilota tirarsi fuori con le sue braccia dall’abitacolo. Sospiro di sollievo per la sorte del ginevrino ma carriera in F1 conclusa anticipatamente: il pilota ex Lotus aveva già annunciato il ritiro a fine anno, tanto che dopo essersi ripreso dall’incidente e aver subito diverse operazioni alle mani, è arrivato l’annuncio del debutto in Indycar nel 2021, dove l’ex compagno di Kimi Raikkonen in seno alla scuderia poi tornata a essere Renault rinuncerà agli ovali, come da lui stesso ammesso, per amore della sua famiglia.

Auguriamo il meglio al fortunato Grosjean, ma solo pochi giorni fa in rete è apparso un filmato che mostra, istante per istante, forse grazie a qualche informazione filtrata dalla FIA, che sta ancora studiando cosa è successo tra quelle fiamme, la dinamica dell’incidente di Grosjean.

Tutti hanno visto la vettura scartare improvvisamente verso destra, ma dopo la già citata nuvola di fuoco le telecamere sono tornate, 28 interminabili secondi dopo, sulle immagini del pilota che si traeva con le sue forze fuori da quella che sarebbe diventata, nella disgrazia, la sua trappola della morte.

Monumento in onore di halo: ha davvero salvato la vita a Grosjean

Impressionante notare come sia stato halo il vero dispositivo salvavita del pilota: incastrandosi tra le barriere, ha permesso a quest’ultime di divaricarsi creando allo stesso tempo sia lo sbalzo sufficiente oltre quest’ultime sia lo spazio necessario per la fuoriuscita dall’abitacolo, così da potersi salvare da una fine certa. Questione di pochi centimetri, preziosissimi.

Dì la tua

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Loading…

    0
    Truffe auto

    È il momento giusto per cambiare auto? Tra sconti, incentivi e assicurazioni

    Citroen AMI 6 Berlina

    Citroen AMI 6: così Bertoni diede vita alla berlina