sabato, 19 Settembre 2020 - 1:35
Home / Notizie / Motorsport / Un successo di pubblico il Gran Premio d’Italia 2016

Un successo di pubblico il Gran Premio d’Italia 2016

Tempo di lettura: 1 minuto.

Segno più per le presenze di pubblico e per i ricavi del Gran Premio Heineken d’Italia 2016 rispetto all’edizione dello scorso anno.

Quasi 150.000 i tifosi che da giovedì a domenica hanno riempito le tribune dell’Autodromo Nazionale di Monza per assistere alla tappa italiana del Campionato Mondiale di Formula 1. Rispetto all’edizione 2015 e nonostante la non esaltante stagione della Ferrari si è quindi registrato un più 4 % mentre i ricavi provenienti dai biglietti sono cresciuti del 5 % rispetto allo scorso anno, dato che sottolinea la passione degli italiani per le auto e per la massima serie dell’automobilismo.

Un incremento di interesse per il Gran Premio d’Italia confermato dai dati forniti da Sky, che ha registrato sul canale Sky Sport F1 HD il record di share del 7,18% con 1.563.454 spettatori (il più alto negli ultimi 4 anni). Per la diretta Rai sono stati invece 5.487.119 gli spettatori davanti alla tv (con uno share del 36.5 %). 370 invece gli accrediti tra giornalisti e fotografi e 50 emittenti televisive nel mondo hanno trasmesso la diretta del GP con un pubblico stimato di circa un miliardo di telespettatori a livello globale.

Ha fatto parlare di sé l’iniziativa dello sponsor ufficiale Heineken che ha organizzato sul rettilineo di partenza la partita di calcio a scopo benefico “Champions of the grid” tra ex campioni del mondo del calcio come David Trezeguet e una selezione di piloti tra cui Alonso e Ricciardo, autore del sorpasso di giornata sul pilota della Williams Bottas. Da segnalare inoltre un netto miglioramento della viabilità esterna e un maggiore utilizzo dei mezzi pubblici (più 9%).

Autore: Tommaso Corona

Potrebbe interessarti

esuberi ferrari

Ferrari e budget cap: 300 dipendenti sarebbero a rischio esubero

Che non tiri una bella aria a Maranello, specie dopo le recenti dichiarazioni di Camilleri …