in

Carrera Cup Italia 2016: Drudi completa il tris a Misano

Foto di Alex Galli
Tempo di lettura: 3 minuti

A Misano Mattia Drudi (Dinamic Motorsport – Centro Porsche Modena) non poteva chiedere di più. Dopo aver messo la firma sulle due pole ed ottenuto il primato nelle gare sprint, il riminese ha conquistato anche Gara 3, che gli ha permesso di collezionare una bella tripletta nella Carrera Cup Italia proprio sul circuito di “casa”.

Alle spalle del battistrada romagnolo è arrivata un’importante seconda posizione per l’equipaggio della Ghinzani Arco Motorsport – Centri Porsche di Milano, composto da Kevin Giovesi e Simone Iaquinta, autori di una gara dalla condotta perfetta. La mini-endurance della domenica ha portato un altro podio a Enrico Fulgenzi (TAM Racing – Centro Porsche Latina), penalizzato con 30” sia per non aver rispettato i limiti della pista, sia i tempi della sosta obbligata ai box. Lo jesino, grazie ad un ottimo passo di gara, è riuscito comunque a mantenere la terza posizione, che vale punti importanti in ottica Campionato.

La sorpresa del fine settimana del monomarca di Porsche Italia è stata rappresentata dal giovane Gianmarco Quaresmini, alle prime armi nel mondo delle corse in cui ha debuttato proprio quest’anno. Sulla Riviera romagnola il pilota della Ghinzani Arco Motorsport – Centri Porsche di Milano ha letteralmente “tirato fuori gli artigli”, andando a prendersi un’ottima quarta posizione. Gara in salita quella di Alessio Rovera (Ebimotors – Centro Porsche Verona), coinvolto in un contatto al primo giro con Daniele Di Amato (Dinamic Motorsport), che ha danneggiato in maniera importante la sua vettura facendogli perdere posizioni giro dopo giro. La 911 GT3 Cup “tutta arancione” del pilota romano invece è stata costretta al ritiro per la rottura del radiatore.

Ha provato a rimontare fino alla fine Come Ledogar (Tsunami RT – Centro Porsche Padova), che ha dovuto recuperare svariate posizioni perse dal compagno di squadra Oleksandr Gaidai, scivolato nelle retrovie dopo un incidente di gara con Eric Scalvini (Dinamic Motorsport), a cui, proprio per questo, sono stati inflitti 20” di penalità. Il francese è riuscito a risalire sesto alle spalle di Alex De Giacomi (Dinamic Motorsport) e a mantenere quindi il primato della serie.

Misano DE GIACOMI

De Giacomi, oltre ad una buona posizione nella classifica assoluta, ha conquistato il primato nella Michelin Cup, davanti al debuttante Livio Selva (Ebimotors – Centro Assistenza Porsche Cermenate) e al compagno di squadra Stefano Zanini.

Disappunto per Marco Cassarà, anche lui penalizzato con 25” per non aver rispettato la finestra di tempo imposta per l’ingresso in pit-lane. Il romano ha visto così sfumare un podio importante della classe riservata ai gentleman driver ed il primato della stessa, perso per un punto proprio nei confronti di De Giacomi.

Il prossimo appuntamento è in calendario sui saliscendi del Mugello nel weekend del 16 e 17 luglio. Gli appassionati che vorranno rivivere le emozioni dei tre round di Misano avranno a disposizione il video on demand su YouTube accedendo a Porsche Carrera Cup Italia Channel. Gli highlights della gara si potranno vedere con l’applicazione i-Pad di Autosprint, mentre per analisi, commenti e retroscena collegatevi a Motorsport.com. Su Twitter l’account è @CarreraCupItaly e l’hashtag per seguirci è #venividivici.

La classifica di Gara 3

1. Mattia Drudi (Dinamic Motorsport – Centro Porsche Modena) 27 giri in 47’50”053, alla media di 148,423 Km/h; 2. Simone Iaquinta – Kevin Giovesi (Ghinzani Arco Motorsport – Centri Porsche di Milano) a 10”309; 3. Enrico Fulgenzi (TAM Racing – Centro Porsche Latina) a 42”327; 4. Gianmarco Quaresmini (Ghinzani Arco Motorsport – Centri Porsche di Milano) a 49”953; 5. Alex De Giacomi (Dinamic Motorsport) a 56”822; 6. Oleksandr Gaidai – Come Ledogar (Tsunami RT – Centro Porsche Padova) a 1’00”700; 7. Alessio Rovera (Ebimotors – Centro Porsche Verona) a 1’02”266; 8. Eric Scalvini (Dinamic Motorsport) a 1’11”954; 9. Mikael Grenier – Matteo Torta (Tsunami RT – Centro Porsche Padova) a 1’14”238; 10. Livio Selva (Ebimotors – Centro Assistenza Porsche Cermenate) a 1’24”653; 11. Stefano Zanini (Dinamic Motorsport – Centro Porsche Bologna) a 1’25”894; 12. Marco Cassarà (Ghinzani Arco Motorsport – Centri Porsche di Roma) a 1’39”371; 13. Marco Pellegrini (Dinamic) a 1 giro; 14. Walter Ben (Dinamic Motorsport) a 2 giri

Giro più veloce: il 24. di Ledogar in 1’38”344, alla media di 154,698 Km/h

GIOVESI IAQUINTA DRUDI FULGENZI

Le classifiche

Assoluta: 1. Ledogar 97 punti; 2. Drudi 91; 3. Rovera 84; 4. Gaidai 68; 5. Scalvini 62; 6. Di Amato 59; 7. Fulgenzi 58; 8. Grenier 48; 9. Cairoli 43; 10. De Giacomi 35; 11. Iaquinta 33; 12. Quaresmini 32; 13. Giovesi 30; 14. Cassarà 27; 15. Torta 24; 16. Pellegrini 23; 17. Zanini 20; 18. Solieri 16; 19. Giraudi 14; 20. Selva 10; 21. Ben 9; 22. Koller 6.

Michelin Cup: 1. De Giacomi 57 punti; 2. Cassarà 56; 3. Pellegrini 49; 4. Zanini 47; 5. Ben 31; 6. Solieri 23; 7. Selva 18.

Team: 1. Dinamic 146 punti; 2. Ebimotors 133; 3. Tsunami-RT 115; 4. TAM Racing 72; 5. Ghinzani Arco Motorsport 64,5; 6. Dinamic 32.

Le statistiche

Vittorie: Cairoli 3, Ledogar 2, Drudi 4

Pole position: Cairoli e Drudi 2, Ledogar e Giraudi 1

Giro più veloce: Cairoli 3, Drudi 3, Ledogar 2, Giraudi 1

Gentlemen driver

Guido Casetta

Laureato in Scienze Politiche, sono cresciuto a pane e automobili. Scrivo per professione, guido per passione!

Dì la tua

Formula 1, Gran Premio del Canada – La Gara

F1, Gran Premio del Canada 2016: terra di rimpianti