giovedì, 13 dicembre 2018 - 10:09
Home / Notizie / Lifestyle / Citroen Unconventional Team: conosciamo la formazione 2018
Citroen Unconventional Team

Citroen Unconventional Team: conosciamo la formazione 2018

Tempo di lettura: 3 minuti.

Citroen è conosciuta ai più come il Marchio automobilistico che più di tutti si è creato un suo stile del tutto “unconventional”, sia per stile, sia per l’originalità dei suoi modelli che anche nel 2017 sono entrati nei desideri degli italiani, consegnando alla filiale italiana un 2017 di grandi soddisfazioni. Forte di questa sua specificità radicata in quasi un secolo di storia, nel 2016 Citroen ha costituito il Citroen Unconventional Team (C.U.T.), un gruppo di atleti che interpretano perfettamente le promesse della Marca francese “Be Different, Feel Good”.

Li interpretano sia per la loro personalità e il loro stile di vita, sia per la passione per le sfide che li ha portati a primeggiare a livello mondiale negli sport praticati, tutti di scivolamento, fortemente adrenalinici ed altamente “unconventional”.

Nell’anno delle Olimpiadi Invernali, il Citroen Unconventional Team rinnova parzialmente la formazione per dare maggiore “visibilità” a giovani promesse di sport così particolari come quelli di scivolamento. Tre le new entries (Vlad Khadarin, Arianna Cau, Angelo Bonomelli), due le “conferme”: i “veterani” Matteo Iachino e Tony Cili. Gli sport praticati dagli atleti variano da quelli acquatici, come il windsurf, il surf, il wakeboard ed il kitesurf, a quelli praticati sulla neve come lo snowboard.

Per farsi riconoscere sui campi di gara e durante gli spostamenti, i veicoli Citroen del team di atleti verranno brandizzati con un logo specifico che rappresenta le principali discipline sportive degli atleti con una grafica moderna e “unconventional” con colori scelti appositamente e molto rappresentativi del Double Chevron: l’arancio all’insegna dell’energia, il bianco per esprimere la purezza ed il grigio colore istituzionale del logo con il suo classico simbolo.

Infine, per non perdere le imprese degli atleti del C.U.T., gli appassionati di questi sport adrenalinici potranno seguire i Social Media di Citroen oppure collegarsi al sito www.citroen.it, dove peraltro potranno entrare nell’universo variegato della Casa francese e scoprire così l’intera gamma di prodotti, la storia e le iniziative che esprimono lo spirito “Be Different, Feel Good” della Marca.

Gli atleti del Citroen Unconventional Team 2018

Vladislav Khadarin è lo straniero del gruppo, anche se da otto anni vive ormai in Italia. La sua specialità è lo snowboard. Uno dei pochi, se non forse l’unico, ad aver effettuato cinque rotazioni complete in un unico salto, “Vlad” è uno dei più forti rider della Nazionale Russa e si è qualificato per le Olimpiadi sudcoreane di febbraio.

Vivendo in Trentino, Arianna Cau, laureanda in Scienze Motorie, ha avuto la possibilità di farsi notare nello snowboard durante l’inverno e nel kitesurf d’estate, per poi incontrare nel 2012 il wakeboard. Nel 2017 ha conquistato il titolo di campionessa italiana FSI di snowbord proprio sul tracciato dell’Obereggen.

Citroen Unconventional Team
L’esperta di snowboard Arianna Cau

Secondo italiano nel ranking mondiale, il tosco-varesino Angelo Bonomelli è un surfer che partecipa alle gare del circuito WQS con uno stile unico e ben riconoscibile. Allenato, dalla leggenda del surf Didier Piter nelle acque di Hossegor in Francia si è laureato campione Italiano nel 2017 e fa parte della Nazionale Italiana.

Il ligure Matteo Iachino ha debuttato nei circuiti di Coppa del mondo PWA Slalom nel 2009 ed ha chiuso la stagione 2017 con un ottimo secondo posto in classifica generale! È il terzo anno consecutivo che Matteo sale su questo prestigioso podio e la scorsa stagione si è guadagnato uno storico primo posto diventando il primo italiano ad essere Campione del mondo PWA nella storia del windsurf.

Il crotonese Tony Cili – all’anagrafe Antonio Ciliberto – è un vero “waterman” capace di padroneggiare ad alto livello tutti i “board sport” di mare dal kitesurf al surf passando per windsurf e sup. Ma è soprattutto uno dei migliori interpreti internazionali del Kite Strapless, specialità in cui è campione italiano in carica degli ultimi tre anni.

Le vetture del Citroen Unconventional Team 2018

Citroen Unconventional Team

Nel 2018 il team di atleti sostenuti dal Double Chevron potrà contare su due pezzi forti della gamma: da una parte la nuova C3 Aircross, per nulla impaurita dalle superfici nevose grazie al suo Grip Control con Hill Assist Descent, con la sua capacità di modulare la motricità in funzione dell’aderenza del fondo stradale, gli consente di avventurarsi con sicurezza e comfort, fuori dalla città e dai sentieri battuti, rendendolo il Suv ideale per tutte le situazioni: per l’uso in città e per lo shopping, per le attività sportive e per il tempo libero all’aperto.

Dall’altra ecco Citroen Jumper, indispensabile partner dei professionisti e di alcuni degli atleti del Citroen Unconventional Team. Infine si conferma la “casa” del team lo Snowpark di Obereggen, vero e proprio fiore all’occhiello delle Dolomiti, patrimonio mondiale dell’UNESCO. Realizzato al cospetto della maestosa bellezza del massiccio del Latemar, vanta un’affluenza stagionale di oltre 900mila tra sciatori e snowboarder.

Per far provare, in sicurezza, ai freestyler le emozioni di alcune evoluzioni dei suoi campioni del CUT, Citroen ha riattivato sul tracciato dell’Obereggen Snowpark le strutture che nella passata stagione avevano riscosso notevole successo fra gli appassionati: un rainbow rail di 8 metri posizionato in cima ad un hip, ora personalizzato con una Citroën C3 Aircross a grandezza naturale. Personalizzazione Double Chevron anche per il salto in neve più grande del park: una rampa con un piano di 16 metri da superare. 

 

Autore: Tommaso Corona

Potrebbe interessarti

trekking

Appassionati di trekking o di Jeep? Dipende dall’equipaggiamento giusto

Jeep è da sempre simbolo di libertà. Grazie un’attività promossa da Jeep Italia, sono state …