lunedì, 14 Ottobre 2019 - 1:00
Home / Notizie / Novità / Ford Ranger Raptor: dopo Parco Valentino, conosciamo meglio il pick-up di Ford Performance [VIDEO]
Ranger Raptor

Ford Ranger Raptor: dopo Parco Valentino, conosciamo meglio il pick-up di Ford Performance [VIDEO]

Tempo di lettura: 3 minuti.

Il Ranger Raptor, la versione del celebre pick-up curata direttamente da Ford Performance, è pronta all’esordio sui mercati dopo l’anteprima nazionale in quel del Parco Valentino 2019.

Sviluppato dal Team Ford Performance per i veri entusiasti dell’off-road, il Ranger Raptor sarà equipaggiato dalla versione Bi-turbo del motore diesel EcoBlue 2.0, in grado di sprigionare 213 CV e 500 Nm di coppia, abbinata al nuovo cambio automatico a 10 rapporti. Anche il telaio di Ranger Raptor è stato rivisto dagli uomini di Ford Performance e ottimizzato per la guida in off-road in condizioni estreme

Imponenza ne abbiamo?

Costruito per resistere all’off-road più estremo, il telaio rinforzato del Ranger Raptor è composto da acciai ad alta resistenza e acciai basso-legati, sviluppati per sopportare le sollecitazioni tipiche di scenari di guida accidentati e irregolari.

Le sospensioni del Raptor sono state appositamente realizzate per affrontare i terreni più impervi alle alte velocità, mantenendo sempre controllo e comfort totali, grazie anche alla carreggiata ora più larga di 150 mm e a un’altezza da terra maggiore di 51mm rispetto al Ranger XLT.

Gli ammortizzatori Fox con Position Sensitive Damping sono in grado di gestire al meglio tutte le condizioni del manto stradale, aumentando o riducendo le capacità di smorzamento delle sospensioni, con l’obiettivo di garantire, in ogni occasione, un’experience al volante del pick-up fluida e confortevole, sia durante le performance più estreme sia nel caso di percorsi stradali ‘più ordinari’. La corsa degli ammortizzatori anteriori è aumentata del 32%, quella dei posteriori del 18%.

Gli ammortizzatori ad alte prestazioni con pistoni da 63.5mm sono supportati da bracci di controllo in alluminio e tralicci sporgenti nella parte anteriore e da un nuovo sistema di sospensioni customizzato da un leveraggio integrato di Watt nella parte posteriore, che consente all’asse di oscillare verso l’alto e il basso, attraverso un minimo movimento laterale.

Migliorata anche la capacità di frenata mentre la gommatura prevede pneumatici BF Goodrich 285/70 R17, adatti a tutti gli scenari stradali, sviluppati appositamente per il Ranger Raptor.

Il design unico del telaio è abbinato alla geometria ottimizzata ad hoc per l’off-road , grazie a un’altezza da terra di 283 mm, 850mm di profondità di guado, un angolo di attacco di 32,5 gradi e angoli di rampa e di uscita di 24 gradi, ribadendo le proprie doti di versatilità, in ogni scenario.

Il Ranger Raptor dispone anche di una particolare protezione per il sottoscocca, realizzata per evitare gli eventuali urti dovuti alla guida in off-road. La piastra protettiva è stata realizzata in acciaio ad alta resistenza con spessore di 2.3 mm, che si aggiunge alle protezioni standard già previste per motore e sottoscocca del Ranger.

Pronto per affrontare ogni scenario di guida grazie alle sei modalità del Terrain Management System (Normal, Sport, erba/ghiaia/neve, fango/sabbia, Rock, Baja).

Ford Ranger Raptor

Le tecnologie di sicurezza e di assistenza alla guida, che ne aumentano la sicurezza e affidabilità, includono, tra le altre, una versione potenziata del Ford Stability Control che incorpora il Roll Mitigation Function, l’Electronic Stability Control, il Trailer Sway Control, l’Hill Start Assist, l’Hill Descent Control e il Load Adaptive Control.

Tecnologia a portata di mano

A bordo del Ranger Raptor sarà possibile beneficiare di tecnologie sofisticate, progettate per rendere confortevole e pratico ogni viaggio, sia su strada sia durante le avventure in off-road, tra cui il sistema di comunicazione e intrattenimento Ford SYNC 3. Il sistema, compatibile con Apple CarPlay e Android Auto, consente ai conducenti di controllare le funzioni audio, di navigazione e climatizzazione, oltre che i dispositivi collegati, grazie a semplici comandi vocali.

Perchè modalità Baja?

La modalità Baja del Ranger Raptor è un riferimento al Baja 1.000: un estenuante gara di rally attraverso la penisola messicana della Baja California e uno degli eventi fuoristrada più prestigiosi al mondo. Il Ranger Raptor rimane fedele al DNA del suo predecessore, l’originale Ford F-150 SVT Raptor, che è arrivato terzo nel Baja 1.000 nel 2008, prima di essere messo in vendita negli Stati Uniti nel 2010.

Come il suo predecessore e il Ford F-150 Raptor di ultima generazione, il Ranger Raptor è stato sottoposto a test estremi nei difficili paesaggi desertici di Borrego Springs negli Stati Uniti.

Autore: Tommaso Corona

Potrebbe interessarti

Lancia Ypsilon Monogram

Lancia Ypsilon Monogram: la nuova firma della citycar italiana

Un successo che sembra infinito, una case history da insegnare in tutte le scuole. Dopo …