giovedì, 13 dicembre 2018 - 0:32
Home / Notizie / Tecnologia / Guidare l’auto con lo smartphone? Huawei lancia la sfida
Huawei
La Porsche Panamera usata da Huawei per il test

Guidare l’auto con lo smartphone? Huawei lancia la sfida

Tempo di lettura: 1 minuto.

Huawei, la conosciutissima marca produttrice di smartphone, vuole aprire una nuova strada nel mondo automotive. Con il progetto “RoadReader” la Casa cinese vuole cambiare il modo di guidare l’automobile in una maniera a dir poco rivoluzionaria.

Qui non si parla di guida autonoma, o meglio, si parla di un tipo completamente diverso di guida autonoma: per dimostrarlo Huawei ha trasformato una Porsche Panamera in un veicolo che, anche senza conducente, è in grado di vedere e capire tutto ciò che lo circonda. Il sistema d’intelligenza artificiale è in grado di riconoscere più di 1.000 oggetti diversi che gli si possono presentare davanti, reagendo di conseguenza nel prendere la decisione più appropriata. 

Il progetto Huawei “RoadReader” sfrutta le funzionalità dell’intelligenza artificiale già presenti in Huawei Mate 10 Pro. Per seguire la sua filosofia di prodotto, Huawei utilizza per questo progetto la tecnologia già disponibile per i suoi smartphone, non dovendo provvedere a servizi forniti da parti terze come avviene per le normali case automobilistiche.

Il nostro Mate 10 Pro è già eccezionale, pensate solo alla funzionalità del riconoscimento degli oggetti! Volevamo capire se in un breve lasso di tempo avremmo potuto insegnargli non solo a guidare una macchina, ma anche ad usare l’intelligenza artificiale per riconoscere determinati ostacoli, e quindi evitarli“, ha dichiarato Andrew Garrihy, Chief Marketing Officer, Huawei Western Europe. “Se la nostra tecnologia è abbastanza intelligente per raggiungere questo obiettivo in sole 5 settimane, cos’altro può rendere possibile?

Huawei presenterà il progetto RoadReader e offrirà una dimostrazione pratica del funzionamento della Porsche Panamera durante il Mobile World Congress di Barcellona, nei giorni 26 e 27 febbraio 2018. Gli appassionati avranno la possibilità di testare direttamente l’auto tramite uno smartphone fornito da Huawei stessa, insegnandole come identificare ed evitare determinati ostacoli.

 

Autore: Tommaso Corona

Potrebbe interessarti

OnePlus 6T McLaren Edition

McLaren e OnePlus presentano OnePlus 6T McLaren Edition

McLaren Automotive fa un altro passo nel mondo della tecnologia abbandonando, per una volta, la …