giovedì, 20 settembre 2018 - 14:16
Home / Notizie / Motorsport / Hyundai Shell World Rally Team si prepara al Rally di Svezia

Hyundai Shell World Rally Team si prepara al Rally di Svezia

Tempo di lettura: 3 minuti.

Lo Hyundai Shell World Rally Team è pronto a continuare la sua avventura nel Mondiale Rally FIA con la tappa in Svezia, in partenza il 5 febbraio, che si sviluppa in 24 prove speciali distribuite su 3 giorni, per un totale di 323,54 km.


Alla seconda prova ufficiale nel rally, il team di Alzenau è determinato a completare tutti i 12 tracciati (tutte le prove speciali saranno infatti ripetute due volte) con entrambe le vetture, pur considerando le difficili condizioni di neve che i piloti si troveranno ad affrontare. L’obiettivo primario resta quello di giungere al termine della gara con entrambe le vetture (missione non riuscita al Montecarlo), così da accumulare miglia e ulteriore esperienza – utili a sviluppare sempre meglio le potenzialità delle Hyundai i20 WRC.
Il team schierato in Svezia avrà dei piccoli cambiamenti, con Thierry Neuville (Hyundai i20 WRC #7, co-pilota Nicolas Gilsoul) affiancato dall’asso finlandese – e collaudatore Hyundai nel 2013 – Juho Hanninen, che sarà al volante della Hyundai i20 WRC #8, affiancato dal connazionale Tomi Tuominen come co-pilota.
Il team ha iniziato a prepararsi per il Rally di Svezia all’inizio di dicembre con cinque giorni di test a Rovaniemi, in Finlandia, vicino al Circolo Polare Artico, dove sia Neuville che Hanninen hanno avuto un primo approccio di guida su neve con la Hyundai i20 WRC. Il test è stato utilizzato per identificare il migliore allestimento per il rally. Entrambi i piloti avranno a disposizione un altro giorno di test prima del rally di settimana prossima.
“Il Rally di Svezia rappresenta un’opportunità di ulteriore sviluppo della Hyundai i20 WRC”, ha commentato il Team Principal dello Hyundai Shell World Rally Team Michel Nandan. “In Svezia ci troveremo ad affrontare diverse sfide: dobbiamo assicurarci che l’auto sia al 100% anche in condizioni di temperature estremamente basse, con un allestimento in grado di offrire la massima trazione e stabilità possibili. Vista la presenza di banchi di neve al lato delle strade è probabile che i motori vengano a contatto con la neve, in caso collisioni anche minime. Dal Rally di Montecarlo abbiamo appreso insegnamenti importanti”.

Determinato come sempre, dopo un Rally di Montecarlo difficile, Neuville e il co-pilota Gilsoul hanno un solo obiettivo per il Rally di Svezia: portare la loro Hyundai i20 WRC al traguardo: “Non conosco benissimo questo tracciato e la neve non è il mio terreno preferito, ma il Rally di Svezia è sempre divertente e lo scorso anno sono riuscito a chiudere con un buon risultato (5 ° posto). È unico nel suo genere – molto veloce, con strade strette e grandi banchi di neve lungo il percorso: Nicolas ed io siamo impazienti di portare a termine il Rally di Svezia, per noi e per tutta la squadra”, ha commentato il pilota.

Per Hanninen il prossimo sarà il primo rally corso in Svezia in un team ufficiale WRC: “Sono orgoglioso di avere la possibilità di guidare per lo Hyundai Shell World Rally Team al Rally di Svezia: ero già stato al volante della Hyundai i20 WRC nel maggio 2013, un momento speciale che senza dubbio non dimenticherò. Il Rally di Svezia è uno dei miei eventi preferiti, proprio qui ho conquistato il mio miglior risultato WRC di sempre, lo scorso anno (6°). Sarà anche il mio primo evento all’interno di un team ufficiale WRC. Per un finlandese come me, guidare sulla neve viene quasi naturale – ma l’obiettivo principale per me e Tomi sarà portare a termine la gara”.

Tradizionalmente unico vero evento invernale nel calendario WRC, il Rally di Svezia porterà i concorrenti attraverso le foreste della regione di Värmland, attraversando il confine per due tappe in Norvegia. Per meglio fronteggiare le condizioni estreme, il partner di Hyundai Shell WRT Michelin fornirà pneumatici invernali montati con oltre 380 borchie di tungsteno a punta che garantiscono perfetta aderenza alla superficie ghiacciata dura sotto il primo strato di neve. Nel frattempo, i piloti affronteranno il freddo con occhiali anti-riflesso e stivali riscaldati.
Il team, inoltre, ha già definito la squadra che parteciperà alla terza tappa del Mondiale. In occasione del Rally del Messico, sarà Chris “Atko” Atkinson a competere a bordo della seconda Hyundai i20 WRC (#8). Il 34enne australiano sarà affiancato dal co-pilota Stéphane Prévot. Il talentuoso australiano ha fatto il suo ingresso in Hyundai Motorsport come pilota nelle prove di luglio 2013 contribuendo, grazie a una solida esperienza nel WRC, allo sviluppo della vettura. All’inizio di dicembre è stato confermato nel team dei piloti, insieme a Sordo e Hanninen, della seconda Hyundai i20 WRC per il 2014.

Autore: Mauro Giacometti

Classe 88. Automotive Engineering. Mi piace la musica, ma… non quella bella, principalmente quella di cattivo gusto e che va di moda per poche settimane. Amo sciare, ma non di fondo: non voglio fare fatica. La mia auto ideale? Leggera, una via di mezzo tra una Clio Rs e una Lotus Elise. Ma turbo! Darei una gamba per possedere una “vecchia gloria” Integrale.

Potrebbe interessarti

Clio Cup Italia Imola 2018

Clio Cup Italia, Imola 2018: una tappa tra sorprese e conferme

Tempo di lettura: 2 minuti. Ad Imola è andato di scena il quinto doppio appuntamento della Clio Cup Italia che …

something