sabato, 23 giugno 2018 - 4:28
Home / Notizie / Motorsport / MotorCircus ed Autoappassionati.it: il primo giorno

MotorCircus ed Autoappassionati.it: il primo giorno

Tempo di lettura: 2 minuti.

Autoappassionati.it approda a Brescia in occasione del MotorCircus, evento fieristico dedicato al Motorsport. Quest’anno abbiamo voluto allestire uno stand e con protagonisti il nostro partner tecnico Arexons e la pepatissima Peugeot 208 R2 con cui correremo il CIR Junior, attirando insieme moltissimi visitatori l’uno grazie all’ottima qualità dei suoi prodotti e l’altra con il fascino delle sue linee.

Ed eccoci qua, carichi per il primo giorno di fiera con l’intento di promuovere il nostro spettacolare progetto di seguire un pilota nel CIR (Campionato Italiano Rally) Junior. Andrea Vineis, un collega di Autoappassionati.it con il doppio ruolo di pilota e giornalista, correrà insieme al suo navigatore Flavio Garella nel CIR Junior 2014, mettendosi alla guida di una Peugeot 208 R2 e raccontando direttamente dagli occhi del pilota l’esperienza di un campionato italiano rally.
Molti gli eventi che ci hanno accompagnato durante questa prima giornata del MotorCircus. Già questa mattina infatti, la tensione è salita alle stelle quando sono stati presentati i Trofei Rally CSAI 2014, i Trofei Renault Rally ed i Trofei Peugeot Rally. A fare da cornice a questi annunci ci ha pensato l’area esterna della fiera, nella quale grazie alla presenza di un circuito le emozioni non sono di certo mancate.
Il Memoriale Angelo Caffi ha regalato al numeroso pubblico accorso grandi traversi ed una bella bagarre, con i piloti del celebre Memoriale alla giuda di macchine sia storiche che moderne combattendo fino all’ultimo per aggiudicarsi il podio. Tra coloro che guidavano le “giovanotte” si è imposto il campione italiano in carica Umberto Scandola su Skoda Fabia RS2000, seguito da Andrea Nucita su Peugeot 207 S2000 e Luca Tosini su Skoda Fabia S2000. Tra le vecchie glorie ha dominato la scena la Porsche 911 di Mimmo Guagliardo, tallonata dalla Lancia Rally 037 di Pedro e dalla Ferrari 308 GTB di Lucky.
Non meno spettacolare è stato il contest di drifting sponsorizzato Valvoline, con l’esibizione “fumosa” dei drifter che ha intrattenuto il pubblico fieristico non solo regalandogli una bella dose di traversi, ma anche dispendiando un sound di qualità. Roba per veri Autoappassionati.

Emozione indescrivibile è stata il poter assistere agli interventi di Paolo Andreucci, Miki Biason e Didier Auriol. Il pilota toscano, 7 volte campione di rally italiano, ci ha inoltre onorati della sua presenza all’interno del nostro stand rilasciandoci una strepitosa intervista che sarà a breve online sul nostro sito. Con lui c’era anche Carlo Leoni, responsabile direzione sportiva Peugeot, che certo non potevamo farci scappare senza fargli qualche domanda in merito al trofeo Peugeot Rally. Vi parleremo anche di questo, ma ancora una volta vi vogliamo tenere un po’ sulle spine.

L’ex pilota di rally italiano e due volte campione del mondo Miki Biasion, ha invece presentato al pubblico la sua nuova iniziativa per i giovani che vogliono iniziare a correre. “Scuola con Miki, The school with the Legend” prevede un percorso completo per chi vuole vivere il mondo del rally, dalla visita medica alla vettura per partecipare alla gara passando per il corso di guida sportiva, la licenza necessaria per correre e la prova dell’auto da gara con cui si vuole competere.

Autore: Matteo Di Lallo

Potrebbe interessarti

R Pikes Peak

Il motore di Volkswagen I.D. R Pikes Peak: concentrato di potenza che farà scuola

Tempo di lettura: 2 minuti. La I.D. R Pikes Peak è ormai pronta per gareggiare: il pilota Romain Dumas la …

something