in

Nico Rosberg entusiasta della F40, con colpo di scena finale [VIDEO]

Tempo di lettura: 2 minuti

Il campione del mondo di F1 Nico Rosberg ha raggiunto l’apice della sua carriera, e forse della sua vita, il 27 novembre del 2016, quando vinse il suo primo e unico titolo pochi giorno dopo il quale si ritirò. Cosa può ancora rubare emozioni e sorrisi a un pilota arrivato così in alto? Una risposta c’è, e si chiama Ferrari F40.

L’ultimo video del popolatissimo canale YouTube dell’ex pilota tedesco ha infatti ospitato la regina delle supercar anni ’80 per una recensione tra le strade di Montecarlo e le strade della Costa Azzurra che costeggiano il Principato. Rosberg vive a Montecarlo e proprio nel suo palazzo ha sempre ammirato una F40 parcheggiata in garage, quella del suo vicino, la cui identità non è data a sapere.

Convinto l’uomo a prestargliela per un test drive, Rosberg si mette alla guida della F40 faticando con la frizione, che definisce “pesantissima” e, una volta ingranata la prima, esce dal garage per avventurarsi sulle stradine del Principato cercando di prendere confidenza con un cambio manuale cui, evidentemente, non era abituato.

Approcciando la curva del Tabaccaio, famosa per il circuito di F1 ma molto più stretta nella realtà del traffico di tutti i giorni, Rosberg definisce assolutamente fascinose le auto d’epoca come la F40 ma è solo salendo tra le strade di montagna che viene fuori tutto il talento di Rosberg nel cercare il limite della vettura, armeggiando con i bicipiti nei confronti di uno sterzo davvero diretto, tanto che ci vuole poco per definirla l’auto stradale più corsaiola da lui mai guidata.

Lo si nota osservando Nico alla guida e a quanto si impegna per tenerla in strada, tra le due turbine che interagiscono con violenza durante le accelerazioni e il grip garantito dall’assetto rigido, da vera auto da corsa, nonostante pneumatici non certo di ultimissima generazione. Sceso il tramonto, è ora di tornare a casa con tanto di colpo di scena: senza aver visto un semaforo rosso, Nico si avventura in una stradina a singola corsia e si trova di fronte le auto nel senso di marcia opposto; resosi conto dell’errore, non gli resta che fare retromarcia con una F40 e la sua espressione dice tutto.

Tolto questo curioso episodio, tutti, ora anche Nico Rosberg, possiamo ammirare la F40 per quello che è stato e rappresenta. Erede diretta della 288 GTO Evoluzione, la F40 arrivò nel 1987, ultimo progetto seguito personalmente da Enzo Ferrari. Il suo 8 cilindri a V da 2,9 litri eroga 478 CV e, con una velocità massima di 324 km/h, all’epoca era praticamente la supercar più potente in commercio.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Loading…

    0
    kia wible drive

    Kia Wible Drive: il noleggio si organizza tutto dall’app

    Toyota Yaris GR

    Toyota Yaris GRMN 2022: allo studio una versione più potente della GR