giovedì, 14 dicembre 2017 - 11:18
Home / Notizie / Novità / Nuova Mini Paceman
Autoappassionati

Nuova Mini Paceman

Tempo di lettura: 3 minuti

La prima Sports Activity Coupé nel segmento delle vetture compatte premium si rifà il trucco introducendo nuovi equipaggiamenti, oltre a miglioramenti sia dal punto di vista delle prestazioni che dell’efficienza.

Il restyling della piccola SAV di Oxford ha comportato un ammodernamento del look esterno rendendolo ancora più atletico ed elegante. Le migliorie hanno riguardato la calandra frontale dalla tipica forma esagonale, i grandi gruppi ottici, nuovi cerchi in lega e due nuove tinte della carrozzeria: Jungle Green metallizzato e Midnight Grey metallizzato.

Il crossover compatto del marchio britannico entusiasma per le proprie caratteristiche di guida sportiva esaltate dalla trazione integrale All4. Equipaggiata con due porte, un grande portellone posteriore, marcata da un andamento dinamico e slanciato delle linee e da proporzioni muscolose lascia intendere prestazioni da sportiva premium già a prima vista.

Il cofano del bagagliaio dall’ampia apertura lascia riconoscere l’elevato grado di funzionalità e praticità della Mini Paceman, mentre il suo carattere autonomo viene sottolineato anche dalle luci posteriori realizzate, per la prima volta in una Mini, ad orientamento orizzontale.

Il crossover sportivo a tre porte con linee da coupé di casa Mini offre una silhouette snella e slanciata grazie alla linea filante del tetto, alla configurazione dei vetri laterali (privi di cornice) e alle portiere lunghe. Mentre la sezione frontale muscolosa comunica una presenza forte e da un senso di solidità.

In ultimo, attirano e non poco, i nuovi fanali con luce Xeno ed Adaptive Light Control e le nuove luci fendinebbia a Led che comprendono la luce diurna e la luce di posizione in tecnica a LED.

Nell’abitacolo della nuova MINI Paceman sono stati messi in risalto sia l’ambiente sportivo sia le caratteristiche premium. Il tachimetro e il contagiri hanno il quadrante scuro nello stile della MINI John Cooper Works Paceman. L’ambiente interno è lounge con quattro sedili separati e comfort acustico ottimizzato.

La Mini Paceman è stata disegnata coerentemente come vettura a quattro posti. All’interno troviamo di serie i sedili sportivi per guidatore e passeggero ed il sistema porta-oggetti MINI Center Rail, mentre i comandi del sistema di aerazione sono stati impreziositi con nuove decorazioni cromate.

I due sedili posteriori offrono un livello eccellente di spazio per le spalle e la testa, un’ottima ritenuta laterale e un elevato comfort. Gli schienali dei suddetti sedili sono ribaltabili separatamente dando cosi la possibilità di espandere la capienza del bagagliaio da 330 litri a 1080 litri.

All’esclusivo ambiente da lounge della seconda fila di sedili contribuiscono anche i braccioli inseriti nei pannelli laterali interni della sezione posteriore. Inoltre, l’esperienza di guida viene rivalutata dall’eccellente comfort acustico che nella nuova MINI Paceman è stato ulteriormente ottimizzato.

La gamma motori propone tutti quattro cilindri sia benzina che diesel, offrendo ben nove modelli, tra cui diverse versioni All4 con trazione integrale. Tutti i propulsori rispettano rigorosamente la normativa antinquinamento Euro 6 e sono dotati della tecnologia MINIMALISM ampliata, che include l’ottimizzazione delle caratteristiche di aerodinamica così da ridurre nuovamente i consumi e le emissioni.

Tutte le motorizzazioni offerte per la Mini Paceman sono abbinabili, a richiesta, con il cambio automatico a sei rapporti al posto del cambio manuale a sei rapporti, di serie. Grazie alla funzione Steptronic, il cambio automatico consente di selezionare manualmente i rapporti, a richiesta anche con i paddles del volante.

Il sistema All4, sviluppato appositamente per MINI, ripartisce attraverso un differenziale centrale a funzionamento elettromagnetico continuamente la forza motrice tra l’asse anteriore e l’asse posteriore ed è disponibile come alternativa alla trazione anteriore per tutte le varianti di modello della MINI Paceman.

Nelle varianti di modello a trazione integrale l’elettronica di regolazione ALL4 è collegata in rete con il sistema DSC, così da assicurare delle reazioni particolarmente veloci in tutte le situazioni, nonché il massimo livello di trazione, di stabilità di guida e di sportività in curva.

L’optional Sport Button (di serie nella MINI John Cooper Works Paceman) mette a disposizione una taratura personalizzata dell’assetto ed una risposta più rapida di acceleratore e sterzo. In combinazione con il cambio automatico, premendo lo Sport Button variano anche i punti di cambio-marcia.

Al crossover “by Union Jack” non manca di certo l’esclusivo go-kart feeling riscontrato su tutte le Mini. Grazie infatti alla sofisticata tecnica di assetto con asse anteriore McPherson e bracci trasversali fucinati, all’ asse posteriore multilink, all’assetto sportivo ottimizzato di serie e al servosterzo elettromeccanico con Servotronic la piccola di Casa inglese consente una guida sportiva da “leccarsi i baffi”.

A garantire la sicurezza di marcia ci pensano il Dynamic Stability Control (DSC) di serie e il Dynamic Traction Control (DTC) con Electronic Differential Lock Control di serie o come optional, a seconda della variante di modello. Infine, come la sorella Mini Countryman, anche la Mini Paceman è stata premiata nei test Euro NCAP con il massimo punteggio di 5 stelle per quanto riguarda la protezione degli occupanti.

 

Autore: Matteo Di Lallo

Potrebbe interessarti

5 cose da sapere sulla BMW Serie 6 GT

Le 5 cose da sapere sulla BMW Serie 6 GT

Tempo di lettura: 2 minutiStiamo mettendo alla prova una nuova ammiraglia delle Casa bavarese, che, oltre a dotazioni di …