in

Nuova Suzuki Vitara 2015 | Prova su strada in anteprima

Tempo di lettura: 4 minuti

Abbiamo messo alla prova in anteprima la nuova Suzuki Vitara, giunta alla quarta generazione. La prima Vitara debuttò nel lontano 1988, era una robusta auto a quattro ruote motrici che faceva dell’off-road la sua principale filosofia di vita; tuttavia il design della prima serie era già svincolato dalle caratteristiche tipiche dei fuoristrada dell’epoca. Il tempo è passato, ieri c’era Miami Vice e si parlava di fuoristrada, oggi ci sono i SUV e la nuova Suzuki Vitara si presenta pienamente in linea con i canoni del 2015, proponendo per la prima volta anche una versione esclusivamente a due ruote motrici.

Design solido e sportiveggiante

A livello estetico la nuova Vitara 2015 esprime i tratti tipici del brand Suzuki, con un look di forte personalità, supportato da colori sgargianti e diverse combinazioni bicolor che non la fanno certo passare inosservata. La versione oggetto del nostro test era di un affascinante color Turchese Caraibi BiColor con tetto nero, una delle nuove tinte introdotte su Vitara insieme all’arancione Grand Kanyon e l’avorio Africa.

I fianchi della vettura e le prese d’aria poste lateralmente sul cofano richiamano i tratti caratterizzanti di Vitara conferendogli un aspetto deciso e robusto. Nuova Vitara adotta dei proiettori a LED e i fari, oltre ad avere dei plus a livello tecnologico, hanno un look accattivante grazie alla cover blu che lo avvolge e che dona al frontale un look moderno.

Lo spirito offroad della nuova Vitara è anche sottolineato da angoli d’attacco e di uscita rispettivamente di 18,2° e 28.2°, abbinati ad una distanza minima dal suolo di 185 millimetri.

Interni

Gli interni si basano su un caratteristico quadro strumenti ed una finitura a U attorno alla leva del cambio. I materiali del cruscotto e delle portiere sono in plastica rigida, ma ben assemblati. Elementi distintivi della plancia sono le bocchette dell’aria di forma circolare e l’orologio analogico, ordinabile nel pacchetto V-MORE, disponibile in tre differenti disegni: Carbon, Kanjy, e Chrono. Il primo ha un aspetto sportivo con fondo in simil carbonio, il secondo (presente sulla vettura del nostro test) al posto dei numeri ha i caratteri giapponesi e l’ultimo è disegnato in stile cronografo. A conferire un look giovane e sportivo all’abitacolo contribuiscono i pannelli della plancia colorati presenti all’interno del KIT Interior Color (133 euro) di cui era equipaggiata la nostra vettura.

New Suzuki Vitara Interni

Il sistema di infotaintment si compone di un Touch-screen da 7” con superficie in vetro molto simile a quella di un tablet. Il dispositivo è dotato di radio, navigatore (ozionale) e Mirror Link che permette di utilizzare le applicazioni di uno smartphone direttamente sullo schermo della vettura.

Ampio e generoso, il bagagliaio ha una capacità di 375 litri con il sedile posteriore in posizione verticale.

Alla guida

Per il nostro test, svoltosi lungo le strade che circondano Cascais in Portogallo, abbiamo scelto la versione top di gamma Vitara 1.6 diesel 4WD V-TOP Start&Stop.

La posizione di guida rialzata consente di sentirsi subito a proprio agio e la visibilità è ottima, non penalizzata dai montanti anteriori. I pedali sono collocati più in alto rispetto agli standard, ma una volta superato il primo momento di sorpresa si prende subito confidenza.

New Suzuki Vitara 2015

Il sistema 4×4 AllGrip di Suzuki consente di selezionare quattro modalità: Auto (in questa modalità il sistema utilizza due ruote motrici per impostazione predefinita, passando alla trazione integrale nel caso si rilevino perdite di aderenza), Sport (il sistema sfrutta al massimo le quattro ruote motrici secondo l’input dell’acceleratore), Snow (il sistema utilizza quattro ruote motrici come impostazione predefinita, ottimizzando il controllo della trazione in base agli input dello sterzo e dell’acceleratore, ottimale sulle superfici sdrucciolevoli o innevate), infine la modalità Lock (dedicata all’off-road più estremo, prevede uno slittamento limitato dei differenziali, trasferendo la coppia motrice ai soli pneumatici in presa).

Tra le tortuose stradine a picco sull’Oceano Atlantico la Vitara si è dimostrata agile, con un rollio contenuto e in linea con le vetture del suo segmento. Leggermente rumoroso il 1.6 diesel, compensato da un comfort interno di livello grazie anche ai sedili avvolgenti e comodi e all’ottimo assorbimento sulle sconnesioni.

Nuova Suzuki Vitara

Sicurezza ad alti livelli

Ampia e completa la dotazione di sicurezza grazie al Radar Brake System (di serie sulle versioni 4WD) in grado di attenuare o impedire una collisione mediante tre funzioni: Warning (il conducence viene avvertito di frenare nel caso di un potenziale pericolo di collisione), Brake Assist (nel caso di probabilità di impatto il sistema aumenta la forza decelerante durante la frenata di panico) e l’Automatic Braking (nel caso di collisione inevitabile rilevata dal radar, il sistema frena automaticamente)

Infine sulla nuova Suzuki Vitara (di serie sulle versioni 4WD) è disponibile il Cruise Control adattativo.

Gamma motori:

Nuova Vitara è proposta nella motorizzazioni 1.6 benzina (coppia 156Nm/4.400 giri/min) e 1.6 diesel (320Nm/1.750 giri/min) entrambe dotate di 120CV e sviluppate in collaborazione con FCA, disponibili sia con cambio manuale che automatico. Il motore a benzina può essere abbinato ad un cambio manuale a cinque rapporti o ad una trasmissione automatica a sei marce. Il propulsore diesel è invece abbinabile ad un con cambio manuale a sei marce o ad un cambio manuale doppia frizione (che però non è disponibile al lancio, arriverà entro la fine dell’anno).

Prezzi e allestimenti: si parte da 19.900 euro

La nuova Suzuki Vitara entra in listino dal mese di marzo e sarà ordinabile già dalla prossima settimana. In linea con la filosofia Suzuki, sono 2 gli allestimenti disponibili: V-COOL e V-TOP con un delta prezzo di 2.500 euro per le versioni 2WDe di 2.000€ per le versioni 4WD. L’allestimento V-COOL offre di serie tra le varie, i cerchi in lega da 17” color antracite, la telecamera posteriore, il sistema Touch screen con Mirror Link, il key less e 7 air bag. La versione V-TOP offre di serie tra i principali equipaggiamenti: i fari a LED, i cerchi in lega BiColor, i sedili in pelle riscaldabili e il sistema Touch Screen Mirror link con navigatore.

New Suzuki Vitara

L’accesso alla gamma Vitara è rappresentato dalla versione 1.6 benzina 2WD, proposta a 19.900 euro in allestimento V-COOL, la 1.6 diesel AllGrip è invece proposta a 25.100 euro sempre in allestimento V-COOL. La top di gamma è la 1.6 diesel AllGrip in allestimento V-TOP a 27.100 euro.

Tra i principali optional troviamo: i sensori di parcheggio (238 euro), il tetto panoramico, il più ampio tetto in vetro apribile (1.000 euro), il Kit Urban che comprende alcune migliorie estetiche degli esterni (652 euro), il KIT Interior Colo (133 euro) e il Pachetto V-MORE BiColore (1.000 euro).

In offerta lancio fino al 30 aprile, la versione diesel 2WD è proposta alo stesso prezzo del benzina.

Entusiasta

Federico Ferrero

Direttore Autoappassionati.it

Dì la tua

Comportamenti alla guida quando le condizioni climatiche cambiano [Infografica]

Foto di Gabriele Bolognesi

Nuova Infiniti QX30 Concept | Salone di Ginevra 2015