venerdì, 21 settembre 2018 - 4:38
Home / Notizie / Motorsport / Nuova Toyota TS040 HYBRID per il Motorsport
Autoappassionati

Nuova Toyota TS040 HYBRID per il Motorsport

Tempo di lettura: 3 minuti.

Toyota Racing è pronta a rivelare i primi dettagli della sua partecipazione nel 2014 al FIA World Endurance Championship (WEC) dove potrà spingere al limite la tecnologia powertrain ibrida nel Motorsport.

Il prototipo TS040 HYBRID è stato progettato secondo le nuove regole destinate a mantenere il WEC e Le Mans all’avanguardia dello sviluppo tecnologico per le vetture da strada in questione. La presentazione al pubblico del prototipo avverrà durante la sessione di test ufficiali del WEC il 28-29 marzo, quando si scenderà in pista assieme, per la prima volta, ai prototipi di Audi e Porsche.

L’Automobile Club de l’Ouest, la più grande associazione motoristica francese, la quale ha istituito la nota competizione automobilistica 24 Ore di Le Mans, confermerà la definitiva griglia di partenza in data 13 febbraio. Per l’occasione Toyota Racing porterà due vetture con le quali gareggerà nel WEC e nella Le Mans.

Con la precedente vettura, la TS030 HYBRID, Toyota Racing si è imposta come pioniere nel campo dei propulsori ibridi per il Motorsport, ora con il suo successore, la TS040 HYBRID, porta la tecnologia ibrida ad un livello nettamente superiore.

Il cuore dell’auto è un motore V8 con un angolo di 90° tra le bancate dei cilindri e quattro valvole per cilindro, una cilindrata di 3,4 litri ed un’alimentazione a benzina. Essendo però un’auto ibrida, al motore termico si affianca un motore elettrico prodotto dalla consociata Denso. Entrambi i motori scaricano la propria potenza e coppia sulla trazione posteriore.

L’aggiunta di un motore/generatore della Aisin AW sull’asse anteriore, in combinazione con l’unità DENSO sul retro, permette ora al Toyota Hybrid System di fornire potenza a tutte e quattro le ruote.

In fase di decelerazione il motore/generatore applica una forza frenante in combinazione con freni meccanici tradizionali per produrre energia, che viene trasferita tramite un inverter DENSO al super condensatore Nisshinbo. Durante la fase di accelerazione, il motore/generatore inverte la sua funzione ed agisce come un motore per fornire un significativo incremento di potenza.

Il progetto prevede inoltre un cambio sequenziale a 6 rapporti con scatola in alluminio, frizione multidisco, differenziale meccanico viscoso autobloccante, sterzo assistito idraulicamente e dischi dei freni in carbo-ceramica.

Il telaio della TS040 HYBRID è stato progettato, sviluppato, prodotto, realizzato e gestito da Toyota Motorsport GmbH (TMG) di Colonia. Esso rappresenta una grande evoluzione dalla TS030 HYBRID grazie a un’aerodinamica all’avanguardia e design leggero.

La TMG possiede una tecnologia (hardware-in- the-loop) di calcolo e di simulazione avanzata che gli permette di sviluppare una vettura nel mondo virtuale. In questo modo il lavoro di sviluppo vero e proprio può essere compilato direttamente su carta prima ancora che la macchina venga costruita. Questo è ancora più significativo nel momento in cui ci fosse da gestire un importante cambiamento di regolamento.

L’intero progetto è stato sviluppato nella divisione di sviluppo dell’Unità Motorsport presso il centro tecnico di Higashifuji denominato Toyota Hybrid System – Racing (THS-R).

La vettura ha completato con successo il roll-out al Paul Ricard all’inizio di questo mese (21-23 gennaio), con i piloti Alex Wurz e Anthony Davidson alla guida del prototipo. Ulteriori test sono previsti prima della stagione di apertura del Sei Ore di Silverstone (20 aprile).

Maggiori dettagli sulla TS040 HYBRID, comprese le specifiche tecniche, saranno rilasciati immediatamente prima della prova ufficiale del WEC il 28-29 marzo.

Il forte legame tra il Motorsport e le future vetture stradali è di fondamentale importanza per Toyota Racing, la quale utilizzerà la TS040 HYBRID, come aveva già fatto in precedenza con la TS030 HYBRID, per poter testare nella vita di tutti i giorni le ultime innovazioni in materia di ibrido. Grazie al continuo lavoro di sviluppo Toyota ha già venduto 6 milioni di auto ibride dal lancio della Toyota Prius nel 1997.

Autore: Matteo Di Lallo

Potrebbe interessarti

Clio Cup Italia Imola 2018

Clio Cup Italia, Imola 2018: una tappa tra sorprese e conferme

Tempo di lettura: 2 minuti. Ad Imola è andato di scena il quinto doppio appuntamento della Clio Cup Italia che …

something