mercoledì, 24 Luglio 2019 - 3:27

Opel Corsa GSI | Prova su strada

Tempo di lettura: 3 minuti.

La Opel Corsa GSI è il modello sportivo della compatta di Rüsselsheim che si posiziona tra le versioni con motorizzazioni meno potenti e la più sportiva versione OPC, ormai fuori produzione. 

La sigla GSI è acronimo di Grand Sport Injection ed ha sempre forgiato i modelli sportivi del Marchio fino al 1999, quando fu sostituita dalla firma OPC (Opel Performance Center). Con l’arrivo sul mercato delle nuove Insignia berlina e station wagon viene ripreso il nome GSI e, dunque, non poteva mancare sulla quinta generazione della Corsa. Vediamo nella nostra prova su strada come si comporta la versione più pepata della compatta di Opel. 

Design: difficile passare inosservati

La Opel Corsa GSI non cambia nelle dimensioni rispetto alle versioni meno prestazionali. La lunghezza registra un valore di 4,02 metri, 1,74 metri di larghezza per 1,48 metri di altezza. A cambiare, invece, sono alcuni particolare che rendono la carrozzeria più accattivante. Carattere sportivo sottolineato dalla presenza di un paraurti anteriore che ospita nuove prese d’aria maggiorate con inserti in alluminio satinato. Subito sopra, trova spazio una mascherina a nido d’ape dalla quale si dilungano lungo tutto il cofano motore due nervature che aumentano visivamente la muscolosità dell’auto. Dinamicità anche nella vista laterale dove colpiscono i cerchi in lega da 18 pollici con pneumatici sportivi Michelin Pilot Sport 4 e pinze freno di colore rosso. Nella vista posteriore, troviamo lo spoiler che aumenta la deportanza e il terminale di scarico cromato. A chiudere un design davvero ben riuscito, ci sono inserti in carbon look sui coprispecchietti retrovisori e sui listelli che dividono la calandra anteriore. Infine, impossibile passare inosservati con il colore carrozzeria Mandarine Orange del nostro esemplare. 

Interni ricercati e sportivi. Manca un pò di tecnologia

All’interno dell’abitacolo colpiscono i sedili anteriori Recaro (disponibili come optional) che offrono una seduta bassa e sportiva. L’impianto di infotainment Radio R 4.0 IntelliLink sfrutta uno schermo touchscreen da 7 pollici che è posizionato nella parte bassa della plancia e risulta scomodo durante la guida. Non mancano i protocolli Apple CarPlay e Andorid Auto. A completare il pacchetto racing della Corsa GSI, troviamo il volante sportivo, il pomello del cambio rivestito di pelle e la pedaliera in alluminio. 

Per quanto riguarda l’abitabilità, si viaggia abbastanza comodi in quattro. Ovviamente quando si alza il livello di sportività, il comfort viene meno: i sedili Recaro rubano spazio e visibilità ai passeggeri posteriori che devono fare ginnastica per poter salire all’interno dell’abitacolo a causa della carrozzeria, esclusivamente tre porte. Con i suoi 285 litri la capacità di carico della Opel Corsa GSI non è tra le migliori nella categoria ma è sufficiente per una “sportiva” uscita fuoriporta. 

Alla guida della Opel Corsa GSI 1.4 turbo 150 CV: il brio non manca

Una volta salito a bordo della Opel Corsa GSI rimango piacevolmente colpito dalla posizione di guida bassa e ben regolabile. La percezione degli ingombri è buona anche se, una volta in movimento, i montanti posteriori comportano la perdita di qualche punto in termini di visibilità. I sedili Recaro sono un optional a mio avviso irrinunciabile perché, oltre all’aggiunta di una buona dose di sportività all’interno dell’abitacolo, risultano ben contenitivi nelle curve più impegnative. La parte bassa della seduta però è corta, una sottigliezza che potrebbe infastidire i più alti. 

Il propulsore si dimostra molto elastico e l’assetto regala emozioni nelle curve

Il propulsore è il turbo 1,4 litri da 110 kW/150 CV con 220 Nm di coppia disponibili tra i 3.000 e i 4.500 giri. L’erogazione non è mai troppo brusca e salendo di giri il motore si dimostra molto elastico. In termini di prestazioni la vettura accelera da 0 a 100 km/h in 8,9 secondi e raggiunge una velocità massima di 207 km/h. Se il motore non ruba l’attenzione dei puristi della guida, a riportargli un sorriso in faccia ci pensa l’assetto, derivato direttamente dalla più performante OPC. Non è un caso che i tecnici di Opel abbiano scelto il Nürburgring (il cosiddetto Inferno Verde) come tracciato per mettere a punto il comparto sospensioni e freni della nuova Opel Corsa GSI. Le tantissime curve hanno permesso un importante miglioramento in termini di agilità e spazi di frenata. L’unica trasmissione disponibile è il manuale a 6 rapporti che non risulta particolarmente preciso e ha una leva piuttosto lunga. Mi sarei aspettato qualcosina in più anche dal sound degli scarichi che, nonostante vanti delle interessanti note ai bassi regimi, rimane poco coinvolgente quando si sale di giri. 

Per quanto riguarda i consumi di carburante, la Casa dichiara un dato di 6,4 l/100 km nel ciclo misto. Non abbiamo avuto modo di confermarlo a causa dell’assenza dell’indicatore nel quadro strumenti (manca anche quello relativo all’autonomia). 

I sedili Recaro sono un optional irrinunciabile per una vera sportiva

In sintesi, la Opel Corsa GSI è in grado di sorprendere tra le curve, con un assetto ben tarato che permette un comando sincero e diretto al guidatore e, allo stesso tempo, si dimostra più gestibile (economicamente parlando) rispetto alla gemella OPC più potente, attualmente non disponibile sul mercato. 

Prezzo e concorrenti

Il prezzo di partenza della Opel Corsa GSI è di 19.400 € ma, aggiungendo optional come il sistema R 4.0 IntelliLink, i sedili Recaro, i fari Xenon e il climatizzatore automatico, il prezzo supera i 25.000€. 

Le rivali della Opel Corsa GSI sono la Audi A1 35, la MINI Cooper e la Abarth 595 Pista

Autore: Andrea Genre

Potrebbe interessarti

MINI ONE D

MINI One D Baker Street | Prova su strada

Da sempre simbolo di ricercatezza e sportività in chiave giovanile, la MINI Cooper One D …