in

Porsche Taycan GTS: il nuovo modello supera i 500 km di autonomia

Porsche Taycan GTS
Tempo di lettura: 2 minuti

Da poche ore Porsche ha presentato la gamma aggiornata della Porsche Taycan 2022 al Salone di Los Angeles 2021. Principalmente di nuovo c’è l’introduzione della nuova GTS e della nuova GTS Sport Turismo che sostituisce la precedente Cross Turismo.

La variante GTS è la combinazione ottimale di prestazioni e lusso e si posiziona tra la Taycan Turbo top di gamma (che eroga 679 CV) e la 4S (che produce 468 CV). La nuova Taycan GTS gode di ben 598 CV grazie al Launch Control ed impiega soli 3,5 secondi per accelerare da 0 a 100 km/h. Deriva una potenza extra da una batteria Performance Plus standard da 93,4 kWh con architettura a 800V, un qualcosa che consente alla vettura tedesca di gestire l’energia in modo continuo, riducendo di conseguenza al minimo la generazione ed il conseguente accumulo di calore. Grazie alla ricarica rapida fino a 270 kW, la Taycan GTS 2022 impiega soli 22,5 minuti per passare dal 5% all’80%.

Dalla Taycan Turbo vengono sia le sospensioni che le prestazioni, ma la calibrazione e la messa a punto siano specifiche. Di serie, l’auto dispone di sospensioni pneumatiche adattive con sollevamento intelligente e gestione attiva, così come la tecnologia torque vectoring ed il pacchetto Sport Chrono ed il volante multifunzione GT. L’impianto frenante è costituito da pinze freno rosse a sei pistoncini nella parte anteriore ed a quattro pistoncini in quella posteriore e provengono dalla Taycan 4S. Anteriormente ci sono dei dischi da 390 mm con rivestimento in carburo di tungsteno. Disponibili come optional i Porsche Ceramic Composite Brakes (PCCB).

Per gli interni, la Porsche Taycan GTS 2022 dispone dell’esclusivo pacchetto Race-Tex, che segue le altre varianti GTS della gamma Porsche. Sono ben 18 le modalità di regolazione dei sedili anteriori, sui quali è ricamato il logo GTS sui poggiatesta (anche posteriori). Nel caso si scelga il pacchetto GTS Interior, si aggiungono cuciture in Carmine Red o Chalk su cruscotto, portiere, braccioli, volante e sedili, con cinture di sicurezza abbinate. Il rivestimento del volante, della console centrale e delle portiere è invece carbonio opaco.

Una fascia anteriore e minigonne laterali SportDesign con lo speciale logo GTS caratterizzano esternamente le nuove GTS, mentre i finestrini laterali hanno un rivestimento in nero lucido, così come l’inserto del diffusore posteriore, mentre il badge sul retro è in nero opaco.

Di serie ci sono i cerchi Taycan Turbo S Aero Design da 20” con un’esclusiva finitura in nero satinato, tra gli optional anche i cerchi RS Spyder Design da 21”, anch’essi in nero satinato. Non mancano i fari Matrix PDLS Plus e delle calotte degli specchietti retrovisori esterni in tinta con la carrozzeria.

Per quel che concerne invece la Porsche GTS Sport Turismo 2022, viene ripreso il design da station wagon della precedente Cross Turismo, manca però il rivestimento sui passaruota e la colorazione dello spoiler posteriore è stata progettata per adattarsi al corpo.

Immutate le dimensioni interne con un volume di carico posteriore da 445 litri che può passare a 1212 litri abbattendo i sedili posteriori. Nell’anteriore è presente un bagagliaio con capacità di 82 litri. Invariati anche il tetto in vetro ed i collegamenti per montare un portabiciclette nella parte posteriore.

Queste vetture arriveranno sul mercato statunitense nel secondo trimestre del 2022, si parla di prezzi che partono da 131.400 dollari (116.090 euro) per la GTS “standard” e da 133.300 dollari (117.768 euro) per la GTS Sport Turismo.

Autore: Angelo Petrucci

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Loading…

    0
    Tesla Center Torino

    JP Morgan fa causa a Tesla per 162 milioni di dollari

    mitsubishi-eclipse-fast-furious-1

    Asta milionaria per la mitica Mitsubishi Eclipse di Fast & Furious