mercoledì, 18 luglio 2018 - 22:36
Home / Notizie / Anteprime / Volkswagen I.D. Vizzion | Salone di Ginevra 2018
Vizzion
Volkswagen I.D. Vizzion

Volkswagen I.D. Vizzion | Salone di Ginevra 2018

Tempo di lettura: 2 minuti.

Volkswagen aggiunge un altro tassello alla sua idea di mobilità del futuro. Dopo Crozz e Buzz, al Salone di Ginevra 2018 è stata presentata la I.D. Vizzion, vero manifesto della mobilità individuale del futuro secondo la Casa tedesca.

Completamente elettrica, come potrebbe essere altrimenti, la Vizzion è dotata del più alto grado di guida autonoma, tanto che nell’abitacolo, reso un confortevole salotto, manca anche il volante. Autonoma sì ma elegante, aggraziata nelle forme: questo concetto ha guidato i designer di Wolfsburg nella creazione di questa concept car che potremo vedere, più prima che poi, sulle strade di tutti i giorni.

L’obiettivo di Volkswagen è quello di applicare tecnologie innovative per rendere l’automobile più pulita e più sicura, oltre che molto più conveniente e confortevole. Grazie a queste nuove qualità, l’auto sarà in grado di estendere ulteriormente la sua rilevanza e il suo valore per la mobilità del futuro.

Grazie ai suoi numerosi sistemi di assistenza, il cosiddetto “autista digitale” ovvero una centralina di controllo, assume il controllo del veicolo, senza bisogno di un volante o di controlli visibili. Cambia così lo stesso concetto di auto che trasforma il suo senso di sicurezza e comfort.

La Vizzion diventa così in grado di accelerare, sterzare e procedere autonomamente nel traffico, permettendo agli occupanti di sfruttare liberamente il tempo a bordo. Un assistente virtuale, con cui i passeggeri comunicano attraverso la voce e i comandi gestuali, conosce le preferenze personali dei suoi ospiti – grazie a una completa integrazione nell’ecosistema digitale – e si adatta a ciascuno di essi.

Vizzion
Volkswagen I.D. Vizzion

Lunga 5,11 metri, la Vizzion è equipaggiata con due motori elettrici (potenza complessiva 225 kW) alimentati da una batteria agli ioni di litio da 111 kWh che le garantisce un’autonomia massima di 665 km, considerando la capacità rigenerante della frenata. La “All-new Electric Architecture” di Volkswagen è la spina dorsale tecnologica dei futuri veicoli elettrici e garantisce grande autonomia e massimo sfruttamento dello spazio a costi ottimali.

Tempo sette anni e vedremo oltre 20 veicoli elettrici uscire dagli stabilimenti di Wolfsburg. Bye Bye Dieselgate

Autore: Tommaso Corona

Potrebbe interessarti

audi e-tron

Audi e-tron: rivoluzionaria non solo sotto il cofano

Tempo di lettura: 2 minuti. Audi e-tron, la prima full electric dei quattro anelli, sarà inedita soprattutto a bordo, con …

something