giovedì, 21 giugno 2018 - 4:21
Home / Notizie / Novità / Volkswagen presenta il concept I.D. Buzz | Salone di Detroit 2017

Volkswagen presenta il concept I.D. Buzz | Salone di Detroit 2017

Tempo di lettura: 2 minuti.

Anteprima mondiale al North American International Auto Show di Detroit per il nuovo I.D. Buzz presentato da Volkswagen che fa tornare, in versione elettrica e moderna, il mitico Bulli degli anni ’60 e ’70.

Il minivan concept dei tempi moderni si presenta con un design che fa subito tornare alla mente  gli anni ’70, con la sua inconfondibile forma squadrata che ha segnato tante storie di gente comune in giro per il mondo. Si tratta di un veicolo il cui design particolarmente pulito riflette una trasformazione che coinvolge sia il Marchio che i relativi modelli.

Herbert Diess, Presidente del Consiglio di Amministrazione della marca Volkswagen, ha dichiarato al riguardo: “Nel 2020 inizierà la grande offensiva elettrica della marca Volkswagen, con modelli dall’architettura totalmente inedita, che porterà sul mercato una nuova generazione di veicoli 100% elettrici e completamente collegati in rete. Entro il 2025 puntiamo a vendere un milione di auto elettriche all’anno. Faremo della mobilità elettrica il nuovo tratto distintivo della Volkswagen“.

Dotata di trazione integrale grazie ai due motori elettrici posti sui due assi la cui potenza complessiva tocca i 374 CV (accellerazione 0-100 km/h in 5 secondi), già dal nome I.D. si riprende il concetto di Idea o, come preferiscono chiamarla dalle parti di Wolfsburg, Iconic Design. Buzz ricorda invece la parola “bus” ma nulla ha a che vedere con i mezzi di trasporto se non fosse per la sua capacità di portare fino a sette passeggeri.

Autonomia di 600 chilometri per il concept Volkswagen e la novità più grossa rappresentata dal sistema I.D. Pilot che guiderà in maniera completamente automatizzata il Buzz! Ecco le parole di Frank Welsch, Membro del Consiglio di Amministrazione della marca Volkswagen con Responsabilità per lo Sviluppo: “L’I.D. Buzz è un van di ultima generazione; si basa sul nuovo pianale modulare per veicoli elettrici MEB e offre comfort e spazio a volontà per viaggiare. La sua autonomia elettrica si aggira intorno ai 600 chilometri secondo il ciclo di guida NEDC (270 miglia/AER)

L’I.D. Buzz può essere ricaricato in modo induttivo oppure mediante una colonnina di ricarica. Con una potenza di ricarica pari a 150 kW ( si ricarica dell’80% in meno di 30 minuti. Welsch aggiunge: “Il concept della I.D. Buzz è avveniristico. Questo prototipo rappresenta a livello mondiale il primo van elettrico multivariabile con modalità di marcia completamente automatizzata. L’I.D. Buzz trasferisce la sensazione di libertà del Bulli a una nuova era della mobilità”.

La batteria agli ioni di litio piatta  è integrata nel pianale che consolida la struttura base della vettura. Ne abbassa inoltre il baricentro e provvede a un’ottimale ripartizione del peso sugli assi (3.300 mm il passo), oltre a garantire una ridotta accelerazione trasversale.

Funzione di guida completamente automatizzata dicevamo, e proprio a tal proposito torna d’attualità il piano di sviluppo annunciato al Salone Internazionale di Parigi (qui la notizia) che vede Volkswagen coinvolta con la serie I.D. a rivoluzionare la mobilità su quattro ruote. Non si vedrà prima del 2025 ma il sistema I.D. Pilot disponibile sul nuovo I.D. Buzz sarebbe già in grado di guidare il van in modalità completamente automatica facendo diventare il Buzz una specie di salotto dove poter passare piacevoli momenti con amici, ad esempio durante un viaggio come i meno giovani probabilmente hanno fatto a loro tempo sul Bulli.

Autore: Tommaso Corona

Potrebbe interessarti

Prezzi di Peugeot Rifter: si parte da 21.550 euro

Tempo di lettura: 1 minuto. Visto e toccato con mano al Salone di Ginevra 2018, dove è stato presentato in anteprima …

something