in

Volkswagen T-Roc 2022: interni, prezzo, motori, prova su strada in anteprima

Tempo di lettura: 5 minuti

Vogliamo partire dai numeri di uno dei crossover più apprezzati d’Italia? Nel periodo gennaio-maggio 2022, giusto per chiarire di quale auto stiamo parlando, Volkswagen T-Roc 2022 è la Volkswagen più venduta d’Italia, contando che il restyling 2022 di cui vi parliamo è già in commercio da diverse settimane. A conferma di ciò, sono già un milione le T-Roc vendute dal 2018, di cui 110.000 in Italia. Pilastro della T-Family, che oggi conta su modelli come la new entry Taigo, T-Cross e Tiguan.

Tra i B-SUV, contando quindi la “tripletta” T-Cross, Taigo, T-Roc, Volkswagen può vantare il 14,5% dei volumi, cifra importante. Buoni motivi, quindi, per evolvere e non stravolgere i contenuti e le forme del secondo crossover tra i tre sopra citati almeno stando alle lunghezze, come avremo modo di approfondire.

Vediamo, dunque, com’è cambiata Volkswagen T-Roc 2022 negli interni, nel prezzo, nei motori e le nostre impressioni di guida nella prova su strada in anteprima.

Esterni, dimensioni e interni Volkswagen T-Roc 2022

Importante partire dalle dimensioni della Volkswagen T-Roc 2022 per evidenziare le differenze con gli altri due crossover della gamma di Wolfsburg.

  • Lunghezza Vokswagen T-Roc 2022: 4,23 metri
  • Larghezza Volkswagen T-Roc 2022: 1,81 metri
  • Altezza Volkswagen T-Roc 2022: 1,58 metri
  • Passo Volkswagen T-Roc 2022: 2,59 metri

Innanzitutto, T-Roc 2022 è più corta di Taigo di tre centimetri, mentre è più lunga di 13 centimetri rispetto a T-Cross. Rispetto a loro, è ben più larga, quindi ha un’impronta su strada maggiore e risulta essere alta uguale alla T-Cross ed entrambe più distanti dall’asfalto rispetto a Taigo, più filante con la sua carrozzeria da piccolo SUV coupé. Dimensioni della T-Roc che, meglio specificarlo, rimangono uguali rispetto al passato. Diverse, invece, le modifiche effettuate al corpo vettura. Nuovi sono l’inserto LED centrale sulla calandra, i fari Full LED con gli IQ.Light LED Matrix in opzione, i fari diurni che ora non hanno più la forma a trapezio (la quale ripropone il colore della carrozzeria) ma occupano tre segmenti dedicati, come da foto che segue, e nuovo è anche il paraurti con estetica dedicata per l’allestimento sportivo R-Line.

Sul lato B, e la foto sopra aiuta, è nuova la grafica dei gruppi ottici posteriori così come è stato rinnovato anche al posteriore il paraurti, con finti sfoghi d’aria dalla parvenza sportiva. Si apprezzano anche i nuovi cerchi da 19″, il Black Style Pack che debutta su T-Roc per colorare di nero, ad esempio, il montante C e sono nuovi 4 colori della carrozzeria, con 3 alternative per il tetto a contrasto.

Nella fattispecie, sono questi i colori della Volkswagen T-Roc 2022:

  • Ascot Grey con tetto a contrasto (di serie)
  • Pastello Pure White con tetto a contrasto (470 euro)
  • Colori metallizzati/perlati (780 euro, Ravenna Blue, Kings Red, Deep Black, Iridium Grey, Pyrit Silver, Petroleum Blue e Lapiz Blue)

Gli interni della Volkswagen T-Roc 2022, ugualmente agli esterni, si rinnovano in varie parti. Sono nuovi i pannelli porta, gli inserti e i rivestimenti, i sedili Ergoactive, il design delle bocchette d’aerazione, la consolle centrale, e la configurazione della plancia con materiali soft touch. In questo senso, la qualità percepita a bordo è decisamente migliorata rispetto al recente passato.

Sempre nell’analizzare le novità degli interni della Volkswagen T-Roc 2022, nuovi sono anche il volante multifunzione capacitivo (comandi touch per R-Line), il Climatronic Touch, lo schermo centrale che non è più incluso nella plancia con diagonale fino a 9,2″ del sistema Discover Pro e il Digital Cockpit da 8″ su Life e da 10,25″ su Style e R-Line.

Motori Volkswagen T-Roc 2022

Ancora una volta niente ibrido per la T-Roc; trattandosi di un restyling, le varie modifiche hanno interessato tutto sommato più gli esterni e gli interni che i propulsori. Quest’ultimi contano sulle due unità benzina sovralimentate nelle cilindrate da 1 litro (110 CV) e da un litro e mezzo (150 CV), con quest’ultimo accoppiabile al cambio automatico DSG. Il primo, inoltre, è un tre cilindri, a differenza del 1.5 che è un quattro cilindri. C’è poi la variante 2 litri da 300 CV che equipaggia la sola T-Roc R, capace di raggiungere i 250 km/h autolimitati e di fermare il cronometro sui 4,9 secondi nello 0-100 km/h.

Volkswagen T-Roc 2022 Diesel viene offerta in tre varianti del suo 2 litri. Si parte con il 2.0 TDI SCR da 115 CV capace di consumi davvero contenuti (4,6-5,0 l/100 km) per passare al 2.0 TDI 150 CV (4,9-5,2 l/100 km) e alla variante 4Motion (5,5-6,0 l/100 km).

Infine, piccola differenza a livello del serbatoio: 50 litri per tutte ad esclusione dalla variante 4Motion Diesel e della T-Roc R. Il serbatoio dell’adBlue per le T-Roc Diesel contiene 12 litri. Nessuna delle T-Roc in gamma è guidabile da neopatentati.

Prova Volkswagen T-Roc 2022 in anteprima: la nostra prova del 1.5 turbo benzina con il cambio DSG

La Volkswagen T-Roc nel 2022 ha beneficiato di un rinnovamento di metà carriera, ma pur non trattandosi di un nuovo modello i cambiamenti sono più profondi di un semplice restyling. Tralasciando le novità estetiche esterne che abbiamo analizzao, è all’interno che la T-Roc 2022 ha cambiato pelle. Bisogna sedersi a bordo per capire l’entità delle novità, che riguardano in primis l’abbondanza (rispetto alle plastiche rigide precedenti) di materiali soft touch per plancia e pannelli porta, ma solo nella parte anteriore. Grazie a queste migliorie la sensazione di qualità percepita all’interno ha fatto davvero un grosso salto in avanti rispetto alla precedente generazione, ed è giusto rimarcarlo.

La nuova posizione del display centrale, ora rialzata, permette una migliore visione ed evita di dover distogliere lo sguardo dalla strada per consultarlo. Come già sottolineato su altre Volkswagen la grafica dell’infotainment è essenziale e non particolarmente accattivante. In compenso è molto intuitiva ed è molto facile da usare. Attraverso lo shop si possono acquistare alcune app aggiuntive tra cui il navigatore, ma con Apple CarPlay e Android Auto questo diventa superfluo.

Il display fronte schermo è personalizzabile e anche in questo caso l’intuitività è ai massimi livelli. Trovare la posizione di guida ideale è molto semplice e tutti i comandi sono ben posizionati. Lo spazio è generoso, anche nei sedili posteriori dove però chi siede in centro è leggermente sacrificato. Grande comfort in generale, spazio e ariosità all’interno dell’abitacolo, qualche fruscio in autostrada tolgono alla T-Roc 2022 il massimo dei voti in pagella.

Durante la nostra prova abbiamo provato il turbo benzina TSI ACT da 1.5 litri e 150 CV con la possibilità di disattivare due cilindri quando in fase di marcia non è richiesta un’elevata potenza. Il 1.5 TSI da noi provato era abbinato con il cambio DSG a 7 rapporti, sempre  una garanzia per qualsiasi utilizzo, ma anche dallo sterzo, troppo leggero e altresì diretto quanto basta analizzando ciò che ha da offrire la concorrenza in questo segmento di mercato. Il carattere più sportivo emerge mettendo il cambio e motore in Sport, la vettura diventa più reattiva ed anche lo sterzo si irrobustisce, senza eccessi. Tra le curve, che abbiamo incontrato nelle strade tra Verona e Montagnana, la nuova Volkswagen T-Roc 2022 se l’è cavata davvero molto bene, con un assetto molto preciso.

Prezzo Volkswagen T-Roc 2022 e allestimenti

Il prezzo della Volkswagen T-Roc 2022 parte da 27.350 euro per la motorizzazione 1.0 TSI Life da 110 CV con cambio manuale, passando ai 29.850 euro della variante 1.5 TSI (+ 2.000 euro per cambio DSG). La volete Diesel? Qui il prezzo della Volkswagen T-Roc 2022 a gasolio parte da 31.350 euro per il 2.0 TDI da 115 CV, da 35.650 euro per la 150 CV cui vanno aggiunti 1.900 euro per l’aggiunta della trazione integrale 4Motion. Costa 50.000 euro spaccati la Volkswagen T-Roc R, con una dotazione che comprende cerchi da 18″ (fino a 19″ in optional), impianto frenante con pinze blu, sedili anteriori sportivi con logo R, impianto di scarico con 4 terminali, volante sportivo con paddle maggiorati e paraurti con prese d’aria frontali maggiorati.

Merita due righe a parte il prezzo della T-Roc Cabrio. La variante decappotabile della Volkswagen T-Roc parte da 35.200 euro (1.0 TSI 110 CV) e passa da 38.000 euro (1.5 TSI 150 CV, + 2.000 euro per DSG). Veniamo agli allestimenti della Volkswagen T-Roc 2022.

Quanto costa la nuova T-Roc 2022? Parte da 27.350 euro per la benzina 1.0 110 CV, da 31.350 euro per la Diesel 2.0 da 115 CV.

Qui riassunta la principale dotazione di serie:

  • T-Roc Life:
    • Cerchi in lega Chester da 16″
    • Gruppi ottici Full LED con luci diurne integrate
    • ADAS (Front Assist, Lane Assist, ACC, Park Assist, Emergency Call, sistema di protezione proattivo)
    • Digital Cockpit 8″
    • Infotainment Ready2Discover 8″ con radio DAB+
    • App-Connect Wireles
    • 2 ingressi USB-C
  • T-Roc Style:
    • Cerchi in lega Johannesburg da 17″
    • Fari IQ.Light LED Performance
    • Luci diurne trapezoidali
    • Clima automatico touch
    • Illuminazione ambiente a LED
    • Rivestimento porte in similpelle con cuciture decorative
    • Sedili comfort in Artvelours (2 colori)
    • Supporto lombare sedili anteriori
    • Digital Cockpit Pro da 10,25″
  • T-Roc R-Line:
    • Cerchi in lega Valencia da 17″
    • Paraurti anteriori e posteriori R-Line
    • Mancorrenti cromati
    • Vetri posteriori oscurati
    • Pedaliera in acciaio
    • Illuminazione ambiente a LED
    • Sedili comfort in tessuto R-Line
    • Volante sportivo multifunzione in pelle con comandi Touc
    • Digital Cockpit Pro da 10,25″
Aspirante pilota

Federico Ferrero

Direttore Autoappassionati.it

Autore

Commenti

Scrivi un commento

One Ping

  1. Pingback:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  1. […] Fonte: autoappassionati.it […]

Loading…

0

Suzuki al Milano Monza Motorshow 2022, tra talent e la Jimny da Rally

Car Design Award 2022

Car Design Award 2022: vincono Toyota, Ferrari e Polestar