in

Il Club dei 500 km/h: sfida a suon di Hypercar

Bugatti Chiron Club dei 500 km/h
Tempo di lettura: < 1 minuto

Dici Bugatti e pensi ad automobili con motori da oltre 1.000 CV, evolute tecnicamente e terribilmente veloci: non c’è modello infatti a non essere stato fra le auto più rapide del suo periodo.

L’ultimo è di agosto 2019, quando un esemplare modificato della Bugatti Chiron è stato guidato dal pilota inglese Andy Wallace alla strepitosa velocità di 490,48 km/h. Sembra un qualcosa di difficilmente avvicinabile da altre auto, ma in realtà ci sono altri produttori che stanno lavorando per entrare nel Club dei 500 km/h.

Per Koenigsegg è una Mission(e)

Uno di questi è la svedese Koenigsegg, che detiene attualmente il record di velocità per auto stradali: è di 447,27 km/h, inferiore alla Chiron ma registrato secondo i criteri della Guinness World Records, che tiene conto della velocità media nelle due direzioni di marcia (Bugatti ne ha percorsa solo una). Stando al sito internet The Supercar Blog, Koenigsegg potrebbe esporre al Salone dell’auto di Ginevra (marzo 2020) un prototipo noto al momento come Mission 500, in grado di raggiungere i 500 km/h e costringere così la casa francese all’inseguimento.

Hennessey Venom F5

Dagli Stati Uniti con velocità

I 500 km/h sono nel mirino anche dell’americana Hennessey, che sta portando avanti lo sviluppo della Venom F5, una hypercar dotata di un monumentale motore V8 biturbo di 7.6 litri: supera i 1.600 CV e 1.750 Nm di coppia. Al momento non è noto quando inizieranno le consegne. Non si è sbilanciata invece l’americana SSC, che dall’estate 2019 ha iniziato a produrre la Tuatara, un bolide da 1.774 CV le cui prestazioni non sono state confermate: dovrebbe raggiungere i 480 km/h, ma non ci sono prove ad attestarlo.

SSC

Dì la tua

emobility-fca-politecnico

e-Mobility by FCA e Politecnico di Torino collaborano al Challenge@CLIK

Toyota GR Supra da 2.0 L

Nuova Toyota GR Supra: arriva il 2.0 turbo da 258 CV