giovedì, 20 settembre 2018 - 15:33
Home / Notizie / Anteprime / Jeep Grand Cherokee Trackhawk al Salone di Ginevra 2018
Grand Cherokee TrackHawk
Jeep Grand Cherokee TrackHawk

Jeep Grand Cherokee Trackhawk al Salone di Ginevra 2018

Tempo di lettura: 2 minuti.

Attacco a tre punte per Jeep al Salone di Ginevra: non bastavano la nuova Jeep Wrangler e la nuova Jeep Cherokee, infatti la Casa delle sette feritoie porta al salone svizzero l’anteprima mondiale della Grand Cherokee Trackhawk, il SUV Jeep più potente e veloce di sempre che sarà ordinabile in Italia a partire dalla presentazione al Salone di Ginevra.

Grande novità del più grande dei SUV Jeep è il potente propulsore V8 6,2 sovralimentato capace di mettere su strada ben 700 CV. 868 Nm di coppia compleatano la dimostrazione di potenza, quest’ultima gestita dall’automatico otto marce TorqueFlite.

Prestazioni di tutto rispetto per il 4×4 americano non certo leggero sulla bilancia: da 0 a 100 km/h in 3,7 secondi e velocità massima di 289 km/h. I freni Brembo assicurano dall’altro canto uno spazio d’arresto di soli 37 metri per decelerare da 100 a 0  km/h.  

All’esterno, la Jeep Grand Cherokee Trackhawk presenta elementi dal taglio aggressivo, tra  i quali i passaruota in tinta carrozzeria, cofano scolpito dotato di doppio estrattore d’aria e terminale di scarico quadruplo. La classica griglia frontale a sette feritoie è affiancata da fari bi-xeno adattivi circondati da una cornice a LED e impreziositi da un raffinato sfondo Gloss Black.

Completano l’aspetto esteriore i nuovi cerchi con finiture in titanio da 20″ x 10″, sotto i quali risaltano le inconfondibili pinze gialle dei freni Brembo, e i badge “Supercharged” sulle porte anteriori e quello “Trackhawk” sul portellone posteriore (entrambi con finitura Liquid Titanium Chrome su sfondo Matte Black).

Gli inserti in fibra di carbonio della plancia ospitano invece il quadro strumenti con display (DID) da 7″ con tachimetro posto al centro. Il contachilometri, che arriva fino a 320 km/h, è situato sul lato sinistro del quadro strumenti. Nella console centrale si trova il nuovo sistema Uconnect con display da 8,4″ con Apple CarPlay e Android Auto, oltre che dell’esclusiva funzionalità Performance Pages per un feedback immediato sulle prestazioni della vettura.

Sulla Grand Cherokee Trackhawk vengono proposti di serie anche i sedili in pelle Nappa con inserti in camoscio e logo “Trackhawk” ricamato; esclusive finiture in metallo Premium Metal; Active Noise Cancellation; rivestimento premium del tetto; quadro strumenti, porte, console centrale e bracciolo rivestiti in pelle con cuciture a vista; tappetini con logo Trackhawk e Entertainment Center con doppio schermo e lettore Blu-Ray per i sedili posteriori e due diversi impianti audio, tra cui il sistema Harman Kardon da 825 Watt, dotato di 19 altoparlanti e due subwoofer.

Potenza sì ma anche tanta sicurezza

 Grand Cherokee Trackhawk
Jeep Grand Cherokee Trackhawk

La nuova Jeep Grand Cherokee Trackhawk offre molti sistemi di sicurezza alla guida, tra i quali il Cruise Control adattivo con funzione di arresto; il sistema avanzato di assistenza alla frenata; il sistema di monitoraggio angoli ciechi con Rear Cross Path Detection; il Forward Collision Warning con Crash Mitigation; l’assistenza al parcheggio anteriore e posteriore; il Lane Departure Warning-Plus e il Ready Alert Braking, il dispositivo Trailer Hitch Camera View at Speed, che consente di controllare il rimorchio, utilizzando la telecamera installata posteriormente, quando la vettura è in movimento;.

Oltre ai contenuti standard, l’esemplare Trackhawk con livrea Redline in mostra sullo stand Jeep a Ginevra presenta cerchi neri da 20 “x 10” e interni in pelle Laguna neri – entrambi a richiesta.

 

Autore: Tommaso Corona

Potrebbe interessarti

Nuova BMW Z4

Nuova BMW Z4: cosa sappiamo prima del debutto a Parigi

Tempo di lettura: 3 minuti. La nuova BMW X4 sta arrivando. Ultima di una lunga stirpe di vetture roadster, l’ultima …

something