sabato, 8 Agosto 2020 - 5:03
Home / Notizie / Tecnica / PSA fari Full LED: tecnologia e stile per ogni Marchio del Gruppo

PSA fari Full LED: tecnologia e stile per ogni Marchio del Gruppo

Tempo di lettura: 4 minuti.

Oggi come oggi i proiettori Full LED sono la firma visiva delle moderne autovetture che sfoggiano una personalità forte ed esclusiva, sottolineata dal logo sulla punta del cofano e dalla coppia di proiettori, dalla forme sempre più variegate.

Molto modelli del gruppo PSA, possono essere dotati di proiettori Full LED con la nuova firma luminosa, che le conferisce un’identità forte e distintiva. Longilinee e penetranti, “i fari” circondano, il frontale della vettura, dai proiettori fino alle prese d’aria del fascione paracolpi. Inoltre grazie alla commutazione automatica dei fari abbaglianti-anabbaglianti le PSA riescono a distinguere autonomamente i veicoli che sopraggiungono nel verso opposto o che precedono e regolare il flusso luminoso per non abbagliare gli altri utenti della strada, e al tempo stesso illuminare le zone restanti.

Ovviamente i proiettori Full LED hanno una funzione di correzione automatica dell’assetto, l’illuminazione statica in curva e gli indicatori di direzione a LED, offrono una visuale e una visibilità ottimali, garantendo un’elevata sicurezza di guida in ogni momento della giornata. Essendo completamente a LED la richiesta di energia è molto ridotta e ciò crea indubbi benefici per consumi ed emissioni dell’intero veicolo.

Non solo proiettori frontali…

La vista posteriore delle vetture è ugualmente importante, la Peugeot 508 ad esempio è circondata dai gruppi ottici Full LED tridimensionali (in presenza di proiettori anteriori Full LED). Accesi giorno e notte con un’intensità adattativa, questi fari permettono una visione ad ampio raggio e ricercata dell’artiglio del Leone, ormai firma visiva tipica delle ultime realizzazioni della Casa. A questo si aggiungono i terminali di scarico cromati di diversa forma e tipologia a seconda delle versioni che completano un quadro stilistico molto dinamico e moderno.

Quando si bloccano e sbloccano le portiere i fari si illuminano in sequenza, mentre l’intensità d’illuminazione si adatta automaticamente alle condizioni di luminosità circostanti, assicurando maggiore visibilità sia di giorno che di notte.

I fari sono derivati direttamente dal lavoro effettuato sulle ultime concept-car di Peugeot dopo il concept QUARTZ, questi fari sono accesi in ogni condizione di guida ed hanno un’intensità adattiva, permettendo una visibilità continua degli artigli rappresentati dal faro. Gli “artigli” della Peugeot 508, protetti da una copertura trasparente che ne permette la visione anche laterale, senza soluzione di continuità, sono visibili da diverse angolazioni, a partire dal profilo fino alla zona posteriore piena. Il posteriore è quindi fortemente identificabile come appartenente al mondo Peugeot, con uno stile molto personale e che esalta ancor più il design della vettura.

Su Peugeot 508 e 508 Station Wagon sono di serie per le versioni GT Line e GT i proiettori Full LED Technology (con illuminazione statica della curva) e abbinati ai fari posteriori 3D Full LED adattivi sono di serie, mentre sono optional per la versione Allure a 1.250 €. Non disponibili per le entry level Active o l’intermedia Business

Peugeot, luce visibile e infrarosso

La tecnologia, poi, elemento imprescindibile specie in questo segmento di automobili, qui fa un salto quantico, mettendo a disposizione anche un innovativo Night Vision, un visore notturno finora non disponibile nel segmento D e che contribuisce ad elevare ancor più la sicurezza della 508.

Le 508 e 508 SW offrono infatti il Night Vision, un sistema che, grazie ad una telecamera a raggi infrarossi, permette di vedere nell’oscurità, ben oltre la portata dei fanali. Esso permette la visione notturna attraverso una camera infrarossi che di notte individua la presenza di pedoni o animali sulla strada, oltre il fascio di luce dei proiettori.

Citroen e DS: design e sicurezza

Fortunatamente, la tecnologia sta evolvendo in maniera significativa, come dimostrano i fari DS Matrix Led Vision presenti sugli specifici allestimenti di DS 3 Crossback.

Il principio alla base di questa tecnologia è semplice: fornire la massima illuminazione, riducendo nel contempo l’abbagliamento. Un risultato frutto del gioco di squadra di un sistema composto da una videocamera posizionata sul parabrezza della DS 3 Crossback, ed un gruppo ottico costituito da 3 LED anabbaglianti cui si aggiunge il modulo Matrix Beam, composto da 15 unità LED indipendenti.

Il primo effetto di questa ingegnosa struttura, è l’originalità di una firma luminosa esclusiva che rende il look delle DS ancora più accattivante, con i fari ad anticipare l’elevato livello tecnologico di bordo. Le differenti fasi in cui è articolato il fascio luminoso, prevedono un utilizzo notturno urbano con Matrix Beam disattivato per effetto della modalità “Anabbaglianti”.

Non appena la guida diventa extraurbana, la Matrix Beam si attiva in modalità “Abbaglianti”, ma ognuna delle 15 unità è pronta a disattivarsi automaticamente all’avvicinarsi di un veicolo. In questo modo creerà un cono d’ombra e non arriverà mai ad infastidire altri veicoli, sia nella fase in cui una vettura sopraggiunge frontalmente, sia in quella di sorpasso.

Anche la Citroën C5 Aircross riprende perfettamente l’identità stilistica di Citroën, con gli “chevron” e la firma luminosa full LED su due livelli, posizionati sulla calandra imponente.

I gruppi ottici superiori includono i fari diurni e gli indicatori di direzione, e sono collegati agli “chevron” con un doppio profilo cromato che si estende per l’intera ampiezza del frontale e sottolinea l’ampiezza del veicolo, mentre quelli inferiori sono inseriti nella calandra seguendone il movimento. Al posteriore, i gruppi ottici in rilievo, con quattro moduli 3D a LED su ciascun lato del veicolo, creano una firma luminosa inedita, tecnologica e grafica.

Opel IntelliLux LED matrix: pensati per la grande diffusione

La nuova generazione di Opel Corsa ha portato una rivoluzione nell’illuminazione delle piccole: la pluripremiata tecnologia dei fari IntelliLux LED matrix, che ha già fatto grandissima impressione su Opel Astra e Insignia.

Al di fuori delle aree urbane, i fari anteriori a matrice inseriscono automaticamente gli abbaglianti. Gli otto elementi LED sono gestiti mediante un’avanzatissima telecamera anteriore ad alta risoluzione e adattano continuamente il fascio di luce alle situazioni del traffico e all’ambiente circostante. Le auto che provengono dalla direzione opposta e quelle che si trovano davanti a noi vengono semplicemente e automaticamente “tagliate fuori” dal fascio di luce, eliminando l’abbagliamento, mentre chi guida ha sempre gli abbaglianti al massimo.

In questo modo il guidatore di Opel Corsa si avvantaggia di una visibilità notturna ottimale e dispone così di più tempo per evitare potenziali incidenti con oggetti o animali. L’illuminazione rimane sempre massima tutto intorno alle vetture che vengono incontro o a quelle che si seguono. Le altre vetture vengono seguite da un cono d’ombra, creato spegnendo automaticamente segmenti successivi dei fari a matrice di Led. Il massimo della visibilità senza bisogno di accendere e spegnere manualmente gli abbaglianti, tutto avviene automaticamente. Una illuminazione notevolmente migliorata in condizioni di visibilità ridotta, come durante la notte, va a vantaggio anche del comfort di guida, soprattutto per tutti coloro che percepiscono come disagevole la guida in queste condizioni.

Per ridurre ulteriormente le emissioni di CO2, sulla nuova Corsa Opel offre anche i fari anteriori con LED, estremamente efficienti. Ciascun faro consuma solo 13 Watt in modalità anabbagliante, con un risparmio di energia dell’81% rispetto ai fari alogeni. Grazie alla speciale tecnologia dei riflettori, anche i fari anteriori con LED trasformano la notte in giorno.

Autore: Redazione Autoappassionati.it

Potrebbe interessarti

cambio automatico ford

Cambio automatico Ford: sempre più clienti lo scelgono

Ford ha pubblicato i risultati di uno studio che evidenzia come sempre più automobilisti, in …