giovedì, 4 Giugno 2020 - 3:01
Home / Notizie / Ecologia / PSA: quali sono i modelli ibridi Peugeot, Opel, DS e Citroen

PSA: quali sono i modelli ibridi Peugeot, Opel, DS e Citroen

Tempo di lettura: 4 minuti.

Il gruppo PSA ha sempre creduto nell’elettrificazione delle proprie vetture. E’ infatti vero che la piattaforma EMP2, nata e lanciata nel 2013, per la prima volta con Citroën C4 Picasso e Peugeot 308, è stata aggiornata e utilizzata, più recentemente, per i veicoli compatti e premium con alimentazione ibrida plug-in, come ad esempio i modelli SUV e CUV con trazione anteriore e integrale.

Questa strategia è stata focalizzata nell’ottica di ridurre i consumi del 40% rispetto ad un veicolo a combustione interna tradizionale. Tra il 2019 e il 2021 sono infatti in programma ben 7 veicoli che “poggeranno” sulla piattaforma EMP2, e molti di questi rispondono all’esigenza di chi vuole una vettura ibrida. Vediamo quali sono marchio per marchio.

Citroen: Crossover per tutta la famiglia

SUV C5 Aircross Hybrid è, insieme alle cugine Grandland X, Peugeot 3008 e DS 7 e-Tense, basata sulla piattaforma EMP2 con tecnologia ibrida plug-in (qui il Focus Tecnico), in grado di offrire fino a 50 km di autonomia in modalità 100% elettrica. Già riferimento in termini di comfort e modularità, il SUV C5 Aircross, con l’offerta ibrida plug-in, raggiunge un livello superiore di comfort, per affrontare in totale tranquillità gli spostamenti quotidiani in modalità 100% green.

Per quanto riguarda l’acquisto, il prezzo in promozione di Citroen C5 Aircross Hybrid è pari a 34.550 euro, grazie all’Ecobonus Citroen di 7.000 euro sul prezzo di listino, comprensivo di Ecobonus statale. Ma sono presenti molte soluzioni di acquisto o di noleggio.

Opel: due range di potenza e trazione

Opel Grandland X Hybrid4 è il primo plug-in hybrid della casa di Rüsselsheim. La nuova ibrida sarà in grado di percorrere fino a 59 km dichiarati in autonomia con consumi tra 1,4-1,3 l/100 km. La guida dinamica è resa possibile dalle quattro diverse modalità presenti sulla vettura (a scelta tra elettrica, ibrida, trazione integrale e Sport) nonché dal turbo benzina 1.6 l accoppiato ai due motori elettrici (uno anteriore da 110 CV e uno posteriore da 113 CV) che garantiscono 300 CV totali di potenza e 235 km/h di velocità massima.

Ad affiancarla troviamo l’Opel Grandland X Hybrid a trazione anteriore, la versione Hybrid; la vettura è dotata di un motore turbo benzina 1.6 abbinato al “solo” motore elettrico anteriore che insieme erogano 225 CV di potenza complessiva. A fronte di consumi contenuti, nel vero senso del termine, in 1,5-1,4 l/100 km in WLTP. Con la trazione elettrica, questa vettura ibrida può arrivare a percorrere 57 km nello stesso ciclo, grazie alla batteria agli ioni di litio con capacità di 13,2 kWh.

Per il mercato italiano, la entry level della gamma PHEV (plug in hybrid electric vehicle) di Opel diventa accessibile a un prezzo inferiore a 40.000 euro. Grazie alle emissioni di CO2 confinate a 36-37 g/km la vettura può accedere all’incentivo statale “Ecobonus” di 1.500 o 2.500 euro riservato alle vetture con emissioni comprese tra 20 e 70 g/km. Al valore più alto di 2.500 euro hanno diritto i clienti che rottamano una vettura con classe di emissioni compresa tra Euro 0 ed Euro 4.


Agli incentivi statali si aggiunge la campagna di lancio Opel che prevede una riduzione del prezzo tra 4.000 a 6.000 euro, con il valore maggiore applicato in caso di rottamazione. La somma degli incentivi Opel a quelli statali porta ad una riduzione massima di prezzo di 8.500 euro, corrispondente ad un prezzo di ingresso per Opel Grandland X Hybrid Plug-In di 34.050 euro. In Italia Opel Grandland X Hybrid Plug-In, come le altre cugine PSA, hanno anche il vantaggio di essere soggette all’esenzione o al pagamento al 50% della tassa di possesso (bollo), a seconda della regione.

Peugeot: ibridizzare crossover, berlina e station

Il Peugeot 3008, il SUV di successo del Leone francese, è già disponibile per gli ordini, la versione plug-in di Peugeot 3008 Hybrid offre, proprio come l’Opel, due motorizzazioni e fino 50 km in elettrico nel ciclo WLTP.

Da una parte la due ruote motrici HYbrid, da 225 CV e fino a 40 km in elettrico, disponibile negli allestimenti Allure, GT Line e GT. Dall’altra la Peugeot 3008 HYbrid4, 300 CV e trazione integrale grazie all’ausilio di due motori elettrici montati sui due assi, ognuno da 110 CV, più l’endotermico benzina PureTech da 200 CV. Per la top di gamma, gli allestimenti più sportivi: GT Line e GT.

Il prezzo di Peugeot 3008 Hybrid, nella versione da 225 CV, parte da 44.430 euro, fino ai 48.380 euro dell’esclusiva GT.

La Peugeot 3008 Hybrid 4×4 da 300 CV (qui la nostra prova) e capace di accelerare da 0 a 100 km/h in 5,9 secondi, per una velocità massima di 235 km/h, parte invece da 51.930 euro, fino ai 53.880 euro della GT. Sul sito di Peugeot, prima di tutto, è possibile notare la presenza di una promozione già in atto sul noleggio a lungo termine promosso da Free2Move Lease su Peugeot 3008 Hybrid da 300 CV (a partire da 399 euro/mese per 36 mesi e 45.000 km).


Impressionanti i consumi dichiarati in WLTP: 1,2-1,7 l/100 km per la HYbrid4, a fronte di emissioni di CO2 massime di 39 g/km (è valido l’Ecobonus fino a 2.500 euro a fronte della rottamazione di un usato).

Discorso analogo per le Peugeot 508 e 508 SW, a differenza di 3008 Hybrid e Hybrid4, arrivano sul mercato con la sola trazione anteriore e la capacità di procedere in elettrico fino a 54 km in WLTP grazie alla batteria da 11,8 kWh.

A parità del SUV transalpino, anche 508 Hybrid viene proposta negli allestimenti Allure, GT Line e GT. Sotto il cofano della Peugeot 508 Hybrid il 1.6 turbo benzina abbinato al motore elettrico, per una potenza combinata di 225 CV. Il prezzo di Peugeot 508 Hybrid parte infatti da 46.880 euro, fino ai 52.880 euro dell’esclusiva GT.

DS: l’ammiraglia eclettica del gruppo

DS 7 Crossback E-Tense è il primo SUV Premium ibrido plug-in a trazione integrale del Marchio francese. Ecco com’è fatto fuori e dentro.
La Gamma DS E-Tense, composta da DS 7 Crossback E-Tense 4×4 e DS 3 Crossback E-Tense, invita i clienti a sposare il nuovo mondo dell’elettrificazione tanto più che l’offerta spazia dal 100% elettrico all’ibrido plug-in.

Esattamente come la sorella più piccola DS 3, la DS 7 Crossback e-tense non presenta sostanziali differenze rispetto alle versioni termiche. Troviamo, poi, i DS Active Led Vision che coniugano design originale e tecnologia e variano l’intensità e l’orientamento dei proiettori a seconda delle necessità.
Dotata degli stessi motori delle cugine la DS 7 Crossback e-tense è disponibile in allestimento Business a partire da 51.050 euro, per passare ai 54.350 euro di quello Grand Chic.

Autore: Redazione Autoappassionati.it

Potrebbe interessarti

smart fortwo eq

5 auto da acquistare con l’Ecobonus: sconti da 1.500 a 6.000 euro

automobile.it ha presentato una sua top 5 delle auto più convenienti da acquistare usufruendo dell’Ecobonus. …