mercoledì, 21 novembre 2018 - 8:33
Home / Notizie / Curiosità / Emergono i primi impressionanti dati sulla McLaren Senna GTR
McLaren Senna GTR

Emergono i primi impressionanti dati sulla McLaren Senna GTR

Tempo di lettura: 2 minuti.

Presentata al Salone di Ginevra 2018, dove la vettura da competizione fu tra le più fotografate, la McLaren Senna GTR è conosciuta per essere una hypercar omologata per il solo uso pistaiolo.

Se da una parte tutte e 75 le vetture che verranno costruite sono già state vendute, dall’altra emergono nuovi dettagli di una tra le più potenti hypercar del 2018. Tra le conferme, 1.000 chilogrammi di carico aerodinamico grazie all’aerodinamica attiva che, per fare un paragone, è ancora distante dalle monoposto  della massima serie (secondi voci ben informate una F1 attuale è in grado di sviluppare più di 2.500 chili di carico sui due assi).

Intanto i test della vettura proseguono e in McLaren fanno sapere che la produzione della loro hypercar (affiancata dalla recente Speedtail, questa sì omologata per la strada) non verrà estesa nonostante le tante richieste pervenute a Woking.

McLaren Senna: già la stradale fa paura…

Per chi si fosse perso qualcosa, la britannica hypercar del 2018 è la versione corsaiola della McLaren Senna, oggi in produzione presso il McLaren Production Centre nel Regno Unito. Le consegne sono previste a partire dal mese di settembre 2019 una volta che la produzione delle McLaren Senna omologata da strada verrà completata.

La sagoma della carrozzeria della Senna GTR – mostrata in un sketch di design preliminare e non troppo dissimile dalla vettura esposta a Ginevra – si baserà su di un telaio con un passo ruota anteriore e posteriore più largo e ruote con cerchi ruota a bullone centrale da competizione.

La carrozzeria in fibra di carbonio ha nuovi e parafanghi più ampi, un splitter anteriore ed un diffusore posteriore più grandi e l’ala attiva riposizionata; questi due ultimi elementi si combinano per migliorare l’aero-efficienza “accoppiando” l’ala al flusso dell’aria dal diffusore, consentendo una efficace ottimizzazione del carico aerodinamico a velocità ridotte.

Ancora sconosciuto il peso della Senna GT3, sicuramente peserà meno della stradale non dovendo rispondere ai “limiti” imposti dalla legislazione. Il motore sarà invece lo stesso motore 4.0 V8 biturbo da 825 CV, 25 in più della Senna e di conseguenza un rapporto peso/potenza migliorato.

Autore: Tommaso Corona

Potrebbe interessarti

Bugatti EB110

Bugatti EB 110, il genio incompreso

Diciamo la verità, per dire che la Bugatti EB 110 sia una bella auto bisogna …