martedì, 23 ottobre 2018 - 11:10
Home / Notizie / Anteprime / Tutte le novità del Salone di Ginevra 2018
Novità del Salone di Ginevra

Tutte le novità del Salone di Ginevra 2018

Tempo di lettura: 3 minuti.

Come ogni anno c’è tanta attesa per la kermesse svizzera che taglia quest’anno il traguardo dell’88° edizione. Vera e propria vetrina, la prima dell’anno, sul mondo dell’auto in continua evoluzione, vi raccontiamo in poche righe le novità del Salone di Ginevra 2018, pur aspettandoci colpi di scena che, come ogni anno, aumentano il boom mediatico sul re dei saloni dell’auto.

Partiamo da loro, dalle supersportive. Come non citare, anzi dedicare l’apertura alla Ferrari 488 Pista. Di lei si sa già, quasi, tutto, ma la curiosità di vederla dal vivo con la sua aerodinamica ricercata figlia delle competizioni è tanta. Pochi chilometri più in là di Maranello, più precisamente Sant’Agata Bolognese, Lamborghini dovrebbe portare a Ginevra la versione Spider della Huracan Performante, confermando i suoi 640 CV del V10 aspirato.

Superate le Alpi la risposta delle altre case non si è fatta attendere: Porsche presenta la nuova 911 GT3 RS, Aston Martin sfodera la nuova Vantage (motore AMG) e la DB11 Volante, non una vera e propria novità essendo la versione aperta della DB11 che tutti conosciamo. Infine, sempre dalla Germania, tanta attesa per il debutto della AMG da quattro posti.

Un gradino sopra le supercar citate, c’è tanta attesa nel vedere finalmente in anteprima mondiale fuori dai confini di Sua Maestà la McLaren Senna, esposta a Ginevra nella versione Carbon Theme. Potrebbe sorprendere l’italianissima Corbellati Missile, un’auto artigianale capace di sfondare il muro dei 500 km/h, mentre sono già usciti i teaser della Italdesign Zerouno Roadster.

Un gradino sotto, tante le sportive al debutto: il neonato Marchio Cupra porta al debutto la Ateca da 300 CV, Toyota dovrebbe togliere i veli alla versione concept della nuova Supra, frutto dell’alleanza con BMW e base comune della futura nuova Z4. Il costruttore tedesco onora i 30 anni con un edizione speciale della sua M4, Mercedes porta la nuova G 63 AMG mentre Lotus porta al debutto la più potente Lotus 3-Eleven mai prodotta, la 430. Alpine non sta a guardare con due nuove versioni della A110.

Capitolo SUV/Crossover: come accaduto negli ultimi anni, le novità principali riguardano proprio loro, i più amati dal pubblico. Ecco allora spazio alle nuove BMW X4, Hyundai Santa Fe, Ford Edge, Lexus UX (concorrente/sorella di lusso di Toyota C-HR) e il B-SUV Skoda in versione concept, la Vision X.

Salendo di fascia di prezzo tra le novità del Salone di Ginevra spazio alla nuova Porsche Cayenne in versione ibrida plug-in e l’esclusiva Range Rover SV Coupè, prodotta in 999 esemplari e Urus, che varca per la prima volta i cancelli di Sant’Agata per mostrarsi al grande pubblico.

Jeep presenta invece in anteprima europea (hanno già debuttato a Los Angeles) la nuova Wrangler, il restyling di Cherokee e l’estrema Grand Cherokee Trackhawk, un modello oltre le righe del celebre 4×4 americano con i suoi 700 CV.

Tra le station e le berline premium Volvo presenta la nuova V60, Mazda il restyling della Mazda 6 Wagon, Mercedes il facelift di Classe C e Audi la nuova A6, rivista nel design e dotata delle ultime tecnologie di guida assistita.

Segmento C folto di novità con nuova Mercedes Classe A e la sua rivoluzionaria tecnologia d’infotainment, Kia Ceed (senza più apostrofo), nuova Peugeot 508 che rompe completamente con i passato e nuovo Berlingo dei cugini di Citroen che viene riproposto come Opel Combo e Peugeot Rifter nell’ottica dell’alleanza PSA/Opel.

Fra le utilitarie spazio a Ford Ka+ in allestimento Active e restyling di Skoda Fabia.

Elettriche, e ibride, di grido con il debutto di nuova Jaguar I-Pace, già eletta come l’anti Tesla Model X, la più compatta ed economica Hyundai Kona in versione elettrica, la nuova Toyota Auris ibrida e la Mitsubishi Outlander PHEV, con nuovo motore elettrico più prestazionale. Cupra vuole stupire tutti con la prima e-Racer, la vettura turismo interamente elettrica, mentre c’è molta attesa per l’hypercar Rimac che dovrebbe portare avanti il discorso Concept One mentre BMW svelerà la versione aperta della sua elettrica i8, la Roadster.

E le italiane?

È vero, abbiamo aperto l’articolo con la 488 Pista, ma tornando tra i comuni mortali cosa dobbiamo aspettarci dalle Case italiane? Fiat porta nuovi allestimenti dei suoi pezzi da 90, come la 124 S-Design e tutta la gamma 500 Mirror, Abarth la 124 GT con tetto Hard Top in fibra di carbonio (unico nel segmento) e due nuove versioni di Alfa Romeo 4C (la Coupè Competizione e la Spider Italia) così come sono pronte a stupire le versioni NRing di Giulia e Stelvio Quadrifoglio e, non ultima, la Giulia Veloce Ti, in grado di rispolverare la mitica sigla Turismo Internazionale tanto cara al Biscione.

Come ogni anno vi terremo costantemente aggiornati LIVE dal Salone di Ginevra per ulteriori approfondimenti e dirette sui nostri canali social.

 

Autore: Tommaso Corona

Potrebbe interessarti

Ferrari ibrida

Ferrari ibrida , sei tu?

Inutile girarci attorno, in Ferrari l’elettrificazione procede spedita. Non è infatti un mistero che già …

something